Chieri: Gabriel Gervasio, Fabio Pavia, Andrea Barbero, Matteo Calindro
Chieri al Maggioni: Gabriel Gervasio, Fabio Pavia, Andrea Barbero, Matteo Calindro

Seconda giornata del 40° Maggioni Righi, caratterizzata da un’altra gran partita del Borgaro, dalla vittoria del Chieri sulla Juve in rimonta e dalla spigolosa e calda partita tra Toro e Dynamo Kiev, culminata in un acceso finale sottolineato dai fischi della tribuna del Walter Righi di Borgaro.

GIRONE A
Come sempre ad aprire le gare del Maggioni sono i padroni di casa del Borgaro, che mettono in cassaforte un’altra super prestazione. La squadra di Gianni Iuliano, dopo essere andata sotto 1-0 con il Genoa di Luca Chiappino grazie alla rete del terzino Di Razza, trova il gol del pareggio con il solito Ettore Tonini che finalizza l’assist di Simone Gigliotti, sull’1-1 i gialloblù spingono e vanno anche vicini al vantaggio con Molfetta e Schiavone. La seconda gara del girone, quella tra Nordsjaelland e Atalanta termina a reti inviolate. Quattro pareggi in quattro partite, con Borgaro e Genoa in leggero vantaggio per numero di reti segnate, l’ultima giornata sarà quella decisiva.

BORGARO-GENOA 1-1
Reti (0-1, 1-1): 1’ st Di Razza (G), 8’ st Tonini (B)
Espulso: 28’ st Colazzo (B)
BORGARO (4-4-2): Dosio, Guelfo, Catania, Chiumello (10’ st Leccese), Gigliotti, Tonini, Boffa (1′ st Ballone), Fimognari, Mameli (20’ st Letizia), Molfetta (25’ st Colazzo), Tabone (1’ st Schiavone). All. Iuliano.
GENOA (4-3-1-2): Wozniak, Vallotto, Di Razza (25’ st Maglione), Mukaj, Incerti, Zielski, Rancati (20’ st Pellicanò), Diakhate (20’ st Bamba), Cavalli, Zanoli (25’ st Agostini), Ascioti. All. Chiappino.

NORDSJEALLAND-ATALANTA 0-0
Ammonito: 25’ Viviani (A)
Angoli: 4-1
NORDSJEALLAND (4-3-3): Andresen (1’ st Gulstorff), Randolf (9’st Ramussen), Elsubalhi, Abben, Engaard, Garly (28’ st Ibsen), Palm, Lejbowicz, Lyshoj, Crone, Bredhal. All. Hoff.
ATALANTA (4-3-3): Nozza Belli, Renault C. (1’ st Cittadini), Debrali (6’ st Ruggeri), Marcaletti, Renault G., Viviani (1’ st Panada), Dalessandro, Roma, Faye (24’ st Meraglia), Manfredi (10’ st Repa), Beugre (1’ st Reda). All. Bosi.

CLASSIFICA GIRONE A
Borgaro 2
Genoa 2
Atalanta 2
Nordsjealand 2


GIRONE B
Le gare del pomeriggio al Maggioni si aprono con BresciaGoteborg che vede uscire vincitori gli Svedesi grazie al rigore battito da Reis. Da menzionare il provvidenziale intervento del portiere bresciano Pilotti su Ambroz, all’inizio della ripresa, che nega il gol deviando la palla sulla traversa.
Strepitosa la prestazione del Chieri che si impone sulla Juventus per 2-1. Dopo il vantaggio del bianconero Ferraris, a ribaltare le sorti della gara sono il capitano di giornata Andrea Barbero con un piatto piazzato su assist di Thomas Gerbino, e Joseph Mingrone che finalizza un rigore procurato da Thjis Barcellona. La squadra di Andrea Mercuri, inoltre, si è vista annullare due gol per fuorigioco: il primo di Barcellona al 12′ per carica sul portiere e il secondo di Savastano al ventesimo della ripresa per fuorigioco. Esordio al Maggioni con la maglia del Chieri e ottima prestazione per l’ex Borgaro Alessio Cirulli, schierato da Mercuri in mediana a protezione della difesa.

BRESCIA-GOTEBORG 0-1
Reti: 21′ st rig. Reis.
Ammoniti: 8′ st Stanford (G), 21′ st Maccherini (B), 27′ st Bui (B).
Angoli: 1-0
BRESCIA (4-4-1-1): Pilotti, Beccalossi (1′ st Hajdini), Bui, Lancini (18′ Maccherini), Danesi (27′ st Reboldi), Boafo, Bertoni (1′ st Principi), Butturini (1′ st Manus), Ausanio, Del Barba, Barazzetta (18′ st Aceti). All. Aragolaza.
GOTEBORG (4-3-3): Benediktsson, Moldin, Erlandsson, Tolinsson, Van Assema, Stanford, Nygaard, Reis, Ambroz, Vihlemsson, Tellander. All. Carney.

CHIERI-JUVENTUS 2-1
Reti: 4′ Ferraris (J), 3′ st Barbero (C), 11′ st rig. Mingrone.
Angoli: 2-1
CHIERI (4-3-1-2): Baldi, Calindro, Martello (6′ st Pavia), Formia, Zeggio, Barbero (20′ st Morone), Cirulli (31′ st Gervasio), Gerbino, Barcellona (14′ st Savastano), Mingrone (14′ st Terribile), Rossi (6′ st Appendino). All. Mercuri.
JUVENTUS (4-3-3): Oliveto, Savona (1′ st Mele, 22′ st Bevilacqua), Mosagna, Giorcelli, Pittivino, Spitale, Andretta (17′ st Mauro), Andreano (20′ st Salducco), Petronelli (23′ st Mulazzi), Ferraris (10′ st Chibozo), Giorgi (10′ st Lorfano). All. Beruatto.

CLASSIFICA GIRONE B
Juventus 3 (differenza reti +4)
Chieri 3 (0)
Brescia 3 (0)
Goteborg 3 (-4)


GIRONE C
La Dynamo Kiev affronta il Torino in una delle gare più attese del Maggioni, avendo entrambe vinto nella prima giornata. Ad andare in vantaggio sono i granata con Foschi, a poco più di 5′ dalla fine, ma la Dynamo trova il pareggio al 29′ con Riazantsev. Fin dall’inizio della partita, la più “rognosa” del torneo con tanti falli e interventi duri, in campo si percepivano tensioni, ma dopo il pareggio della Dynamo si è sfiorata la rissa. Il portiere del Torino, Matisyak, si lamenta per un colpo ricevuto proprio dal marcatore biancoblù. I due arrivano testa a testa e a quel punto accorrono intorno a loro tutti i giocatori in campo, ma a scatenare il parapiglia sono alcuni giocatori dalla panchina granata in pettorina gialla che si fiondano nel mucchio. A sedare gli animi ci pensa il direttore di gara Savarra non senza fatica e che, dopo aver sanzionato i giocatori coinvolti, fischia la fine.

L’ultima gara della seconda giornata del Maggioni è quella tra Chisola e Fiorentina che si conclude con il risultato di 1-2. Una partita giocata benissimo dalla squadra di Giorgio Brighenti, che dopo aver subito, al 10′, il gol di Barducci su assist di Ghilardi, trova il pareggio con il precisissimo rigore di Gianluca Germinario causato da un fallo di Fogli su De Vitti. La gara prosegue con grandi occasioni per Chisola che però non trova la rete, sfortunato Ruffino che su angolo (battuto da Cesarano) trova il palo dopo aver colpito di tacco. All’ultimo minuto di recupero la Fiorentina trova il raddoppio con un tiro da distanza siderale di Imparato che si insacca sotto l’incrocio dei pali, sorprendendo il pur bravo Caruana. Il risultato però non cancella affatto l’ottima prestazione del Chisola, che ha creato tantissime occasioni soprattutto dopo aver raggiunto il pareggio, dato indicativo della pressione vinovese è il conto dei corner, 7-2.

TORINO-DYNAMO KIEV 1-1
Reti: 22′ st Foschi (T), 29′ st Riazantsev (D).
Ammoniti: 26′ Kozlenko (D) 13′ st Idadchenko (D), 20′ st Foschi (T).
Espulso: 31′ st Gladkovskyi (D).
Angoli: 2-1
TORINO (4-3-3): Matisyak, Crivellaro, Foschi, celesia (19′ st Novelli), Finica (1′ st Cotruta), Khvedelidze (1′ st Filippone), Sadiqu (1′ st Larotonda), Peirano, Banse (1′ st piemonte), Sylla (10′ st Gondiu), Poppa (1′ st H’Maidat). All. Sesia
DYMANO KIEV (4-3-3): Cherviniskyi, Kyryliuk, Huk, Kozlenko, Zuzyk (32′ st Bol), Brazhko, Kulakovskyi (5′ st Zdyrko), Hlushach, Veleten (24′ st Gladkovskyi), Riazantsev, Idadchenko (16′ st Solohub). All. Bezhenar.

CHISOLA-FIORENTINA 1-2
Reti: 10′ Barducci (F), 18′ st Germinario (C), 34′ st Imparato (F).
Ammoniti: 16′ st Dagasso (C), 23′ st Dodaro (F), 33′ st Germinario (C).
Angoli: 7-2
CHISOLA (4-3-3): Caruana, Mauro (7′ st De Vitti), Parise (16′ st Scimè), Girelli, Arkaxhiu (1′ st Pretato), Barbero, Sganzerla (1′ st Germinario), Cesarano, Vitale (11′ st Garcetti), Camarlinghi, Ruffino (7′ st Dagasso). All. Brighenti.
FIORENTINA (4-1-4-1): Fogli, Quirini, Ghilardi, Giorgi, Dodaro, Barducci, Dsibril (13′ st Magliocca), Innocenti (16′ st Santi), Marinello (24′ st Imparato) Di Stefano, Ancora (7′ st Pantani): All. Fazzini.

CLASSIFICA GIRONE C
Dynamo Kiev 4
Torino 4
Fiorentina 3
Chisola 0


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Al servizio dei giovani e dello sport dal 1957, è il nostro motto. Abbiamo l’ambizione di formare e informare, intanto contribuendo a migliorare la cultura sportiva. Abbiamo introdotto alcune importanti novità sull’edizione multimediale: le interviste a fine gare dei protagonisti le potete ascoltare integralmente attraverso i file originali, lo stesso dicasi per le reti da palla inattiva o le fotogallery. Vogliamo proporre il calcio sotto una nuova forma, attraverso il filtro dei numeri, delle statistiche e allora ecco un’ampia sezione dedicata alle prove individuali. Focus portieri con le classifiche dei meno battuti, spazio ai bomber e al minutaggio / gol. Infine, per difensori e centrocampisti, tutte le medie voto compilate seguendo le indicazioni degli addetti ai lavori e dei nostri inviati.