16 Maggio 2021

Como-Novara Under 17: Duchini regala la vittoria in rimonta ai Lariani

Le più lette

Como-Ternana Supercoppa Serie C: per i lariani la sconfitta più dolce nel giorno della premiazione

È una sconfitta che non fa alcun male quella che il Como di Giacomo Gattuso rimedia al Sinigaglia nel...

Torinese-Lucento Under 16, decide una rete di Corcione, la fotogallery completa

La fotogallery completa di Girolamo Cassarà dell'amichevole di domenica in via dei Gladioli vinta 1-0 dalla squadra di Alessandro...

Virtus Ciserano Bergamo Serie D, Del Prato avverte i suoi: «Manca ancora qualche punto per la salvezza»

Le due vittorie consecutive in altrettanti scontri diretti hanno permesso alla Virtus Ciserano Bergamo di raggiungere la famigerata quota...

Al “Lambrone” di Erba, va in scena una partita a due facce che vede trionfare, quasi all’ultimo minuto, i padroni di casa. Il Como ribalta il doppio svantaggio del primo tempo grazie agli ingressi dalla panchina: Zanetti, Schiavo e Duchini segnano una rete a testa. Determinante è l’ingresso in campo di Duchini che prima si “guadagna” l’espulsione che riapre la partita poi trasforma il rigore decisivo in pieno recupero. Prima vittoria stagionale per i comaschi con il Novara che può solo rammaricarsi perché era saldamente in controllo del risultato fino all’espulsione. L’uomo in meno ha sicuramente cambiato l’inerzia della partita, ma al Como va riconosciuto il merito di averci creduto, letteralmente, fino all’ultimo minuto.

Controllo Novara. La prima parte del primo tempo è molto equilibrata, con entrambe le squadre che gestiscono il pallone senza creare pericoli dalle parti dei portieri. Al 15’ l’episodio che sembra indirizzare la partita. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo la difesa del Como tocca il pallone con un braccio. L’arbitro assegna il calcio di rigore. Dal dischetto Tommaso Florio spiazza con un angolato rasoterra Piombino. Il gol del vantaggio è come un’iniezione di fiducia per gli ospiti che guadagnano campo costantemente. Corbo dalla sinistra si accentra e con un tiro-cross trova Bonacina dentro l’area, l’attaccante del Novara però non riesce a dare forza alla sua conclusione che diventa facile preda di Piombino. Poco dopo la mezz’ora Tremolada prova a servire con un ottimo filtrante Redaelli, ma Cavalleri è bravo ad intervenire in uscita. Sul finale di tempo il Novara trova il gol del raddoppio. Al termine di un’azione manovrata Moretti crossa dalla destra trovando Corbo che di testa rimette in mezzo: Bonacina questa volta riesce a inquadrare la porta e porta i suoi sul raddoppio.

Riscossa Como. I primi dieci minuti della ripresa vedono il Como controllare il gioco, senza però riuscire a concludere. Al 15’ l’episodio che riapre la partita. Duchini è bravo, su una ripartenza, a prendere il tempo a Riccardo Florio, che per fermalo lo trattiene vistosamente, commettendo fallo da ultimo uomo. Il Como prende allora più coraggio e va vicino al gol con Duchini che calcia a botta sicura su un perfetto cross di Tremolada. Solo la strepitosa risposta di Cavalleri nega il gol del 2-1. Un minuto più tardi, al 26’, con un’azione fotocopia Righetto trova Zanetti che non può sbagliare. La partita è riaperta e dopo cinque minuti Schiavo è il primo ad arrivare su un cross che attraversa tutta l’area ed insacca a porta vuota, dato che Cavalleri si è scontrato con Grassi. La partita continua grandi emozioni con gli ospiti che cercano di difendere il prezioso pareggio. In uno degli ultimi attacchi del Como Duchini viene atterrato in area da Molinari. L’arbitro non ha dubbi e assegna il secondo rigore della partita. Sul dischetto si presenta lo stesso Duchini che spiazza Cavalleri. La rimonta è completata con i padroni di casa che guadagnano tre punti quasi insperati dopo la conclusione del primo tempo.

IL TABELLINO

COMO-NOVARA 3-2
RETI (0-2, 3-2): 15’ rig. Florio T (N), 40’ Bonacina (N), 26’ st Zanetti (C), 31’ st Schiavo, 48’ st rig. Duchini (C).
COMO (4-4-2): Piombino 6, Pozzoli 6.5, Di Pentima 6.5, D’Angelo 6 (5’ st Zanetti 7), Viganò 6 (20’ st Schiavo 7), Ronco 6.5, Righetto 6.5, Tremolada 7 (40’ st Lipari sv), Polese 6 (40’ st Colombo sv), Redaelli 6 (5’ st Duchini 7.5), Mollica 6.5. A disp. Frigerio, Grandi, Borrello, Cattaneo. All. Cicconi 7.5
NOVARA (4-3-3): Cavalleri 6.5, Moretti 6.5, Gennaio 5.5 (1’ st Florio R 5), Pluvio 6.5, Battistella 6, Losio 6.5, Corbo 7 (30’ st Grassi 6), Checcacci 7, Bonaccina 7 (15’ st Ghiorghies 6), Calò 6 (1’ st Molinari 5.5), Florio T. 6 (11’ st Marise 6). A disp. Zanon, Signorelli, Di Nunno, Piccinelli. All. Brizzi 6.5.
ARBITRO: Foresti di Bergamo 6.5
ASSISTENTI: Di Giuseppe di Busto Arsizio e Gallotti di Busto Arsizio.
AMMONITI: Gennaio (N), Tremolada (C)
ESPULSI: 15’ st Florio R.(N)

LE PAGELLE

COMO
Piombino 6 Non è chiamato a compiere particolari interventi, incolpevole sul gol.
Pozzoli 6.5 Nel primo tempo deve contenere Corbo e Losio, nel secondo si distingue anche per una buona fase di spinta.
Di Pentima 6.5 Buona partita in entrambe le fasi, riesce a proporsi con continuità anche in avanti.
D’Angelo 6 Partita sufficiente, senza però lasciare il segno.
5’ st Zanetti 7 Entra deciso in campo segnando il gol che riapre la partita.
Viganò 6 Sempre sicuro nei suoi interventi, rischia poco contenendo bene gli avversari.
20’ st Schiavo 7 Entra dando vivacità alla manovra e segnando il gol del momentaneo pareggio.
Ronco 6.5 Impegnato in un bel duello con Bonacina, domina nel gioco aereo.
Righetto 6.5 Poco nel vivo del gioco nel primo tempo, molto più coinvolto e convincente nel secondo con diversi cross pericolosi.
Tremolada 7 Si distingue per i numerosi recuperi e qualche buon lancio.
Polese 6 Riceve troppi pochi palloni giocabili per rendersi pericoloso.
Redaelli 6 Protagonista di una partenza sprint poi va in calando. Tenta spesso la giocata quasi sempre efficace.
5’ st Duchini 7.5 Il suo ingresso cambia la partita. Diventa il punto di riferimento in avanti e segna il rigore decisivo.
Mollica 6.5 Duella su tutto il centrocampo, guadagna molti palloni.
All. Cicconi 7.5 Sostituzioni determinanti: i tre cambi diventano tre reti. Il merito dei suoi ragazzi è averci creduto fino alla fine.

 

NOVARA
Cavalleri 6.5 Sempre sicuro nelle uscite, compie un miracolo sul tiro di Duchini al 25’.
Moretti 6.5 Nel primo tempo gioca una partita difensiva, con il secondo è costretto agli straordinari ma è instancabile.
Gennaio 5.5 Qualche errore di troppo in fase di impostazione, non riesce a dare fiducia ai compagni.
1’ st Florio R. 5 Entra bene nella partita, ma la sua espulsione condiziona la partita dei suoi compagni.
Pluvio 6.5 Regista quasi infallibile, è una sicurezza per i compagni.
Battistella 6 Non ha paura di salire palla al piede, buoni anche i suoi lanci per i compagni.
Losio 6.5 Ottimi cambi di gioco, la sua spinta in avanti mette in difficoltà la difesa avversaria.
Corbo 7 Una spina nel fianco per la difesa avversaria, va vicino al gol almeno due volte.
30’ st Grassi 6 Sostituisce degnamente il compagno uscito per un duro colpo
Checcacci 7 Domina il centrocampo con la sua tecnica, si fa trovare ovunque.
Bonacina 7 Punto di riferimento in avanti per i compagni, ha due occasioni per segnare, una la trasforma in gol.
15’ st Ghiorghies 6 Il suo ingresso fornisce maggior stabilità alla squadra.
Calò 6 Si abbassa spesso per ricevere palla tra i piedi e impostare l’azione.
1’ st Molinari 5.5 Disputa una partita fino all’errore finale.
Florio T. 6 Trasforma il rigore iniziale ma non riesce ad essere sempre nel vivo del gioco.
11’ st Marise 6 Con la sua presenza fa guadagnare campo alla squadra.
All. Brizzi 6.5 La sua squadra crea un ottimo gioco ed è in controllo della partita. Sfortunati con il rigore finale. Forse il pareggio era il risultato più giusto.

ARBITRO: Foresti di Bergamo 6.5 Non ha esitazioni nei momenti decisivi della partita.

LE INTERVISTE

Massimo Cicconi (Como) a fine gara era ovviamente soddisfatto: «Conoscevo l’ottima qualità del Novara e sulla carta erano i favoriti. Il primo rigore ha cambiato l’andamento del primo tempo. Devo fare i complimenti ai ragazzi per l’ottima reazione avuta nel secondo tempo. Sicuramente è un buon risultato ma l’importante era ripartire e dare continuità alle partite giocate».

Massimiliano Brizzi (Novara): «Abbiamo disputato sicuramente un ottimo primo tempo. Il secondo è stato condizionato dall’espulsione. Dopo un lungo periodo di inattività è la seconda partita giocata dai ragazzi e questo sicuramente ha inciso sul piano fisico».

 

 

 

 

 


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli