10 Luglio 2020 - 19:20:34

Novara – Como Under 17: di tutto di più nella sfida tra ex. Vincono i blues, non perde nessuno…

Le più lette

Cisanese Eccellenza, innesto giovane in mediana: ecco Alexandru Valentin Stancalie

Gran colpo in ottica presente ma soprattutto futura per la Cisanese, che ha ufficializzato l'arrivo di Alexandru Valentin Stancalie....

Aurora Calcio, primo arrivo a Olgiate Molgora: annunciato Moussa Abdel Zidane

Primo rinforzo per l'Aurora Calcio di Olgiate Molgora, che giocherà nel prossimo campionato di Promozione. La rosa 2020-2021, affidata...

Azzano Fiorente Grasobbio con un nuovo look: nuovi allenatori e importanti investimenti per il centro sportivo

Nuove figure, nuovi nomi, ma anche tante riconferme per la prossima stagione. L’Azzano Fiorente Grassobbio non è rimasto con...

Novara – Como Under 17 – Il Novara pigliatutto firma l’ottava vittoria in dieci gare, resta imbattuta e regina, aspettando il recupero col Gozzano di domenica 15 dicembre in una gara ricca di emozioni, colpi di scena e di episodi che la tengono infuocata fino alla fine. Anche quando il Como sembra battuto e invece… La squadra di Cicconi, nonostante veda arrivare il quarto ko di fila, ha tanti motivi per trarre indicazioni positive e fiducia dalla gara con la corazzata Novara, in virtù di un organico che ha visto otto degli undici partenti classe 2004, per una squadra praticamente sotto età che però ha messo in campo voglia, carattere e grinta da veterani. In un match che alla fine vede tre espulsi: Ronco del Como sull’episodio del rigore tanto contestato che apre la strada ai blues di casa (punito per le proteste) per il vantaggio; Paglino del Novara, per ingenua reazione verbale quando la gara era tutta in discesa (2-0 e superiorità numerica) a riaprire le speranze e i fuochi d’artificio. E infine di Liserani del Como a rimediare ils econdo giallo nei secondi finali a cercare di frenare l’avanzata del neo entrato Pagani. Per un match bellissimo da vivere e raccontare per i molteplici sviluppi e un epilogo che dà a ognuno un motivo per guardare avanti con positività.

Novara – Como Under 17 – Volontà: L’imbattuto Novara di gentilini si presenta con modulo consolidato nel 4-2-3-1 e con qualche novità negli interpreti. La linea di difesa vede a sinistra il rientrante e positivo Bianchi con a destra un Ballone infinito e generoso. Al centro invece, al fianco del solito splendido condottiero Lorenzi, turno di riposo a metà per Baldi e dentro Favia, positivo. Il duo con in mano le chiavi è formato da Bombino, pregevole e sempre illuminato, e da Iervolino, sapiente e di tocco quando serve, di gamba e di lotta quando necessita. Trio a supporto dell’attacco con Paglino a detsra, ottimo fino all’ingenuità del rosso, Paltrinieri sotto-punta a tutto campo e a tutta giocata, e l’ex Pellegrini, ormai di casa a Novara ma che dal Como era giunto a Novarello, mostrando buona ispirazione. Davanti l’ariete Pinotti, reduce dallo scorcio di gara del sabato con la Berretti, dove aveva anche realizzato il gol del vantaggio Novara dopo 1’ dal suo ingresso. Il Como dell’altro ex di giornata, il tecnico Cicconi, per due anni a Novara e ‘tornato a casa’ nella sua Como, che opta per un 4-1-4-1 con il dichiarato intento di spegnere prima che di accendere. Pozzoli a destra lotta con onore in difesa, con Cosentino che brilla a sinistra mentre nel mezzo Liserani e Ronco formano coppia di guardia quasi perfetta su un Pinotti che brama e non solo. Davanti a loro un Gatti praticamente infinito, a schermare e dettare la manovra con supporto di centrocampo a quattro con Borrello a tenere la destra con ordine e Longo e rintuzzare a sinistra un Ballone straripante. In mezzo Righetto che si rende utile a ogni rincorsa e tentativo di ripartenza, con Tremolada a prendere il vessillo ospite e portarlo in quasi ogni zona del campo. Davanti un Polese tuttofare, che prova e tiene impegnata la difesa di casa, senza però avere fortuna e trovare sufficiente supporto per fare davvero male come meriterebbe.

Novara – Como Under 17 – Suspence… Il Novara impone fin da subito il proprio regime di giropalla, nel tentativo di aggirare l’avversario e colpirlo con i propri arcieri. Pinotti però è ben controllato, gli esterni si fanno spesso urlare da Gentilini di cercare maggiormente l’ampiezza e nelle corsie centrali c’è troppo traffico sapientemente disposto da Cicconi, per trovare guzzi che possano cambiare lo spartito. Il Como è attento e tonico in una fase difensiva che diventa il motivo di coesione e lotta. Togliendo aria e campo al Novara che fatica a pungere. Sviluppo interrotto dalla punizione dal limite di Bombino smorzata dalla barriera e qualche sortita di Pinotti, Paltrinieri e Pellegrini che non trovano però troppa fortuna e pericolosità. Poi al 42’ il primo episodio che cambia le carte in tavola: Paltrinieri slalomeggia in area tra i difensori del Como e in un contrasto con palla che sembra toccata in angolo, il direttore di gara decide per il rigore. Veementi le proteste di casa: eccessive quelle di Ronco che si prende il rosso. Sul dischetto va Bombino che pennella di sinistro per il vantaggio di casa e l’inferiorità numerica ospite che appare più di un fattore. Nella ripresa il Como si riadatta col 4-4-1, lasciando il solo Polese in avanti ma non c’è quasi il tempo di trovare nuovi equilibri che il Novara raddoppia. All’8’ è Pellegrini a provare il destro, ribattuto dalla difesa, ma su cui c’è il falco Pinotti che di destro gonfia la rete per il 2-0 che sembra chiudere definitivamente la gara. Pochi minuti dopo però, su rapida ripartenza, Paglino viene affrontato in scivolata (su palla) da Cosentino e va giù in area, Cosentino e l’accorrente Liserani si proiettano verso Paglino a terra per dirgli più di qualcosa, Paglino si rialza anche troppo rapidamente rispondendo anche troppo per le rime agli avversari, venendo però punito col rosso diretto dall’arbitro. Per una parità numerica ristabilita che regalerà non poche emozioni… Gentilini ridisegna la sua squadra col 4-3-2, arretrando Paltrinieri nel trio di mediana e lasciando Pellegrinie il neo entrato Hyka in avanti. Proprio Hyka pesca Paltrinieri al 21’ ma il colpo di testa è debole e finisce a lato. Il Como non esce dalla partita e anzi, nonostante la giovane età, mostra carattere da vendere, provando e riuscendo a riaprire una partita che pochi minuti prima sembrava chiusa. Al 33’ infatti, Tremolada prova la conclusione, Spada respinmge ma il più lucido e veloce ad arrivare sulla palla è Bergna che infila il 2-1 di destro. La gara si accende, diventa intensissima e vissuta col fiato sospeso, col Novara quasi incredulo di dover lottare nuovamente per ciò che sembrava asosdato. E un Como a cui sembra troppo bello poter spaventare la corazzata di casa. Brividi che corrono per due volte con Greco che sfiora il colpaccio del 2-2 in un paio di occasioni e Liserani che in chiusura d’emergenza sul lanciato Pagani, rimedia il secondo giallo per gli ultimi secondi vissuti in nove dai ragazzi di Cicconi. Vince e tira un bel sospiro di sollievo il Novara, che guarda al recupero col Gozzano con la voglia di chiudere un 2019 non solo da Campioni d’Italia (con la squadra che qualche mese fa festeggiava il Tricolore Under 16) ma anche da Campioni d’Inverno imbattuti. Per il giovane Como di Cicconi un’iniezione di autostima e tanto patrimonio ed esperienza per un futuro che nonostante la sconfitta, la quarta di fila, porta con sè più indicazioni positive che elementi di riflessione.

Novara - Como Under 17 - La terna arbitrale
Novara – Como Under 17 – La terna arbitrale

Novara – Como Under 17 – Il Tabellino

Novara-Como 2-1
RETI (2-0, 2-1): 42′ rig. Bombino (N), 8′ st Pinotti (N), 33′ st Bergna (C).
NOVARA (4-2-3-1): Spada 6.5, Ballone 7, Bianchi 7.5, Lorenzi 7, Bombino 7.5 (38′ st Pagani 6.5), Favia 7 (1′ st Baldi 6.5), Paglino 6, Iervolino 7 (22′ st Siciliano 6.5), Pinotti 7 (10′ st Hyka 6.5), Paltrinieri 7.5, Pellegrini 7 (22′ st Lofrano 6.5). A disp. Pallavicini, Mele, Moracchioli, Gheller. All. Gentilini 7.
COMO (4-1-4-1): Barbieri 6.5, Pozzoli 6.5, Cosentino 7 (38′ st Monticelli 6.5), Gatti 7.5, Liserani 7, Ronco 6.5, Borrello 6.5 (26′ st Mognoni 6.5), Tremolada 7 (38′ st Zanetti 6.5), Polese 7 (12′ st Bergna 7), Righetto 6.5 (26′ st Moretti 6.5), Longo 6.5 (12′ st Greco 6.5). A disp. Lupacchini, Mollica, Tucci. All. Cicconi 7.
ARBITRO: Amigliarini del Vco  6 (Elfassihi e Gavinelli di Novara) Non sempre nella condizione di valutare al meglio e qualche sbavatura anche degli assistenti. Contestato il rigore del Novara ma non è l’episodio a farne una direzione di gara non sempre coerente..
ESPULSI: 42′ Ronco (C), 11′ st Paglino (N), 49′ st Liserani (C).

Novara – Como Under 17 – Le pagelle

Novara - Como Under 17 - Il Novara
Novara – Como Under 17 – Il Novara

Novara (4-2-3-1)
All. Gentilini 7 Predica pazienza e la squadra, fino al 2-0, gli dà ragione. Rimprovera giustamente i suoi per l’ingenuità di rimettere in partita un Como in inferiorità numerica, d’età e nel punteggio.
Spada 6.5 Presente e lucido quando chiamato in causa, sia a difesa dei bastioni che in impostazione.
Ballone 7 Corsa e generosità allo bstato puro. Tanto che a volte qualche urlo dalla panchina cerca di ‘contenerlo’ nelle sue avanzate e nella sua voglia di campo.
Bianchi 7.5 Ottima prestazione nel ruolo. Appoggi e diagonali. Sostegno e marcatura.
Lorenzi 7 Il solito ingegnere di difesa. Piede col contagiri e personalità da capitano.
Bombino 7.5 Prende il Novara per mano, toccando infinità di palloni e cercando sempre la soluzione più efficace.
Favia 7 Dimostra freddezza e senso della posizione. Buono in appoggio e nel poco concedere all’avversario senza maniere forti.
1′ st Baldi 6.5 Subentra e si trova in situazione insolita, lui abituato a partire dall’inizio. Conferma la sua affidabilità in difesa anche nei momenti più delicati pur sembrando meno reattivo di quando è partito titolare.
Paglino 6 Voto su cui incide l’ingenuità di rialzarsi di scatto e di avere qualche parola di troppo per gli avversari. La prestazione meritava di più ma da quel momento comincia una nuova gara che il Novara rischia di vedersi sfuggire…
Iervolino 7 Di governo e di opposizione. Lavora con sapienza palloni importanti e gestisce bene i ritmi. Non si estare dalla lotta…
22′ st Siciliano 6.5 Entra nel peggior momento del Novara e nel momento in cui il Como prova a crederci per davvero. Qualche perdita di palla rischiosa ma alla fine mantiene lucidità e vigore.
Pinotti 7 Un gol al giorno… Dopo l’acuto al sabato in Berretti, il sigillo per il 2-0 che sembrava aver chiuso i conti. Solito problema da risolvere per le difese avversarie, anche se, come avrà sentito dalla panchina, qualche tacco di troppo…
10′ st Hyka 6.5 Si mette al servizio rincorrendo e ringhiando. Gamba e cuore.
Paltrinieri 7.5 Dispensa calcio e non si risparmia in nessuna delle due fasi. Intelligente nelle letture e nelle interpretazioni, tiene la bandiera di casa a sventolare fino alla fine.
Pellegrini 7 Ritrova il suo Como e dimostra il perchè è stato chiamato a Novarello diventandone ‘padrone di casa’. Qualità, corsa e giocate, anche se a volte entra troppo dentro il campo mentre dalla panchina invocano ampiezza. Figliol prodigo.
22′ st Lofrano 6.5 Gestisce palloni non semplici e tranne in qualche occasione in cui la frenesia della gara lo condiziona, dimostra di esserci e di poter dare il suo contributo.

Novara - Como Under 17 - Il Como
Novara – Como Under 17 – Il Como

Como (4-1-4-1)
All. Cicconi 7 Squadra giovane e impavida. Prepara la gara in chiave di battaglia e i suoi giovani alfieri lo ricambiano con una prestazione al di là degli episodi e che lascia ben sperare per un futuro da protagonisti.
Barbieri 6.5 Dà serenità e certezze alla sua squadra e al reparto difensivo. Nessun intervento difficile ma sempre ‘on line’.
Pozzoli 6.5 Contenere Pellegrini è mestiere difficile per chiunque. Ci mette tutto quello che ha.
Cosentino 7 Uno dei tre in età e lo dimostra mettendoci personalità, fisico e un po’ di cattiveria agonistica che funge anche da riferimento e stimolo per i compagni.
Gatti 7.5 Davanti alla difesa ci mette le sue qualità di lettura, di tocco e di cuore. Il Como infinito ha la sua fonte di energia.
Liserani 7 Combatte e ringhia su tutti. Tiene la difesa sulle sue spalle in virtù ‘dell’esperienza’ d’annata 2003. Paga col secondo giallo la sua voglia di rincorrere chiunque.
Ronco 6.5 Fino all’episodio che gli costa il rosso per eccessive proteste di generosità aveva dimostrato di essere un fattore nella difesa del Como. Non è solo una perdita numerica.
Borrello 6.5 Corre e rincorre alla ricerca di un campo di battaglia che trova. Senza paura nonostante l’avversario sia di assoluta qualità.
Tremolada 7 Bravo nel negare libertà e creatività all’asse di sinistra del Novara. Macina chilometri e ruba tanti palloni, propiziando col suo tiro anche il gol del 2-1.
Polese 7 Prova da solo a tenere impegnata la difesa di casa. Ci riesce svariando e facendosi trovare in profondità anche se per fare male davvero avrebbe bisogno di supporto che diventa un lusso contro un Novara così.
12′ st Bergna 7 Entra e riaccende col suo gol una partita che mostra un Como più grande dell’età anagrafica in distinta.
Righetto 6.5 Nella zona delle grandi manovre, bravo nel contenere e nel non concedere troppo campo alle idee del Novara.
Longo 6.5 Cerca di impegnare Ballone ma il più delle volte è lui a dover cercare di tenere a bada il laterale del Novara. Non si nega al compito oscuro che svolge con anima e corpo.
12′ st Greco 6.5 Si fa trovare in area su un paio di situazioni che fanno trattenere il fiato a tutto Novarello.

Novara – Como Under 17 – Le interviste

Clicca qui per ascoltare le parole di Gentilini, tecnico del Novara.

Clicca qui per ascoltare le parole di Cicconi, tecnico del Como.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli