Novara Under 17
Novara Under 17

Marco Marone
Granozzo Monticello (No)
Sulla passerella dell’ultima giornata del campionato, si mettono in bella vista (con ottica Tricolore…) il Novara e il Feralpi: due squadre già qualificate e che confermano tutta la loro qualità in uno scontro nel quale alla fine è il Novara a sorridere guardandosi allo specchio. Grazie ad una gara nella quale è l’orchestra a pieno organico a scandire la sinfonia, venendo premiata nell’acuto finale mentre il Feralpi conferma buone doti individuali e di squadra, ponendosi come cliente scomodo per chiunque sul cammino Scudetto che sarà. Novara armonico e geometrico nel fraseggio e nell’uscita costruita, modellandosi sul 4-3-3 con Giovannini a destra (sfortunato scontro lo mette poi ko), Vimercati a sinistra con Bartoli e Moretti statuari centrali. In mediana Barbui giganteggia nel mezzo con Mazzoni e Cicciù splendidi alleati (con Cicciù arretrato con l’uscita di Giovagnini) e davanti il trio meraviglia con Nappi, Di Chio e Bianco con qualità e spunti differenti. Feralpi tonico, attento e pungente, seppur non riesca a trovare troppe soluzioni negli ultimi metri per impensierire e che nella ripresa sbaglia il rigore del possibile scacco matto prima di vedersi superata. Ospiti con Yeressa, Testa, Morandini e Festa ottimi e più che difensori, Cristini è il tuttocampista di qualità, con Valtulini ottimo incursore e Zanelli equilibrista nel mezzo con Nervi bravo a far da bilancere. Nonni e un riquelmeggiante Orizio a tenere viva la difesa Novara. Padroni di casa che arrivano in avvio vicini al vantaggio con la testa di Bartoli, il tiro di Giovagnini e il tiro a lato di Di Cho. Poi sul finire, splendida palla di Mazzoni, Nappi scarta il portiere ma a porta vuota inciampa… Ripresa col Novara affacciato in avanti ma al 25’ un’ingenuità difensiva consegna sui piedi di Yeressa il rigore che però il laterale spara alto. Novara si riprende anche coi cambi a testimonianza dell’organico ampio e nel finale Moretti, sugli sviluppi di un angolo, affonda il gol del sorriso.

Novara-FeralpiSalò 1-0
RETI: 37′ st Moretti (N).
NOVARA (4-3-3): De Rosa 6.5, Giovagnini 7 (21′ Corona 6.5), Vimercati 7 (12′ st Bertoletti 6.5), Barbui 7.5, Bartoli 7, Moretti 7.5, Di Chio 7 (12′ st Iemmi 6.5), Mazzoni 7, Nappi 7 (12′ st Caricati 6.5), Bianco 7, Cicciù 7 (23′ st Vincenzi 6.5). A disp. Spada, Paschalides. All. Cicconi 7.
FERALPISALÒ (4-4-2): Sellitto 7, Yeressa 7, Testa 7 (18′ st Ricciardi 6.5), Zanelli 6.5 (1′ st Zucchini 6.5), Morandini 7, Festa 7.5, Valtulini 6.5 (10′ st Carbone 7), Cristini 7.5 (40′ st Varinelli 6.5), Nonni 6.5, Orizio 7 (40′ st Dima 6.5), Nervi 7 (18′ st Beltrami 6.5). A disp. Olivetti, Locatelli, Verzelletti. All. Carminati 7.
ARBITRO: Catapano di Torino  6.

Le pagelle del Novara
De Rosa 6.5 Sempre attento, anche coi piedi.
Giovagnini 7 Brilla, poi ko. 21′ Corona 6.5 Brillante e subito caldo nel mezzo.
Vimercati 7 Ottimo nelle due fasi.
Barbui 7.5 Giganteggia e padroneggia.
Bartoli 7 Sempre sulle linee giuste.
Moretti 7.5 Splendido baluardo e cecchino nel finale.
Di Chio 7 Ottime virate e imbucate.
Mazzoni 7 Sostanza e qualità.
Nappi 7 Lavora anche per la squadra, peccato che sul più ballo al 45’…
Bianco 7 Formica atomica!
Cicciù 7 Jolly prezioso.
All. Cicconi 7 Squadra sinfonica. Vittoria di prestigio e sostanza.

Le pagelle del FeralpiSalò
Sellitto 7 Ottimo e reattivo di piede, tra i pali e in uscita.
Yeressa 7 Peccato l’errore sul rigore, sarebbe stata la ciliegina.
Testa 7 Duttile e sempre utile.
Zanelli 6.5 Lotta con sapienza in mediana. 1′ st Zucchini 6.5 Qualche errore di misura ma in partita.
Morandini 7 Splendido centrale moderno.
Festa 7.5 Pulizia d’intervento ed eleganza in difesa.
Valtulini 6.5 Dinamico e non sempre raccoglie ciò che semina.
Cristini 7.5 Faro e capitano.
Nonni 6.5 Movimento e insidie.
Orizio 7 Splende e illumina.
Nervi 7 Sapiente nei movimenti e negli appoggi.
All. Carminati 7 Dodicesimo in campo.