9 Agosto 2020 - 20:13:57

Renate-Alessandria Under 17, c’è la sentenza: la partita è da rigiocare

Le più lette

Novità dall’ultimo DPCM: Via libera agli allenamenti e competizioni a porte aperte per i dilettanti dall’1 settembre

La comunicazione più attesa alla fine è arrivata, in attesa di capire se tra le righe ci sono delle...

Città di Varese Serie D, per il reparto offensivo c’è Alessandro Capelli. «Giocare all’Ossola sarà emozionante»

Quinto arrivo per il Città di Varese che pochi minuti fa ha annunciato l'esterno offensivo Alessandro Capelli, giocatore cresciuto...

Castellazzo, Nobili al posto di Adamo in panchina

D'un tratto il Castellazzo diventa l'ultima panchina di Eccellenza a registrare uno scossone. Dopo due anni la strada di...
Dennis Carzaniga
Dennis Carzaniga
Caposervizio Redazione Lombardia

Renate-Alessandria Under 17 verrà rigiocata. Questa la decisione del Giudice Sportivo, che ha mandato a ripetere la sfida valida per la 10ª giornata e terminata 2-2 sul campo. Il primo tempo era durato 40 minuti invece di 45, e nel loro ricorso le Pantere lamentavano anche la mancata espulsione di un giocatore avversario. Ovviamente respinta la seconda motivazione, riconosciuto invece l’errore tecnico del direttore di gara – Rimoldi della sezione di Legnano – che ha fischiato in anticipo la fine del primo tempo. Ecco il testo pubblicato sull’ultimo Comunicato Ufficiale:

«Con preannuncio di reclamo del 02/12/2019, cui ha fatto seguito rituale reclamo trasmesso in data 04/12/2019, la società Renate ha chiesto la ripetizione della gara in oggetto, deducendo che il Direttore di gara è incorso in due errori tecnici e segnatamente: a) il primo tempo della gara è stato giocato per 40 minuti anziché per 45 minuti, come previsto dal Comunico Ufficiale n° 21/Campionati Giovanili del 28/08/2019; b) al 39° del primo tempo il Direttore di gara non ha sanzionato con l’espulsione diretta, come previsto dalla regola 12 del giuoco del calcio, un giocatore dell’Alessandria che avrebbe volontariamente fermato in tuffo con la mano, sulla linea di porta, un pallone destinato diversamente in rete. Secondo la reclamante, la mancata espulsione sarebbe stata giustificata dal Direttore di gara con la mancata individuazione del responsabile del fallo di mano, circostanza, questa, che avrebbe dovuto invece indurre il Direttore di gara a ‘coordinarsi’ con il capitano della squadra al fine di individuare il giocatore che avrebbe commesso l’infrazione.
– Esaminato il referto della gara, sentito l’Arbitro e preso atto che la società Alessandria non ha fatto pervenire controdeduzione nel termine previsto dal Codice di Giustizia Sportiva, si osserva che il reclamo è fondato per quanto di ragione.
– Con riferimento alla prima ragione di doglianza, emerge chiaramente dalla lettura del referto arbitrale che la durata del primo tempo della gara è stata di 40 minuti anziché di 45 minuti, come previsto dal Comunico Ufficiale n° 21/Campionati Giovanili del 28/08/2019. Tale circostanza ha influito sul regolare svolgimento della gara, ai sensi dell’art. 10 comma 5 del Codice di Giustizia Sportiva, essendo stata illegittimamente ridotta la complessiva durata dell’incontro. Pertanto, la gara deve essere dichiarata irregolare e deve esserne disposta la ripetizione ai sensi dell’art. 10, comma 5, lett. c).
– Quanto alla seconda ragione di doglianza, la decisione circa l’espulsione di un giocatore sfugge al sindacato del Giudice Sportivo, trattandosi di fatto che investe una decisione di natura disciplinare adottata in campo dall’Arbitro (art. 65, comma 1, lett. b) del Codice di Giustizia Sportiva). Pertanto, tale motivo di reclamo deve essere dichiarato inammissibile.
P.Q.M.
Visto l’art. 10, comma 5, lett. c), dichiara l’irregolarità della gara Renate – Alessandria del 01/12/2019, valida per la 10a giornata di andata del Campionato Nazionale Under 17 Serie C, e ne dispone la ripetizione. Dispone non addebitarsi il contributo per l’accesso alla giustizia sportiva. Manda all’Ufficio Attività Agonistica del Settore Giovanile e Scolastico per i consequenziali adempimenti».

SCARICA L’APP PER I RISULTATI LIVE


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli