Renate-Monza Under 17
Samuele Mento decisivo nel recupero

Comincia sotto una pioggia sottile ma insistente il derby brianzolo per la sesta giornata del Campionato Under 17 di Serie C, Renate-Monza.
La partita è subito vivace, perché entrambe le squadre sono propositive e vogliono contendersi il possesso. La prima occasione è del Monza al 6′, su un calcio di punizione dalla trequarti Stamato colpisce di testa un pallone che finisce però alto. I primi minuti sono di marca biancorossa, ma con lo scorrere delle lancette il Renate riesce a prendere in mano il gioco grazie ai suoi uomini di maggiore qualità. Al 23′ Sardo prova una conclusione a giro di destro dal limite dell’area che finisce a lato, poi un minuto dopo le pantere arrivano alla conclusione dopo una grande azione: Butti si abbassa per dare qualità allo sviluppo della manovra, parte in progressione centrale rompendo le linee avversarie poi scarica per Rosa che gioca verticale per Piccone, appoggio a Eberini che allarga sul centro sinistra per Sardo, conclusione con il sinistro, parata bassa di Ravanelli. Il Monza si scuote e pochi minuti dopo Mento fa vedere un assaggio di quello che succederà nella prossima ora, da 30 metri calcia di collo un pallone che fa suonare la traversa. La squadra di Allegretti inizia l’azione dalle fasce, soprattutto sulla destra, per poi portare il pallone verso il centro del campo con passaggi diagonali o diretti per i tre giocatori avanzati che giocano vicini, aumentando poi la velocità della trasmissione per trovare l’uomo in profondità. La squadra di Bianchessi, invece, costruisce e rifinisce soprattutto per vie centrali sull’asse Rosa-Butti, e le due punte che giocano anch’esse molto vicine tra loro. I laterali vengono cercati solo quando la squadra consolida il possesso nella metà campo del Monza e gli spazi centrali sono chiusi. Prima della fine del primo tempo altre due conclusioni, una per parte. Al 37′ altro tiro dalla distanza dei monzesi, questa volta con Zito che dal’angolo sinistro dell’area di rigore lascia partire una conclusione di potenza parata ottimamente da Martirani, mentre al 41′ Butti calcia alto con il sinistro dal limite.
Nella seconda frazione il primo sparo è del Monza, con Mento che calcia ancora una volta dal limite, questa volta è Martirani a negargli il gol. Due minuti dopo Butti riceve vicino all’area di rigore e parte in una percussione centrale che porta alla conclusione Maccario, il peso del corpo però è all’indietro e di conseguenza il tiro finisce alto sopra la traversa. Tra il 19′ e il 20′ del secondo tempo gira la partita. Il Renate ha un calcio di punizione dalla trequarti, la palla viene battuta verso l’area piccola dove Trubia colpisce di testa a schiacciare il pallone, parata strepitosa, quasi di puro istinto, di Ravanelli. Un minuto dopo si sblocca il risultato, Mento al terzo tentativo c’entra l’incrocio dei pali dalla distanza con una bellissima conclusione dopo essersi accentrato dalla fascia. Dopo il cambio del punteggio cambia anche l’andamento della partita, perché il Renate aumenta la sua presenza nella metà campo avversaria e il Monza abbassa il baricentro, provando poi a ripartire velocemente verso la porta avversaria. Il Renate attacca mettendo in mostra diverse buone combinazioni in fase di rifinitura ma manca nella fase di finalizzazione. Il gol alla fine arriva, da un calcio d’angolo, quando la partita era quasi giunta alla conclusione. Al 44′ Butti mette dentro un pallone preciso per la testa di Rosa, questa volta Ravarelli non può nulla. Sulle ali dell’entusiasmo il Renate vuole vincerla, ma una palla persa a centrocampo scatena la transizione del Monza ed è ancora una volta Mento a metterla in porta, questa volta con un preciso diagonale da dentro l’area di rigore al 49′. Pochi secondo dopo l’arbitro fischia tre volte, mettendo fine all’imbattibilità del Renate in questo campionato.

TABELLINO DI RENATE-MONZA

Reti (0-1, 1-1, 1-2): 20′ st Mento (M), 43′ st Rosa (R), 49′ st Mento (M).
Renate (4-3-1-2): Martirani 6.5, Pozzoni 6 (dal 11’st Maiullari 6), Tambasco 6 (dal 35’st Colombo sv), Trubia 6 (dal 35’st Comi sv), Rosa 7, Stamato 6,5, Eberini 6 (dal 15’st Hefti 6), Maccario 6 (dal 35’st Freddi sv), Sardo 6, Butti 6,5 Piccone 6 (dal 15’st Bosco 6). All: Bianchessi 6,5.
Monza (4-3-1-2): Ravarelli 7, Tucci 6.5 (dal 15’st Centemero 6), Fanelli 6, Amenta 6 (dal 30’st Giani sv), Donati 6,5, Ferrara 6, Mento 7.5, Dragone 6 (Dal 15’st Caizza 6), Folla 6 (dal 22’st Russica 6), Zito 6 (dal 22’ st Riu 6), Prinelli 6 (dal 22’st Caprino 6). All: Allegretti 6,5.
Arbitro: Pappalardo di Crema 6.

Samuele Rosa, Renate
Samuele Rosa, uno dei migliori in campo della partita

PAGELLE RENATE

Martirani 6.5: belle parate sulle conclusioni da fuori area del Monza.
Pozzoni 6: buona partita difensiva nel prima tempo, attacca lo spazio in qualche occasione. In fase di possesso gioca principalmente lungolinea per Dragone o appoggia ai centrali.
Dal 11’st Maiullari 6: più intraprendente in fase di attacco.
Tambasco 6: sale solo quando la squadra consolida il possesso nella metà campo avversaria. Attento dalla sua parte. (dal 35’st Colombo sv).
Trubia 6: difende bene in area di rigore. (dal 35’st Comi sv).
Rosa 7: sempre testa alta con la palla, o gioca in verticale sulle punte o parte in progressione palla al piede per rompere le linee avversarie. In qualche occasione però ritarda lo scarico facendo perdere palla alla squadra. Segna il gol del momentaneo pareggio.
Stamato 6,5: tante diagonali difensive efficaci.
Eberini 6: si inserisce senza palla.
Dal 15’st Hefti 6: porta presenza in area di rigore nei calci piazzati, andando vicino al gol.
Maccario 6: in fase di possesso si allarga spesso vicino alla linea laterale per dare una soluzione di gioco in più alla squadra (dal 35’st Freddi sv).
Sardo 6: gioca centro sinistra, due conclusioni primo tempo. Bravo a trovare gli spazi giusti per ricevere negli ultimi 20 metri.
Butti 6,5: è l’acceleratore della manovra. Crea superiorità numerica tra le linee e si abbassa per aiutare la salita del pallone rompendo le linee di pressione avversaria. Batte tutti i calci da fermo servendo l’assist a Rosa.
Piccone 6: bene spalle alla porta combinando nello stretto con i compagni.
Dal 15’st Bosco 6: porta presenza negli ultimi metri ma sbaglia una grossa occasione da gol.
All. Bianchessi 6,5: la sua è una squadra propositiva, che vuole giocare sempre la palla con combinazioni di qualità palla a terra. Grande reazione dopo lo svantaggio e grande mentalità nel volerla vincere dopo aver agguantato il pareggio al 45′.

PAGELLE MONZA

Ravarelli 7: buone parate basse primo tempo, grande parata su colpo di testa ravvicinato nel secondo e nelle diverse uscite alte.
Tucci 6,5: prima fonte per risalire il campo, salta bene la prima pressione e si propone sulla fascia. Difende bene i palloni alti.
Dal 15’st Centemero 6: Partita attenta.
Fanelli 6: terzino più difensivo, rimane spesso più vicino alla linea difensiva.
Amenta 6: schermo difensivo, tocca pochi palloni in impostazione. (dal 30’st Giani sv).
Donati 6,5: aggressivo nello staccarsi dalla linea difensiva per aggredire il portatore avversario. Sbriglia diverse situazioni pericolose.
Ferrara 6: buona difesa dei palloni alti.
Mento 7.5: gioca bene tra le linee. Effettua quattro conclusioni verso la porta, una traversa, una parata e due grandi gol.
Dragone 6: rientri difensivi profondi per il centrocampista. Sicuro nella trasmissione corta
Dal 15’st Caizza 6: inserimenti in area, controlla male un cambio di gioco in area di rigore che poteva chiudere la partita.
Folla 6: bene lontano dall’area nel lavorare palloni spalle alla porta.
Dal 22’st Russica 6: porta apprensione nell’area di rigore nerazzurra.
Zito 6: cerca di velocizzare la manovra nell’ultimo terzo di campo giocando di prima in profondità per le punte o nello spazio sulla fascia per il terzino.
Dal 22’ st Riu 6: presente negli ultimi 30 metri con giocate in velocità e conclusioni, come quella che prova fuori dall’area di rigore negli ultimi minuti.
Prinelli 6: lavora prevalentemente in fase di sviluppo della manovra e in fase difensiva.
Dal 22’st Caprino 6: si posizione a destra nella linea di centrocampo, effettua prevalentemente lavoro in fase di non possesso palla.
All. Allegretti 7: la sua squadra fa vedere diverse combinazioni interessanti nella zona centrale. Dopo il gol del vantaggio la squadra abbassa il baricentro ma non in maniera passiva, rimanendo pronta e reattiva nel rubare balla in zone medio-basse di campo e ripartire velocemente.

INTERVISTE
Ascolta Allegretti (Monza)
Ascolta Bianchessi (Renate)


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.