Martino Ripamonti e Luca Bianchi (Renate)
Martino Ripamonti e Luca Bianchi (Renate)

Di solito, quando ci si rivolge a qualcuno con un “in bocca al lupo” si spera di portare fortuna al destinatario di questo augurio, atteso magari da una prova o una circostanza impegnativa. Questa volta però augurare buona fortuna non è bastato al Siena di Voria, forse anche perchè invece che a un lupo i toscani sono finiti nelle fauci delle Pantere: i nerazzurri hanno infatti disputato una gara intelligente e determinata, non concedendo granchè a degli ospiti bisognosi di segnare per passare il turno e rendendosi invece pericolosissimi lì davanti. Per dare un’idea, al Siena sarebbe convenuto finire fra i denti del lupo, perchè le Pantere non hanno avuto alcuna pietà. Già dai primi minuti infatti i ragazzi di Robbiati premono per cercare di trovare quel gol che avrebbe ulteriormente ridotto le velleità di rimonta che i toscani potevano nutrire; la maggior parte delle azioni di casa passano dai piedi di Bianchi, in giornata super. Varie volte lo stesso Bianchi, ma anche Iovine, servono in mezzo palle molto invitanti, ma nessuno dei padroni di casa riesce a trovare la porta. La musica cambia però alla mezz’ora, quando Bianchi pennella un cross delizioso che Ripamonti deve solo spingere dentro di testa: 1-0 Renate, mentre il Siena nel primo tempo è tutto in un tiro di Discepolo che costringe Proverbio alla parata e in un taglio di Cioni sul primo palo che non trova la porta. I numerosi cambi operati dai Bianconeri a inizio secondo tempo non riescono a cambiare l’inerzia della gara, anche perchè nei primi minuti della ripresa arrivano i due colpi di grazia che stendono il Siena: Ripamonti restituisce il favore a Bianchi per ben due volte, e il numero 10 sigla prima il raddoppio e poi il tris. Sul 3-0 i ritmi inevitabilmente calano, e i nerazzurri hanno buon gioco nell’amministrare e nel gestire palla; solo nel finale arriva la reazione di orgoglio del Siena che prima costringe Proverbio all’uscita bassa per anticipare Mignani, e poi, a tempo ormai scaduto, si concretizza nel gol della bandiera di La Rosa. Complimenti ai toscani per il coraggio e la grinta dimostrata, ma ai quarti ci va il Renate con un biglietto da visita di ben 6 reti segnate nei due incontri degli ottavi.

PAGELLE RENATE (4-3-3)
Proverbio 7.5 Vola su Discepolo, tempestivo su Mignani. Sul gol non può nulla.
Iovine 7.5 Ha ragione di avversari ben più “fisicati” e con molti centrimetri in più come Cioni.
De Meo 7 Dalle sue parti tutto tranquillo.
Cisternino 6.5 Gara d’ordine, gestisce bene.
Zalli 7 Muro difensivo davanti a Proverbio.
D’Ovidio 7 Che coppia con Zalli! Non passa niente.
Fischetti 7 Meglio nella ripresa con la fascia al braccio.
Colombo 6.5 C’è anche il suo contributo per il passaggio del turno.
Tramutoli 7 Sfortunato, si conquista un mezzo rigore nel primo tempo.
Bianchi 8 Un assist e due gol: in giornata di grazia.
Ripamonti 8 Segna e fa segnare, l’intesa con Bianchi è ottima.
All. Robbiati 9 Fornisce indicazioni fino alla fine.

PAGELLE SIENA (4-3-3)
Marcocci 6.5 Fa quel che può.
Saventi 6 Molto abbottonato dietro, in pratica si dedica alla sola fase difensiva.
Basilicata 6 Quando è stato puntato da Bianchi è andato sempre in sofferenza.
Gambassi 6 I tagli di Ripamonti sono stati difficili da contenere.
Chiti 6.5 Prova a dare un po’ di qualità al possesso palla.
Sersanti 7 Varie chiusure eleganti, rischia però su Tramutoli.
Gafà 6.5 Fra i primi a pensare il pressing sugli avversari del Renate.
Sestini 6.5 Insieme a Chiti è il cervello della squadra.
Mignani 6.5 Dà indicazioni e consigli ai compagni, da vero capitano.
Discepolo 7 I pericoli del Siena vengono dal suo piede.
Cioni 6.5 Prestazione positiva, non riesce a sfruttare l’occasione capitatagli.
All. Voria 6.5 Tanto coraggio, ma il coraggio non è bastato.

LE INTERVISTE: ASCOLTA ROBBIATI

LE INTERVISTE: ASCOLTA VORIA

Le undici Pantere di Robbiati
Le undici Pantere mandate in campo da Robbiati
I titolari del Siena
I titolari del Siena

Questa partita la trovi integralmente sul giornale in edicola, oppure se sei un abbonato sull’edicola digitale, insieme alle pagelle. Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.