5 Agosto 2020 - 12:56:31

Brescia-Atalanta Under 15: la Dea si prende il derby grazie alla doppietta di Ragnoli

Le più lette

Capitan Fabio Benedetto e Chieri ancora insieme: la storia continua

La notizia è fresca. L'ufficialità è di quelle importanti, che possono fare realmente la differenza: Fabio Benedetto farà ancora...

PDHAE, ufficiali tre nuovi innesti per Cretaz

Come anticipato sul giornale, il PDHAE ufficializza tre nuovi innesti che vanno a rendere quasi completa la rosa di...

Universal Under 15, sciolte le riserve sui 2006: panchina affidata a Daniele Talenti

Anche l'ultimo tassello è stato completato. L'Universal è ora pronta in tutto e per tutto alla prossima stagione sportiva....

Colpo grosso della Dea di Gambirasio che batte nel derby le rondinelle del Brescia per 3-2. Gli orobici hanno condotto la gara nel primo tempo, spegnendosi col passare dei minuti e rischiando qualcosa di troppo verso la fine della gara. I nerazzurri sono apparsi più in palla degli avversari e più determinati nell’approccio ad una partita così sentita. Il protagonista della partita è stato Ragnoli, che ha indirizzato la gara sui binari dei bergamaschi con una doppietta da vero rapace d’area. Il classe 2006 non si è limitato a capitalizzare le azioni avute ma ha aiutato i compagni in tutte le zone del campo, non lesinando corsa e impegno. Nel primo tempo la disputa non ha offerto un grande spettacolo, con le squadre occupate nella tradizionale fase di studio e capaci di mettere ordine a centrocampo solo intorno alla metà della frazione. Il secondo tempo si apre invece sin da subito coi fuochi d’artificio con la rete di Vavassori, bravo a depositare in rete un preciso suggerimento di Fiogbe. Con la rete del 3-0 arriva un ulteriore doccia fredda per i padroni di casa, che non riescono a trovare gli spazi per organizzare la propria manovra. L’Atalanta, col risultato virtualmente chiuso, non si è limitata ad amministrare il gioco, ma ha continuato a pressare e far girare il pallone, commettendo qualche errore di misura. Come al 13′, quando Kasa trasforma perfettamente un calcio di punizione, concesso in seguito ad un fallo dei difensori orobici dopo un errore in fase di impostazione. Il Brescia riprende vigore e approfitta del blackout che sembra aver colpito gli ospiti. Al quarto d’ora Nuamah sfiora la traversa, avvisaglie di una rete bresciana che è nell’aria. La rete della speranza arriva puntuale al 27′ quando il neoentrato Pandini ribatte in rete un pallone sporco che era destinato alla linea di fondo. Con ancora dieci minuti da giocare le rondinelle si riversano in attacco, ma ora per un rimpallo sfavorevole, ora per un salvataggio disperato, il risultato non cambia. L’Atalanta vendica così il 2-1 bresciano dell’andata, esibendosi in una prova matura e di spirito. Per gli uomini di Massolini ha giocato un brutto scherzo la tensione, che proprio secondo il tecnico dei bresciani non ha permesso ai suoi ragazzi di giocare in modo sereno: «Ci ha un po’ frenato il timore iniziale questo è certo, potevamo far meglio da questo punto di vista. Sono stati bravi ad attaccarci fin da subito e dal canto nostro non siamo riusciti a rispondere alla loro fisicità». Il tecnico però è contento dei gol arrivati nel secondo tempo: «È stato un bel messaggio il fatto che a segnare siano stati due ragazzi partiti dalla panchina. Ho una squadra compatta che, anche quando i titolari non fanno benissimo come oggi, mi può aiutare a cambiare la partita».

IL TABELLINO DI BRESCIA-ATALANTA

BRESCIA-ATALANTA 2-3

RETI (0-3; 2-3): 5′ e 32′ Ragnoli (A), 2′ st Vavassori (A), 13′ st Kasa (Bs), 27′ st Pandini (Bs).

BRESCIA (4-2-3-1): Pelanda 6, Muca 6.5, Lorini 6 (dal 10′ st Corsini 6.5), Contessi 7, Bodini 6 (dal 10′ st Pandini 7), Gussago 6.5 (dal 28′ st Roversi s.v.), Dossi 6 (dal 1′ st Kasa 7), Nuamah 6.5 (dal 22′ st Tomaselli s.v.), Grossi 6.5, Belotti 6.5, Orlandi 6 (dal 22′ st Bassini s.v.). A disp. Cortese, Bassini, Alberti, Kasa, Pandini, Tomaselli, Roversi, Vanni, Corsini. All. Massolini 6.5  Dir. Rossi

ATALANTA (3-4-1-2): Bianchi 6.5, Niccolai 6.5, Meloni 6.5, Grumo 7.5, Gomi 6.5, Tavanti 7, Fiogbe 7.5, Palestra 6 (dal 10′ st Donzelli 6.5), Ragnoli 8 (dal 23′ st Cenetti s.v.)(dal 28′ st Rizzi s.v.), Lanfranchi 6.5 (dal 23′ st Coati s.v.), Vavassori 7 (dal 10′ st Barbisoni 6.5). A disp. Illipronti, Ascani, Ghidoni, Ghiggiato, Coati, Donzelli, Barbisoni, Cenetti, Rizzi. All. Gambirasio 7  Dir. Valerio

ARBITRO: Massaoudi sez. Lodi 6.5 Gestisce con autorevolezza un derby non troppo acceso.

PRIMO ASSISTENTE: Cogrossi sez. Cremona.

SECONDO ASSISTENTE: Rigiretti sez. Como.

AMMONITI: 20′ st Niccolai (A), 27′ st Barbisoni (A).

La terna arbitrale capeggiata dal direttore di gara Massaoudi.

 

PAGELLE BRESCIA

Pelanda 6 Non può nulla sui gol avversari.

Muca 6.5 Nel secondo tempo si proietta spesso in zona d’attacco.

Lorini 6 Manca in fase di spinta. Dal 10′ st Corsini 6.5 Partecipa all’arrembaggio finale.

Contessi 7 Nel secondo tempo tocca decine di palloni. Metronomo.

Bodini 6 Va in difficoltà quando viene pressato. Dal 10′ st Pandini 7 Segna il gol della speranza.

Gussago 6.5 Nel complesso gioca una partita positiva. Dal 28′ st Roversi s.v.

Dossi 6 Giornata no per lui. Sbaglia anche cose elementari. Dal 1′ st Kasa 7 Parabola perfetta in occasione del gol.

Nuamah 6.5 Corre tantissimo ed esce stremato. Instancabile. Dal 22′ st Tomaselli s.v.

Grossi 6.5 Nel secondo tempo brucia la fascia sinistra.

Belotti 6.5 Fa salire la squadra come può. Combattivo.

Orlandi 6 Parte bene ma si spegne col passare dei minuti. Dal 22′ st Bassini s.v.

All. Massolini 6.5 Malgrado la sconfitta sa di poter contare su una squadra lunga e unita.

Brescia di Massolini che con questa sconfitta viene raggiunta dai cugini bergamaschi a 24 punti.

PAGELLE ATALANTA

Bianchi 6.5 Si fa notare per un paio di uscite alte.

Niccolai 6.5 Gravita a destra nei tre di difesa. Si disimpegna bene.

Meloni 6.5 Sulla fascia sinistra è imprendibile.

Grumo 7.5 Autentico totem della Dea non sbaglia un intervento.

Gomi 6.5 A centrocampo i bresciani sanno il fatto loro e lo limitano.

Tavanti 7 Di testa le prende tutte. Bravo anche in marcatura.

Fiogbe 7.5 Un assist, due gol sfiorati e tante azioni pericolose.

Palestra 6 Gioca un tempo e più a corrente alternata. Dal 10′ st Donzelli 6.5 Dotato di buona tecnica entra per mettere in ghiaccio la partita.

Ragnoli 8 Corre, lotta, segna e poi fa doppietta. What else? Dal 23′ st Cenetti s.v. Dal 28′ st Rizzi s.v.

Lanfranchi 6.5 Non sempre trova la giusta posizione tra le linee per incidere. Dal 23′ st Coati s.v.

Vavassori 7 Alter ego di Ragnoli con cui forma una coppia gol invidiabile. Dal 10′ st Barbisoni 6.5 non trova l’azione giusta per siglare il gol.

All. Gambirasio 7 A parte il quarto d’ora finale la sua squadra concede poco agli avversari.

LE PAROLE DEL DOPOGARA: MASSOLINI

SCARICA L’APP PER I RISULTATI LIVE


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli