Inter Spal Under 15
Inter Spal Under 15: Paolo Annoni

Inter e Spal si affrontano nella prima giornata del girone B. Tanti volti nuovi, ma anche molti conosciuti, riempiono gli spogliatoi delle due fazioni coinvolte. Per tutti è il momento di mettere in pratica ciò che è stato provato in oltre un mese dall’inizio degli allenamenti. I primi minuti servono a entrambe le squadre per prendere confidenza soprattutto tra i propri undici, prima che nei confronti dell’avversario. L’Inter si mostra da subito compatta e ben organizzata, con un gioco molto basato sulla verticalità diretta e lo svariare dei tre davanti; la Spal cerca continuamente di incominciare l’azione palla al piede e con un giro palla tra i difensori, che però spesse volte regalano il pallone agli avversari in zone insidiose. Proprio su un pallone velenoso perso al limite dell’area, al ventisettesimo, viene fischiato un calcio di punizione, sulla mattonella si presenta Stankovic (sì, è il figlio di Dejan e l’epilogo sarebbe bastato per capirlo) che con un calcio chirurgico,  aiutato prima del palo e poi della schiena di Martelli, gonfia la rete e porta i suoi in vantaggio. Il raddoppio arriva dopo soli cinque minuti: Owusu salta secco Mascellani e giustamente Garbo concede il rigore. Dal dischetto si presenta lo stesso Owusu che con calma olimpica sigla il raddoppio e la fine virtuale del match. Con l’inizio del secondo tempo arriva anche la fine definitiva del match, al sesto minuto, grazie alla seconda rete di giornata di Owusu che esulta dopo aver saltato numerosi avversari. Dopo la terza rete dei neroazzurri e anche per la stagione appena iniziata arriva la consueta girandola di cambi. Girandola che, ovviamente, comporta un abbassamento dei ritmi di gioco in favore di una gestione del risultato e delle forze. Sul finire del match arriva anche un’occasione interessante per gli ospiti, che si aggiunge con la potenziale occasione non sfruttata di inizio match, con un tiro uscito di poco a lato partito dai piedi di D’Elia. L’Inter sicuramente si presenta nel migliore dei modi ad un campionato che deve vederla protagonista; la Spal viene rimandata alla prossima partita più alla sua portata, anche se certi errori individuali preoccupano e non poco. Al termine della gara l’allenatore neroazzurro ha rilasciato poche e chiare parole su ciò che aspetta lui e i suoi ragazzi «Sono soddisfatto di come hanno giocato i ragazzi che è stato rispecchiato dal risultato. Oggi mi interessava più di tutto la prestazione, essendo all’inizio non era così facile. Siamo solo all’inizio e deve ancora crescere la nostra conoscenza.»

IL TABELLINO DI INTER SPAL UNDER 15

INTER-SPAL 3-0
RETI: 27’ Stankovic (I), 32’ rig. Owusu (I), 6’ st Owusu (I).
Inter (4-3-1-2):Bonardi 6, Miconi 6.5 (29’ st Mazzola sv), Motta 6.5, Di Maggio 7, Guercio 6, Stante 6.5, Stankovic 7 (29’ st Casani T sv), Ricordi 6.5 (29’ st Ciuffo sv), Gallo 6 (10’ st Esposito 6), Diop 6(10’ st Liserani 6), Owusu 7.5 (20’ st Martins 6.5). A disp. Delvecchio, Casani I, Colombo. All. Annoni 6.5. Dir. Galetti.
Spal (4-3-3):Martelli 5, Mascellani 5, Santella 5.5 (20’ st Deme sv), Mayele 5.5, Maset 5.5, Bisan 6 (9’ st Marrale 6), Molinari 5.5 (20’ st Nivi sv), Parravicini 6, Marchioro 5.5, D’Agata 5.5 (29’ st Angeletti sv), Longoni 5.5 (9’ st D’Elia 6). A disp. Locchi, Gaudiano, Casadei. All. Bovo 4.5.
Arbitro: Garbo di Monza 6.5. Partita non difficile né cattiva, lui sbaglia poco e si mostra pronto.
Ass 1:Tubbiolo di S.S. Giovanni 6.5.
Ass. 2:Tuzzeo di S.S. Giovanni 6.5.
Ammoniti: 25’ D’Agata (S)

PAGELLE INTER 
All. Annoni 6.5 A parte un piccolo brivido inziale la sua squadra domina.
Bonardi 6 Non viene mai chiamato a compiere un intervento.
Miconi 6.5 Spinge bene sulla fascia trovando sovrapposizioni e soluzioni.(29’ st Mazzola sv).
Motta 6.5 Dalla sua parte non si passa, riesce anche a dare un buon contributo offensivo.
Di Maggio 7 Prende in mano le chiavi del centrocampo e sventaglia grandi passaggi.
Guercio 6 Inizia con un brivido sbagliando lo stop, poi continua serenamente.
Stante 6.5 Sicuro e forte nei contrasti aerei, e non. Statuario.
Stankovic  7 Gol su punizione che conferma la regola: buon sangue non mente. (29’ st Casani T sv).
Ricordi 6.5 Forza fisica, inserimenti e progressione. Mezzala moderna. (29’ st Ciuffo sv).
Gallo 6 Gioca tanto di sponda e per creare spazi. Da elogiare il lavoro di ripiego. (10’ st Esposito 6).
Diop 6 Agisce tra le linee con buona dinamicità ma non brilla. (10’ st Liserani 6).
Owusu 7.5 Mattatore di giornata con la sua doppietta, il rigore procurato e tanti brutti sogni per gli avversari. (20’ st Martins 6.5).

PAGELLE SPAL
All. Bovo 4.5 Gli errori palla al piede dei suoi centrali regalano numerosissime occasioni all’Inter, ma nonostante ciò non cambia.
Martelli 5 Con qualche presa mancata crea molta apprensione nella sua difesa.
Mascellani 5 Concede il rigore e Owusu lo mette in crisi per tutto il match.
Santella 5.5 A furia di ricevere attacchi cede. (20’ st Deme sv).
Mayele 5.5 Riesce con il fisico a risolvere qualche situazione, da rivedere l’impostazione.
Maset 5.5 Tanti errori in fase d’impostazione e anche in posizionamento.
Bisan 6 Prova a tessere le fila del gioco ma il pressing è asfissiante. (9’ st Marrale 6).
Molinari 5.5 Tanti errori in passaggi anche semplici. (20’ st Nivi sv).
Parravicini 6 Costretto a un lavoro super in difesa ci prova lottando.
Marchioro 5.5 Sicuramente non la miglior partita per valutarne le qualità.
D’Agata 5.5 Riuscire a ragione è impossibile per il pressing interista e lui cade nella trappola. (29’ st Angeletti sv).
Longoni 5.5Molto spesso si trova troppo defilato per aiutare i suoi sia in ripiego che in ripartenza.(9’ st D’Elia 6).

Intervista del post gara: mister Annoni