9 Agosto 2020 - 20:14:21

Juventus-Livorno Under 15: Anghelè apre, Vacca ne fa due e Grabbi sorride

Le più lette

Rovato Eccellenza, tra i pali arriva Manuel Felotti dal Brusaporto

Nuovo portiere per il Montorfano Rovato, società impegnata nel campionato di Eccellenza, che si è assicurata il classe 2002...

La Biellese, in mediana c’è Dylan Kambo

I lanieri di Rizzo continuano a puntare alto e l'ennesimo segnale arriva dal mercato che regala un centrocampista di...

Svelati i gironi di Prima Categoria, ecco le neopromosse e le ripescate

A pochi giorni dalla formulazione dei gironi di Eccellenza e Promozione, ecco svelati i sette gironi di prima categoria...

Prova di forza dei ragazzi di Corrado Grabbi che sotto la fitta pioggia di Vinovo superano i pari età del Livorno per 3-1 con i gol di Anghelè e Vacca (doppietta). Per gli ospiti la rete è stata realizzata dal capitano Diego Menicagli.

PRIMO TEMPO – I bianconeri cercano di sorprendere subito il Livorno e ci riescono visto che al 3′ Marino sfonda sulla sinistra, mette in mezzo un pallone che scappa dalle mani del portiere Cusin con Anghelè lesto a ribadire in rete e portare subito in vantaggio i suoi. La Juventus continua a spingere sull’acceleratore e al 7′ è ancora una volta la fascia sinistra ad essere sfruttata per colpire: Marino prolunga per La Malfa che si sovrappone e cerca con un cross Anghelè che impatta bene ma Cusin questa volta si supera. Si fa vedere il Livorno con il tiro di Tantardini da angolo ma una leggere deviazione evita quello che sarebbe stato il gol del pareggio. La Juventus torna alla ribalta e al 25′ Vacca mette in mostra le sue enormi qualità balistiche saltando un difensore in area e realizzando il raddoppio con una potente conclusione che beffa Cusin. La gara non sembra calare di ritmo e c’è ancora spazio per un’occasione a testa: il colpo di testa di La Malfa su cross di Turco da una parte ma soprattutto la traversa di D’Ancona a un minuto dalla fine. Due infortuni per il Livorno condizionano le scelte dell’allenatore Simone Conti: Durante, entrato per sostituire l’infortunato Salvadori, è costretto a sua volta ad uscire dieci minuti dopo per lo stesso problema.

SECONDO TEMPO – La situazione meteorologica peggiora ma le azioni non mancano. Al 4′ Tommaso Becucci si conferma il più pericoloso dei suoi anche se la palla finisce alta. Qualche istante dopo Cusin para in due tempi un’insidiosa conclusione di Morleo. Il Livorno prova a schiacciare la Juventus nella propria metà campo ma i bianconeri tengono testa e al 28′ arriva il gol del tris con Vacca di rapina dopo il tiro di Panic respinto da Cusin. Insistono i livornesi prima al 33′ con Tommaso Becucci, ma l’intervento di Fuscaldo è da applausi, e dopo con Menicagli che trova il gol della bandiera per il definitivo 3-1 al 37′.

Una gara condizionata dal tempo nonostante una tenuta del campo perfetto e uno stile di gioco proposito da ambo le squadre. A spuntarla è stata la tecnica e la forza di volontà della Juventus, nulla da fare per un Livorno che esce comunque a testa alta.

IL TABELLINO DI JUVENTUS-LIVORNO 3-1                               

JUVENTUS-LIVORNO 3-1

Reti (3-0, 3-1): 3′ pt Anghelè (J), 25′ pt e 28′ st Vacca (J), 37′ st Menicagli (L)

JUVENTUS (4-3-3): Fuscaldo; Turco (34′ st Florea), Cappai (29′ st Savio), Domanico, Marino (29′ st Ghibaudo); Morleo (20′ st Miglietta), Rossi (34′ st Aurino), Panic; Anghelè (29′ st Rutigliano); La Malfa (20′ st Orlando), Vacca. A disposizione: Motta, Owusu. Allenatore: Grabbi.

LIVORNO (4-3-3): Cusin; Tantardini (20′ st Perrotta), Pacifico, Panconi, Bellini (1′ st Carcione); Salvadori (21′ pt Durante, 31′ pt D’Ancona), Menicagli, David Becucci (20′ st Ammannati); Tommaso Becucci, Bombaci, Jendoubi (1′ st Ndao). A disposizione: Ferri, Mencarelli. Allenatore: Conti.

Ammoniti: 37′ pt Bombaci (L), 12′ st Marino (J), 22′ st Rossi (J), 29′ st Vacca (J).

Arbitro: Tommaso Carelli di Asti 7 Gestisce bene una partita ostica per condizioni meteo e intensità. Ammonisce e si fa rispettare.

LE PAGELLE DI JUVENTUS-LIVORNO 3-1

Pagelle Juventus

Fuscaldo 7 Si sta confermando dopo un inizio difficile, anche oggi grandi parate.

Turco 7 I terzini sono uno dei punti di forza della Juventus di Grabbi e lui lo dimostra facendo entrambe le fasi molto bene. (34′ st Florea sv)

Cappai 7 Un muro davanti alla porta difesa da Fuscaldo. (29′ st Savio sv)

Domanico 7 Soffre poco le sortite offensive avversarie grazie al suo senso della posizione.

Marino 7.5 Autentica spina nel fianco sulla fascia sinistra. Innesca varie grandi occasioni tra cui l’assist dell’1-0. (29′ st Ghibaudo sv)

Morleo 7 Sempre presente nel gioco dei bianconeri sia in attacco che in difesa. (20′ st Miglietta 6.5 Entra bene in partite, si fa vedere anche in avanti)

Rossi 7 Una sicurezza davanti alla difesa, smista bene ed esce spesso palla al piede. (34′ st Aurino sv)

Panic 7 Mette la sostanza al primo posto, quando serve essere cattivi non fa sconti a nessuno.

Anghelè 7.5 Pronti, via ed è subito gol. Poco dopo sfiora la doppietta, prosegue tutta la gara ad alti livelli (29′ st Rutigliano sv)

La Malfa 7 Svaria molto sul fronte offensivo, ottimi i suoi spunti e inserimenti. (20′ st Orlando 6 Ingresso positivo).

Vacca 8 Altri gol da aggiungere alla collezione. La sua doppietta sposta l’inerzia tutta a favore della Juventus, fondamentale il suo apporto al match.

Allenatore Grabbi 7 Vince una partita tosta contro un avversario rognoso. Mette al primo posto la crescita senza disdegnare il risultato e oggi lo dimostra.

Pagelle Livorno

Cusin 5.5 Alterna parate interessanti ad errori decisivi. Il risultato lo condanna.

Tantardini 6.5 Gara di sostanza, va anche a due passi dalla rete nel primo tempo. (20′ st Perrotta 6 Fa rifiatare il compagno).

Pacifico 6 Molto difficile il suo compito oggi, si salva come può.

Panconi 6 Stessa sorte del compagno Pacifico, qualche errore c’è ma hanno salvato tanto.

Bellini 6 Non da la spinta richiesta sulla fascia ma copre bene. (1′ st Carcione 6 Leggermente più presente in fase offensiva);

Salvadori sv (21′ pt Durante sv, 31′ pt D’Ancona 6.5 Entra e colpisce una traversa che poteva cambiare la partita).

Menicagli 6.5 Grande gol che rende meno amara la sconfitta.

David Becucci 6 In difficoltà ma riesce a strappare una sufficienza. (20′ st Ammannati 6 Corsa e fiato per i minuti finali)

Tommaso Becucci 7 Il più pericoloso dei suoi, sfiora il gol più volte che avrebbe meritato.

Bombaci 7 Non si lascia prendere dalla rabbia quando l’arbitro lo ammonisce dopo un’incomprensione con il guardalinee. Continua a giocare senza calare di intensità

Jendoubi 6 Qualche lampo sulla fascia ma nulla di più (1′ st Ndao 6 Non fornisce la scossa sperata).

Allenatore Conti 6.5 Esce a testa alta su un campo difficile, può ritenersi soddisfatto sotto alcuni aspetti.

LE PAROLE A FINE GARA: Grabbi (Juventus)

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli