L'Under 15 della Juve marcia spedita
Marcia senza incertezze per la Juve

Juventus-Parma è stata esattamente la partita che ci si aspettava. I piani alti della classifica si smuovono gara dopo gara e, ormai, ogni risultato diventa fondamentale per i play off. Valenti si affida alla coppia Condello-Orlando davanti a Valdesi trequartista per completare il 4-3-1-2. Traore, invece, ha il compito di trascinare i rossoblù a una vittoria che cambierebbe le carte in tavola. Il primo squillo è di targa bianconera e arriva sugli sviluppi di un calcio di punizione dal limite che Hasa calcia molto bene; il pallone, infatti, termina alto di poco sopra la traversa. Il Parma dà l’impressione di voler giocare la partita e imporre il proprio gioco e, grazie alle iniziative di Traore, riesce a rendersi davvero pericoloso con alcune discese sul versante destro. Al 19′, i gialloblù sbloccano il risultato: Cavalca approfitta di un rimpallo proveniente da una mischia in area in occasione di un calcio d’angolo e, a botta sicura, batte Scaglia da distanza ravvicinata. Saltori invoca alla calma, Valenti non si scompone e continua a sostenere i bianconeri che, nonostante lo svantaggio, si stanno rendendo autori di una buona prestazione. Al 30′, il Parma trema quando Orlando spara un sinistro da fuori che, dopo una deviazione, si infrange sulla parte alta della traversa. Comincia la ripresa ed è subito forcing Juve: Hasa, nuovamente su calcio di punizione, questa volta inquadra la porta e Piga si salva in corner con un intervento prodigioso. Intorno a metà gara, Perticari vede un tocco di mano di Perez in area gialloblù e assegna un penalty alla Juve. Il rigore di Hasa è centrale e Piga si salva ancora grazie ad un intervento prodigioso con la mano di richiamo. Al 33′, però, ecco la svolta: Valdesi si inserisce sul versante sinistro dell’area, scodella in mezzo e Orlando, con un’acrobazia meravigliosa, va a segno in rovesciata. Il risultato non cambierà e, in base a quanto visto sul campo, l’1-1 non può che essere il risultato più giusto. Il Genoa, però, vince a Carpi e scavalca entrambe.

TABELLINO
Juventus – Parma 1-1
RETI (0-1, 1-1): 19′ Cavalca (P), 33′ st Orlando (J).
Juventus (4-3-1-2): Scaglia 6, Blesio 6, Pellitteri 6.5, Dellavalle 6.5, Antolini 6.5, Hasa 7, Ghiardelli 5.5, Condello 5.5, Orlando 7.5, Valdesi 6.5. Sost. 10′ st in Morleo 6 out Ghiardelli; 29′ st in Marangoni sv out Piras. A disp. Daffara, Ventre, Dodien, Nastasa, Rossi, Elefante. All. Valenti 6.5.
Parma (4-3-3): Piga 7, Brunani 5, Gandelli 6, Ubaldi 6, Perez 6.5, Torri 6.5, Ribaudo 6, Foresta 6, Saponara 6, Cavalca 6.5, Traore 7. Sost. 18′ st in Beduschi 6 out Traore; 29′ st in Seligardi sv out Foresta. A disp. Niang, Vona, Bertolotti, Bandaogo, Leoni, Castaldo, Onesto, Bio Adu-Mintah. All. Saltori 6.5.
Arbitro: Perticari di Collegno 6.

PAGELLE JUVENTUS
Scaglia 6 In qualche occasione si rivela un po’ indeciso e timoroso.
Piras 5.5 Decisamente al di sotto dei suoi abitudinari standard.
Blesio 6 Traore è un cliente davvero tosto ma se la cava bene.
Pellitteri 6.5 Perno indispensabile del centrocampo bianconero.
Dellavalle 6.5 Attento sugli attacchi che arrivano dall’esterno.
Antolini 6.5 Non commette ingenuità e resta concentrato.
Hasa 7 Possiede una marcia in più. Peccato per il rigore sbagliato.
Ghiardelli 5.5 Poco presente nella manovra.10′ st Morleo 6 Ci mette la grinta e dà manforte in fase d’attacco.
Condello 5.5 Poco ispirato. Non riesce a rendersi pericoloso.
Orlando 7.5 Fa il bello e il cattivo tempo ai danni del Parma… e che rovesciata!
Valdesi 6.5 Determinante negli ultimi 30 metri.
All. Valenti 6.5 Un buon pareggio contro un ottimo avversario.