L'esultanza del Milan
L'esultanza del Milan

Una partita sentita, ricca di agonismo sin dai primi minuti, finisce con un risultato roboante inaspettato. La seconda forza del girone B guidata da Polistina non smette di macinare risultati e punti con la costante volontà di raggiungere e superare il Bologna capolista. I nerazzurri, invece, scendono in campo con la necessità di dimostrare i propri valori, che non rispecchiano la non entusiasmante posizione di classifica. Dopo il minuto di silenzio in ricordo dei giovani calciatori del Flamengo, scomparsi nel terribile rogo scoppiato nel centro sportivo della società brasiliana, il Milan parte subito propositivo con le incursioni di Alesi e la guida di Luscietti. Un inizio che paga i rossoneri, perché al 13’ passano in vantaggio: Rossi riceve il pallone dal centro e con un diagonale dal lato destro dell’area punisce Bertini. L’Atalanta appare frastornata negli ultimi minuti del primo tempo ma in apertura di ripresa il canovaccio sembra diverso, con i bergamaschi che avanzano e pressano i rossoneri senza sosta. Ciò nonostante, al 6’, arriva il 2-0 del Milan, nato da una defezione di Bertini che in uscita bassa perde il pallone concendendolo a Rossi, il quale segna a porta sguarnita. Dopo due minuti però arriva il tuono atalantino: Biral recupera il pallone e beffa la retroguardia rossonera per il 2-1. Il pareggio tanto atteso dagli ospiti arriva al 14’, frutto di un’azione magistrale iniziata da Muhameti e conclusa con un pallonetto delizioso di Stabile. Il Milan non ci sta e dopo tre minuti riporta il vantaggio tra le proprie mani con l’azione in profondità conclusa da Alesi, bravo ad insaccare dopo uno sprint di venti metri. Il 3-2 sancisce definitivamente il destino della gara, che si conclude con la tripletta di Rossi, dopo uno slalom tra i difensori in area al 36’.

Pagelle Milan

Di Chiara 6.5 Non ha colpe sui gol. Attento negli ultimi minuti.
Cellamare 6.5 Su e giù in corsia. Stoico dopo l’infortunio con il Bologna.
Bozzolan 6.5 Sicurezza lungo il lato sinistro del campo. Instancabile.
Di Palma 6.5 Stabile è un osso duro ma lui non molla le marcature.
Incorvaia 6.5 Ottimo lavoro in ripiegamento. Non fa passare nulla.
Marrone 7 Cervello del gioco. Gestisce le avanzate del centrocampo.
Sette 7 E’ il pericolo costante.
Luscietti 6 Richiamato spesso da Polistina. Bene in copertura.
Rossi 8 L’attacco è suo. Spettacolo!
Alesi 7.5 Offre palloni deliziosi.
Foglio 6 Non punge abbastanza.
All. Polistina 7 Squadra ben organizzata e glaciale. Vittoria meritata.

Pagelle Atalanta

Bertini 6 Gli scappa il pallone e concede a Rossi il momentaneo 2-0.
Piovanelli 6.5 Spinta e costanza.
Regonesi 6.5 Attacca fino in fondo.
Colombo 6 Non riesce ad agire bene da filtro davanti le retrovie.
De Palma 6 Giornata negativa per il centrale. Impreciso in marcatura.
Olivieri 6 Troppe disattenzioni. Rossi non è facile da gestire.
Biral 6.5 Nota positiva lungo la fascia destra. Grinta e fisicità.
Guerini 6 Prestazione opaca.
Stabile 6.5 Sfrutta le occasioni che gli si propongono. Fa il suo lavoro.
Ndour 6.5 Offre equilibrio al centrocampo. Il migliore dei suoi.
Muhameti 6 Poco nel gioco.
All. Di Cintio 6 La squadra inizia bene la ripresa ma si perde nel finale.

L’ INTERVISTA A POLISTINA


Questa partita la trovi integralmente sul giornale in edicola, oppure se sei un abbonato sull’edicola digitale, insieme alle pagelle. Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.