10 Luglio 2020 - 19:28:21

Torino-Pisa Under 15: i ragazzi di Menghini non si fermano, Jarre chiude i conti

Le più lette

Chieri, ufficiale l’arrivo di Luca Bonofiglio

Come anticipato sul giornale, Luca Bonofiglio è il nuovo portiere del Chieri. Il classe 1999, in uscita da Bra...

Aldini, sciolte le riserve sulla panchina dell’Under 14: ecco Mayco Bonetti

Ufficiale: la panchina dell'Aldini Under 14 sarà affidata a Mayco Bonetti. Il tecnico ex Atletico Alcione, dopo varie esperienze...

Il Torino vince anche l’ultima partita del girone d’andata e al giro di boa chiude a +5 dal Genoa secondo. Il successo dei torelli è meritato, nonostante i granata abbiano avuto alcuni momenti di défaillance, che hanno rimesso in partita i toscani.

I ragazzi allenati da Menghini sono scesi in campo con il consueto 5-3-2, ma questa volta senza capitan Serra in mezzo alla difesa. Al suo posto ha giocato Albertario, che dopo i primi minuti è stato spostato sul centro destra e nel cuore del pacchetto arretrato di Menghini ha giostrato Gallea. Sulle fasce i soliti Manissero e Broccanello hanno ancora una volta dato la giusta spinta per dare man forte alla fase offensiva. Inoltre, confermato ancora una volta Roberto Ceica in attacco al fianco di Ashenafi Jarre.

Prima del fischio d’inizio, è stato ricordato con un minuto di silenzio Giulio Virgilio Menghini, fratello di Andrea. I torelli dimostrano di voler partire subito forte e prendono immediatamente in mano le redini del gioco. Tempestivo è anche il gol che sblocca la partita. Manissero, pescato tutto solo sul centro sinistra, ha tutto il tempo per prendere la mira e mandare la sfera sotto l’incrocio dei pali. Il Pisa risponde colpo su colpo. I toscani, che sono ultimi in classifica, si affidano alle giocate di Fischer, che prima sfiora la rete su punizione, dando a tutti l’illusione del gol, poi sempre da piazzato colpisce la traversa. Sul tap in si avventa Bindi che pareggia i conti. Il gol arriva dopo che Manissero aveva provato a bissare la rete iniziale, ma questa volta Giaconi sfodera una grande parata e nega il gol. Bastano tre minuti ai granata per tornare in vantaggio ed è Ceica portare i granata sul 2-1. Il Torino, dopo aver già sbaligato precedentemente, non vuole commenttere gli stessi errori e non cala i ritmi. Così bastano pochi minuti al duo Ciammaglichella-Jarre , i quali scambiano nello stretto di prima e il centrocampista sigla la rete 3-1.

In avvio di ripresa è ancora il Torino protagonista. Jarre, pescato in area, viene chiuso dalla retroguardia neroazzurra e serve Ceica, che, all’altezza del dischetto di rigore, prova il diagonale, ma sfiora il palo. Passano pochi minuti e il Pisa sorprende i torelli. Campani è bravo a superare fisicamente Gallea (sembrava comunque esserci un fallo sul difensore granata) e trova il diagonale vincente. Così come nel primo tempo, dopo il gol subito, i granata reagiscono. Patruno sfugge a Bindi sulla sinistra e si fa tutta la metà campo in fuga ed entra in area, dove viene fermato irregolarmente dallo stesso Bindi. Inevitabile il rigore, così come la trasformazione del penalty da parte di Jarre. Il gol di fatto chiude la partita. Il Torino rischia poco, ma non riesce a giocare con continuità. Quando la partita sembra ormai finita, il Torino perde Brezzo. L’estremo difensore viene espulso per aver parato una conclusione di Menconi fuori dall’area di rigore. In porta va Omorogbe, che non subisce neanche un tiro e il Torino può così chiudere il girone d’andata da imbattuto.

 

TORINO-PISA IL TABELLINO

Torino-Pisa 4-2

RETI (1-0, 1-1, 3-1, 3-2, 4-2): 3′ Manissero (T), 22′ Bindi (P), 25′ Ceica (T), 29′ Ciammaglichella (T), 7′ st Campani (P), 15′ st rig. Jarre (T).

TORINO (5-3-2): Brezzo 6, Gallea Beidi 6, Manissero 7.5 (20′ st Ferreri sv), Colletta 7, Albertario 6.5 (20′ st Colantuono sv), Omorogbe 6.5, Broccanello 6.5 (28′ st Prete sv), Ciammaglichella 7.5 (1′ st Patruno 6.5), Ceica 7 (20′ st La Vecchia sv), Terranova 6.5 (1′ st D’Abramo 6), Jarre 7 (28′ st Gerarca sv). A disp. Lando, Panetta. All. Menghini 7.

PISA (4-3-1-2): Giaconi 6, Bucciantini 5.5 (7′ st Monacci 6), Fiorentini 5 (20′ st Di Mauro sv), Sansaro 6 (10′ st Napoli 6), Turini 5, Bindi 6, Bartolini 6 (7′ st Muratore 6), Rindi 6 (20′ st Gneri sv), Campani 6.5 (20′ st Bello sv), Fisher 7, Zanca 6 (20′ st Menconi sv). A disp. Giunti, Guarente. All. Giunta 6.

ARBITRO: Puddu di Pinerolo  6 Giusta l’espulsione di Brezzo. Gara diretta bene.

ESPULSI: 39′ st Brezzo (T).

AMMONITI: 35′ Bucciantini (P).

TORINO-PISA LE PAGELLE

TORINO

Brezzo 6 Esordio stagionale positivo. Giusta l’espulsione, spesa bene, altrimenti il Pisa si sarebbe portato a -1.

Gallea Beidi 6 Senza Serra va in difficoltà e commette più errori del solito. Da sottolineare l’impegno messo nel disimpegnarsi in un nuovo ruolo.

Manissero 7.5 Bellissimo gol in avvio e rischia anche di farne un altro uguale. Punge costantemente. 20′ st Ferreri sv

Colletta 7 Partita quasi perfetta, macchiata da una serie  di errori nel secondo tempo.

Albertario 6.5 Sostituire Serra non è facile, lui ci prova, ma viene presto spostato sul centro destra. L’impressione è che stia crescendo molto ultimamente. 20′ st Colantuono sv

Omorogbe 6.5 Per prestanza fisica è sempre tra i migliori. Gioca anche qualche secondo da portiere.

Broccanello 6.5 Sempre bravo a dare una mano a Jarre sulla destra. Quando va sul fondo riesce sempre a mettere palloni interessanti in area. 28′ st Prete sv

Ciammaglichella 7.5 Senza di lui il Torino fatica a giocare. La speranza è che l’infortunio che l’ha costretto a uscire non sia grave. 1′ st Patruno 6.5 Entra e si guadagna un calcio di rigore importantissimo.

Ceica 7 Ancora in gol, ancora decisivo. Si sta calando sempre di più nella nuova categoria. 20′ st La Vecchia sv

Terranova 6.5 Alterna ottime giocate ad altre meno positive. Sembra comunque un ragazzo con un discreto potenziale. 1′ st D’Abramo 6 Entra bene, poi cala negli atti finali della gara durante i quali il Pisa spinge di più.

Jarre 7 Fondamentale per la manovra. Spesso si innervosisce quando sbaglia, dimostrando di pretendere sempre molto da sé, ma può stare tranquillo, anche con il Pisa ha giocato un’ottima partita. 28′ st Gerarca sv

All. Menghini 7 Inutile non pensare che la vittoria sia dedicata a lui e alla sua famiglia. A fine girone di andata possono arrivare anche i complimenti per l’ottimo lavoro svolto fin qui. La sua squadra dimostra di avere sempre fame.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli