22 Ottobre 2020 - 02:17:55
sprint-logo

Albinoleffe-Feralpisalò Under 15: Minelli e Pilati regalano i primi tre punti a Rossi

Le più lette

Caselle – Venaria Under 17: uragano cervotti, Cesarano apre di potenza

Sette meraviglie, sette prodezze, sette segnali per Costantino Sponzilli e i suoi dubbi sulla continuità del suo Venaria che...

SprinteSport è in edicola: La settimana pazza dei Dilettanti: dall’ok al pubblico allo stop senza nemmeno essere interpellati

SprinteSport è in edicola (e nello store digitale)! La settimana ‘pazza’ del calcio dilettantistico e giovanile: dall’ok all’ingresso del...

Fino al 13 novembre non ci saranno partite giovanili sia regionali che provinciali in tutta Italia

È servita una nottata per avere maggiore chiarezza riguardo l'interpretazione del DPCM e le categorie interessate allo stop fino...

Porta a casa i tre punti la Feralpisaló battendo per 2-1 una buona Albinoleffe che fino all’ultimo ha provato ad impensierire la difesa di Rossi. Fin dai primi minuti il canovaccio tattico è chiaro a tutti: dato il chiaro miss match fisico tra le due squadre, i padroni di casa hanno cercato di stare molto alti per giocare sull’anticipo mentre la Feralpisaló con delle verticalizzazioni immediate per i suoi attaccanti ha voluto creare grattacapi alla difesa di Esposito. Incomincia la gara e la Feralpisaló parte davvero forte. Dopo una manciata di minuti sfiora il gol con Pilati che si porta in area con una bella percussione centrale, ma il centravanti di Rossi viene murato per due volte da un ottimo Taramelli. Al 5’ è invece Rossetti a spingere sulla corsia di destra: il giovane terzino supera Stingaciu e prova la conclusione di potenza che si stampa sulla traversa. I padroni di casa prendono le misure e al 11′ sfiorano il gol con Mombrini che scatta in posizione regolare e prova ad incrociare un diagonale che però finisce sul fondo di pochissimo. Al 25′ arriva l’episodio che cambia il volto al match: Serafino danza sul pallone, serve in profondità Minelli che velocissimo s’immola verso la porta. Una volta entrato in area, vede Pilati e lo serve con un bel pallone che il giovane attaccante degli ospiti può solo accomodare in porta. A nulla è servito il recupero di Chiriaco che ha tentato in extremis di sporcare il tiro. I padroni di casa spingono e nel finale si rendono pericolosi con Moretto che dal limite calcia in porta, ma il tiro è centrale e facile preda di Menuzzo. Nella ripresa la Feralpisaló schiaccia subito sull’acceleratore e aumenta il passivo: lancio dalla trequarti per la velocità di Minelli che sfila alle spalle dei difensori e fulmina il portiere con una rasoiata precisa. I padroni di casa provano a reagire con Lekaj che di forza ruba palla a Rossetti e cede il pallone a Testa che cerca la botta, ma Menuzzo è attento e chiude lo specchio della porta. L’Albinoleffe prova ad accorciare le distanze, stando molto alta e cercando col il giro-palla di trovare un buco nella difesa di Rossi. A provarci è ancora Lekaj che scatta sulla sinistra, arriva sul fondo, vede l’inserimento di Barcella e prova a servirlo, ma Menuzzo in uscita è attentissimo e anticipa l’attaccante. Proprio allo scadere del tempo, Ronzoni difende palla in area e viene messo giù da un difensore: Schiavini non ha dubbi e indica il dischetto. È proprio Ronzoni ad incaricarsi della battuta e dagli undici metri non sbaglia. La Feralpisaló non fa in tempo a battere il calcio d’inizio che il triplice fischio mette fine alle ostilità.

 

IL TABELLINO

ALBINOLEFFE – FERALPISALÓ 1-2

RETI (0-2, 1-2): 25′ Pilati (F), 3’ st Minelli (F), 35′ st Ronzoni (A)

ALBINOLEFFE (4-3-1-2): Taramelli 6.5, Chiriaco 6, Stingaciu 6, Moretto 6.5 (22′ st Galbiati sv), Manenti 6, Scola 6 (17′ st Castellini 6), Beltrami 6 (1’ st Lekaj 6.5), Mombrini 6 (9’st Bruno 6), Barcella 6.5, Pelucchi 6 (1’ st Testa 6.5), Paganessi 6.5 (22′ st Ronzoni 6.5)  A disp. Pessina, Vistoli  All. Esposito 6

FERALPISALÓ (4-3-1-2): Menuzzo 6.5, Rossetti 6.5, Regali 6.5 (1’ st Tritto 6 e 31′ st Scarsetti sv), Mastrapasqua sv (15′ Ronchetti 6.5), Contrasto 6, Danesi 6.5, Romano 6.5 (17′ st Bartolotta 6), Nasti 6.5, Pilati 8, Serafino 7 (17′ st Benaim 6), Minelli 8 A disp. Muchetti, Vincenzi, Simone, Shehi  All. Rossi 7

ARBITRO: Schiavini di Crema 6.5 Tiene bene in mano la gara, non sbagliando una chiamata.

Albinoleffe Feralpisalò Under 15-Terna
La terna arbitrale, poco prima dell’ingresso in campo.

LE PAGELLE

ALBINOLEFFE

Taramelli 6.5 Compie alcuni ottimi interventi, tenendo ancora il risultato aperto.

Chiriaco 6 Soffre la grande fisicità di Pilati, prova a limitare i danni con mestiere.

Stingaciu 6 Timido negli anticipi. Aspetta sempre una frazione di secondo ad intervenire.

Moretto 6.5 Il giocatore con maggior qualità ed estro. Dai suoi piedi nascono le occasioni più pericolose. (22′ st Galbiati sv)

Manenti 6 Stando molto alto, lascia campo dietro di sè che non sempre riesce a recuperare.

Scola 6 Come il compagno di reparto, in difficoltà nel recupero palla. (17′ st Castellini 6)

Beltrami 6 Non riesce ad incidere come vorrebbe. (1’ st Lekaj 6.5 Dà il giusto cambio di passo. Con la sua forza riesce ad allungare la squadra e rendersi un pericolo costante.)

Mombrini 6 Prova a dare qualità alla manovra, ma viene spesso oscurato dal lavoro avversario. (9’ st Bruno 6)

Barcella 6.5 Si muove bene lungo il fronte d’attacco creando qualche buona situazione e aprendo gli spazi.

Pelucchi 6 Non riesce a rendersi pericoloso in avanti, anche se prova a lottare con i difensori.  (1’ st Testa 6.5 Mette maggior grinta e brio alla manovra offensiva.)

Paganessi 6.5 Buon lavoro nella fase di gestione palla, partita ordinata. (22′ st Ronzoni 6.5 Entra nel finale ed è bravo a procurarsi il rigore.)

All. Esposito 6 È il primo appuntamento e la sua squadra mostra dei buoni segnali e buone trame. C’è però da migliorare.

Albinoleffe Feralpisalò Under 15-Esposito
In foto Alfonso Esposito, l’allenatore dell’Albinoleffe

FERALPISALÓ

Menuzzo 6.5 Quando è chiamato in causa risponde presente con personalità.

Rossetti 6.5 Spinge sempre molto bene sulla sua corsia di competenza.

Regali 6.5 Nei primi minuti colpisce la traversa con una violenta sassata. Per il resto una buona e attenta partita. (1’ st Tritto 6 e 31′ st Scarsetti sv)

Mastrapasqua sv Costretto ad uscire anzitempo. (15′ Ronchetti 6.5 Entra a freddo, ma non sembra accusare. Sempre nella partita).

Contrasto 6 Qualche imperfezione nel finale di gara. È comunque positivo, dettando i tempi al centrocampo.

Danesi 6.5 Guida bene il reparto difensivo. Sempre attento nelle coperture preventive.

Romano 6.5 Macina tanti chilometri in mezzo al campo. Esce stremato. (17’st Bartolotta 6)

Nasti 6.5 Il collante tra centrocampo e attacco. Trasforma le azioni da difensive a offensive.

Pilati 8 Fisicamente è dominante. Riesce sempre a liberarsi dalle marcature e a puntare la porta con la giusta cattiveria.

Serafino 7 Molti i suoi filtranti per i compagni: da lui nasce l’azione del vantaggio. Apprezzabile il lavoro di schermo davanti alla difesa. (17′ st Benaim 6)

Minelli 8 Impone la sua velocità per tutto il match, saltando sempre l’uomo e dispensando belle giocate. I propri compagni sanno che lui c’è e lo cercano.

All. Rossi 7 I suoi sono già in forma campionato. Mettono bene in pratica i suoi dettami.

LE INTERVISTE

È soddisfatto Rossi che al termine della partita si presenta così ai nostri microfoni: «Sono molto contento dei miei ragazzi. Siamo partiti molto forte, sbagliando quattro occasioni davanti al portiere. Dopo essere stati bravi a resistere alla reazione dell’Albinoleffe, abbiamo trovato due gol in contropiede. Abbiamo puntato a sfruttare la nostra maggior fisicità in attacco, cercando di imporla per tutta la gara. Dobbiamo migliorare nella fase di palleggio: oggi avevamo contro un’ottima squadra che da questo punto di vista ha fatto meglio di noi, anche se siamo quando dovevamo uscire, lo facevamo con personalità». Anche Esposito è soddisfatto della prima prestazione dei suoi ragazzi: «Oggi è la prima partita che facciamo dall’inizio dell’anno, quindi questi risultati sono da mettere in preventivo. Sono ragazzi che hanno alcune difficoltà dal punto di vista del temperamento e della fisicità, ma hanno ottime qualità e dobbiamo lavorarci sopra per farle uscire lungo la stagione. Dobbiamo capire che in questo campionato la fisicità c’è sempre, bisogna abituarsi. Abbiamo cercato di muovere palla il più possibile, aspettando il momento giusto per colpire. Loro invece giocavano in maniera diretta, cercando le punte con dei lanci che ci mettevano in difficoltà».

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli