lunedì 1 Giugno 2020 - 21:52:57

Pantere a caccia di record

Le più lette

Legnano, il congedo del direttore sportivo Matteo Mavilla: «Sarò sempre riconoscente e tiferò per questi colori»

Matteo Mavilla non è più il direttore sportivo del Legnano. «Ringrazio per l'opportunità che mi è stata data e...

Anche il mondo della comunicazione non sarà più la stesso, ma la consapevolezza del ruolo che la stampa locale ha svolto resta

Anche per il mondo della comunicazione dopo questa crisi nulla sarà più come prima. Questo è un dato di...

Caso Crema in Serie D, il Dg Giulio Rossi tuona: «Aspettiamo i verdetti, ma è ovvio che certe disparità non possono essere trascurate»

Le proposte riguardo ai criteri di retrocessione del Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti che attendono di essere approvate...

Non c’è dubbio: il Renate è affamato, ma alle Pantere non bastano più i punti, perchè si punta ambiziosamente ai record. Per avere una conferma, basta chiedere direttamente a Bianchessi, tecnico dei nerazzurri che forse è addirittura più affamato dei suoi già famelici ragazzi e che infatti dopo ogni partita invita tutti a mantenere i piedi per terra di modo da riuscire a sbranare anche l’avversario successivo. E sicuramente il lavoro che sta finora svolgendo è ottimo, perchè, facendo tutti gli scongiuri del caso, la sua squadra sembra destinata a vincere tutte le gare rimanenti, a partire proprio dalla prossima, quella contro l’Albissola ultimo in classifica e che, parlando di record, rischia di avere il poco ambito primato di difesa peggiore del campionato.

Il Monza secondo in classifica non è di sicuro interessato ai record come lo è la rivale brianzola, perchè la squadra di Antonelli sta puntando un’altra cosa, vale a dire la maturità. I Biancorossi infatti saranno attesi da una gara complicata ma non impossibile, quella da giocare contro il Gozzano, che però prevede delle dinamiche molto simili al match disputato poche settimane fa contro la Giana Erminio nel quale i ragazzi di Antonelli, chiamati al definitivo salto di qualità e cambio di mentalità, non sono riusciti a rispondere in modo affermativo, pareggiando per 1-1 un incontro che invece era alla portata. “Testa sulle spalle e lavorare”, questo motto deve dunque rimanere ben presente sia ai brianzoli sia alla Pro Patria, portatasi ormai stabilmente e con una buona sicurezza al quarto posto e attesa da avversario duro come la Pro Vercelli, il quale però dovrà per forza essere sconfitto per cercare di lasciarsi indietro la Virtus Entella, scomoda coinquilina della terza posizione e che invece sarà chiamata a confermarsi contro l’Alessandria.

Giana Erminio-FeralpiSalò sarà la sfida fra due formazioni appaiate a 21 punti in classifica ed entrambe reduci da due recenti sconfitte: mentre i Biancazzurri sono appena stati piegati da una rete di Costa, i Leoni del Garda devono ancora leccarsi le ferite dopo la rimonta subita dalla Pro Patria, e non c’è dubbio che a spuntarla sarà chi dimostrerà di avere più voglia di rivalsa. Il Cuneo avrà diritto a un turno di riposo, e chissà se i ragazzi di Boscarino, assistento ad Albinoleffe-Novara, non faranno il tifo per gli ospiti, nella speranza che i Seriani possano fermare i Gaudenziani in modo da rendere possibile un futuro sorpasso.

CLICCA QUI PER SCARICARE LA NOSTRA APPLICAZIONE DOVE PUOI CONSULTARE RISULTATI E CLASSIFICHE

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Privacy Policy Cookie Policy