L'Under 15 della Pro Patria si prende la fase finale
L'Under 15 della Pro Patria espugna il CentoGrigio

Marco Marone
Alessandria
Lo spareggio che valeva la qualificazione per la Pro Patria e le ultime speranze per l’Alessandria vede esultare la Pro al termine di una gara pazzesca e spettacolare. La Pro aggredisce la partita e l’Alessandria portandosi sullo 0-2 prima che l’Alessandria riesca a trovare nuova linfa con l’1-2 e poi lo splendido 2-2 di Trinceri. Emozione che dura però troppo poco perché la Pro si riprende partita e futuro dopo pochissimi secondi siglando il 2-3 che rimarrà nella storia di una stagione che dal CentoGrigio aspettava un cenno per entrambi. L’Alessandria paga tanto i propri errori (che ‘omaggiano’ il primo e il terzo gol ospite), imperdonabili contro una Pro Patria che nei primi 20’ sembra assatanata e indiavolata. L’assalto comincia subito con angoli a raffica e i brividi che cominciano a scorrere in area Grigia. Alessandria che accusa l’aggressività in impostazione e paga col primo errore in prima costruzione (troppi i rischi presi non solo in questa occasione) con Fall ad appoggiare a Renda il più facile dei gol. L’assalto continua e al 14’, dopo altri due brividi per i Grigi, il gioiello Fall, si inventa un siluro dal limite che fa 0-2 da applausi. Il primo tiro Grigio arriva al 18’ con Trinceri che fa da preludio all’imbucata improvvisa che porta Mazzucco a riaprire il match: 1-2. Alessandria che poco dopo reclama il rigore su Mazzucco ma l’arbitro lascia correre. La Pro resta viva e si rifà minacciosa a fine tempo e in avvio di ripresa prima che al 9’ Trinceri prenda palla nella sua metà campo, semini tutta la difesa e scarichi un sinistro con deviazione che fa 2-2! Sembra poter iniziare un’altra fantastica partita ma un minuto dopo ancora un errore in prima costruzione dei Grigi consegna a Malerba l’invito per Renda che castiga nuovamente e definitivamente l’Alessandria. L’Alessandria prova a crederci e prende la traversa su un tiro-cross di Virelli, poi Licco prova il destro (alto) ma è troppo poco per spaventare la Pro Patria che sfoiora il gol ancora con Fall, Catania e forse si vede non dato anche un rigore. Festa e qualificazione Pro Patria. L’Alessandria tra mea culpa e buoni spunti per il futuro.

Alessandria-Pro Patria 2-3
RETI (0-2, 2-2, 2-3): 7′ Renda (P), 14′ Fall (P), 20′ Mazzucco (A), 9′ st Trinceri (A), 10′ st Renda (P).
ALESSANDRIA (3-4-1-2): Marchelli 6.5, Nobile 6.5, Francinelli 6, Aimaro 5.5 (11′ st Tavella 6.5), Ozzano 6 (1′ st Paolucci 6), Perazzone 5.5 (26′ st Simonelli 6), Barisone 6 (20′ st Costa Pisani 6), Mazzucco 6.5 (20′ st Miccio 6), Trinceri 7.5, Licco 6 (26′ st Senise 6), Virelli 5.5. A disp. Boccaccio, Buragina, Prigione. All. Barbin 6.
PRO PATRIA (4-3-1-2): Giudice 6.5, Caluschi 7, Ramires 6.5, Casagrande 6.5, Moretti 7, Curia 7, Romano 7, Alberton 6.5, Fall 7.5 (35′ st Basso 6), Renda 7 (23′ st Catania 7), Malerba 7 (25′ st Cosmai 6). A disp. Chiaravalloti, Tirapelle, Rusconi, Bartoletti, Olivieri, Grassi. All. Tomasoni 7.
ARBITRO: Banche di Nichelino  6.

Le pagelle dell’Alessandria
Marchelli 6.5 Se può fare solo il portiere se la cava benissimo. Messo in difficoltà nei disimpegni…
Nobile 6.5 Ordinato e coriaceo.
Francinelli 6 Resta in linea.
Aimaro 5.5 Si fa prendere d’assalto. 11′ st Tavella 6.5 Energia e vitalità.
Ozzano 6 Prova a tenere e contenere. 1′ st Paolucci 6 Attento.
Perazzone 5.5 Offuscato dalla Pro.
Barisone 6 Qualche buon appoggio ma perde i suoi duelli.
Mazzucco 6.5 Il gol che riaccende i Grigi e non solo.
Trinceri 7.5 La volata e il gol del 2-2 da incorniciare.
Licco 6 Non riesce a guidare i suoi.
Virelli 5.5 Un tiro-cross sulla traversa foto di una gara ‘sbagliata’.
All. Barbin 6 Sembrava raddrizzata…

L'Under 15 dell'Alessandria vede sfumare le ultime possibilità di qualificazione
L’Under 15 dell’Alessandria cade con la Pro Patria

Le pagelle della Pro Patria
Giudice 6.5 In sicurezza e serenità.
Caluschi 7 ‘Rambo’ a tutta fascia.
Ramires 6.5 Controlla e appoggia.
Casagrande 6.5 Non semplice giostrare, si orienta.
Moretti 7 La prima insidia arriva dalla sua testa. Guardiano e minaccia.
Curia 7 Infaticabile. Toglie aria.
Romano 7 A tutta fascia.
Alberton 6.5 Assiste, aiuta e sorregge.
Fall 7.5 Devastante. Una minaccia continua e un gol da applausi.
Renda 7 Due gol e tanti mezzi. Se non fosse innamorato del pallone e dei ‘numeri’ potrebbe anche essere il faro della squadra. 23′ st Catania 7 Spina.
Malerba 7 Vivace, sempre pericoloso e altruista.
All. Tomasoni 7 Vince lo spareggio-qualificazione. Squadra d’assalto.