Norcia, Pinestro e Bolognini (Paganese)
Norcia, Pinestro e Bolognini (Paganese)

Spesso e volentieri gli episodi determinano l’esito di una gara. È quello che è successo fra Pro Patria e Paganese, due compagini di alto livello e con un buon gioco. Ad imporsi con un secco 0-3 è la formazione campana, che conferma quello dimostrato durante tutta la stagione e ipoteca i quarti. Solo al 3′ Malerba fa alzare l’intero pubblico: il numero 11 tigrotto soffia un pallone fuori area, prova la conclusione ma la sfera si spegne sul fondo. Al 7′ si fa vedere anche la Paganese, Norcia riesce ad inserirsi fra la linea difensiva, fa partire il traversone verso Caiazzo, ma l’attaccante non riesce a girarsi. Tigrotti ancora insidiosi con Malerba al 10′, ma Pinestro è bravo a bloccare in uscita bassa. Al 13′ gli azzurrostellati passano in vantaggio con Norcia: Giudice sbaglia i tempi di uscita e l’intesa con Ramires, dunque il numero 7 ospite insacca senza problemi. La reazione della Pro Patria è immediata, Fall prova il tiro-cross, ma Pinestro gli nega la gioia del gol. Stessi 22 in campo anche nella ripresa, con i ragazzi di Tomasoni che sin da subito vanno alla ricerca del pari con la legnata di Casagrande, ma l’estremo difensore della Paganese è attento. La Pro Patria continua ad attaccare, ma la difesa della squadra di Matrecano è ben piazzata e sventa ogni occasione. Al 13′ la Paganese trova il raddoppio, Giudice para con la punta del piede la conclusione di Terracciano, ma l’estremo difensore tigrotto è sfortunato e con un rimpallo la sfera termina oltre la linea. Al 18′ il subentrato Bolognini cala il tris con un eurogol da fuori area. Sorriso a trentadue denti per Matrecano, tecnico della Paganese: «I ragazzi sono stati bravissimi. La Pro Patria ci ha messo in difficoltà nel primo tempo, ma siamo stati bravi a non subire gol». Soddisfatto lo stesso Tomasoni: «Siamo stati tanto sfortunati, ma sono comunque contento. È stata un’annata strepitosa e i ragazzi sono cresciuti tanto».

PAGELLE PRO PATRIA (4-3-1-2)
Giudice 6 Sfortunatissimo sull’autogol, un vero peccato.
Caluschi 7 L’ultimo a mollare. Va come un treno senza fermarsi.
Ramires 6.5 Buona performance. Lottatore che non si arrende mai.
Casagrande 6.5 Prova ad amministrare difesa e centrocampo.
Moretti 6.5 Difende con le unghie e con i denti (19′ st Alberton 6.5).
Curia 6 Giornata no. Sottotono.
Romano 6.5 L’ultimo dei suoi a mollare, dà l’esempio ai compagni.
Rusconi 6.5 Vitale il suo lavoro, recupera tantissimi palloni.
Fall 6.5 Fatica tanto nei contrasti contro i campani. (25′ st Catania sv).
Renda 6 Non la sua miglior prestazione. Meno brillante del solito.
Malerba 7 Crea grandi grattacapi alla difesa azzurrostellata.
All. Tomasoni 7 Nonostante la sconfitta, la stagione è da incorniciare. Inoltre c’è ancora tutto il ritorno da giocare, quindi mai dire mai.

PAGELLE PAGANESE (4-3-3)
Pinestro 8 Sempre attento. Una saracinesca davanti alla propria porta.
D’Avino 7.5 Velocità e visione di gioco. Fra i migliori. (32′ st Biccari sv).
Semonella 7 Buon lavoro sulla fascia.
Di Maio 7.5 Macina chilometri e vince innumerevoli duelli. (32′ st Silvestri).
Iannuale 7.5 Difesa impeccabile, prestazione da standing ovation.
Domanico 7 Intesa perfetta con Iannuale: con loro Pinestro è al sicuro.
Norcia 8 Un fulmine. E trova anche il vantaggio per i suoi. (25′ st Manzi sv).
Terracciano 8 Tanto lavoro sporco che viene ripagato ampiamente.
Campanile 7.5 Gli manca solo il gol per coronare un’ottima prova, quasi perfetta. (10′ st Colonna 7).
Salerno 7.5 Riesce sempre a trovare il giusto spazio. (25′ st Fucci sv).
Caiazzo 7 Bravo in fase di possesso. (10′ st Bolognini 7.5 Gol spettacolare).
All.: Matrecano 8 Difesa senza sbavature e ottima impostazione di gioco.

La rosa e il personale della Pro Patria
La rosa e il personale della Pro Patria
Gli undici titolari della Paganese
Gli undici titolari della Paganese

 

1 COMMENTO