Renate, Monza, Entella e Pro Patria: ci siete tutte!

586
Girone di ritorno: Davide Bianchessi, allenatore del Renate
Girone di ritorno: Davide Bianchessi, Renate

L’eco delle urla di gioia dei giocatori della Pro Patria, al settimo cielo per via della qualificazione ottenuta ai danni e sul campo dell’Alessandria, giungono ancora alle nostre orecchie, ma sebbene sia sempre piacevole vedere dei ragazzi gioire dovremo fare a meno per un bel po’ di simili scene di tripudio, almeno fino all’ultima, grande e definitiva festa, quella per la vittoria dello Scudetto. Renate, Monza, Virtus Entella e, per l’appunto, Pro Patria sono le magnifiche quattro del girone A, le più forti del campionato, le squadre che si giocheranno a suon di gol il sogno dei sogni. Passandole in rassegna una per una, il Renate è, come al solito, in forma straripante, come testimonia la vittoria ottenuta per 4-1 sulla FeralpiSalò; nessuna sorpresa se le Pantere dovessero tornare vincitrici anche dalla trasferta contro la Pro Vercelli. Il secondo della lista è il Monza, e anche per quanto riguarda i Biancorossi, dopo il successo per 1-3 contro il Novara e quello che lo stesso tecnico Antonelli ha definito come “miglior primo tempo della stagione”, lo stato di forma sembra invidiabile; giunge dunque pienamente meritato il turno di riposo per i Brianzoli, che si potranno godere un fine settimana di relax prima che le cose comincino a farsi nuovamente interessanti. Anche alla Virtus Entella tutto sta girando nel verso giusto, come testimoniano le cinque reti rifilate all’Albissola; la sfida di domenica contro il Novara sarà decisamente più impegnativa, ma un’altra vittoria dei ragazzi di Guida potrà servire a convincere tutte le altre rivali del fatto che i liguri siano tutto fuorchè un avversario abbordabile. L’ultima in ordine di tempo a essersi iscritta al quartetto delle magnifiche quattro è proprio la Pro Patria di Tomasoni: i Tigrotti grazie alla gara con il Gozzano avranno la possibilità di festeggiare la qualificazione, probabilmente con un’altra vittoria, questa volta però fra le mura amiche, con tutto il surplus di gioia che questo può comportare.

Cuneo-Albinoleffe, Giana Erminio-AlessandriaFeralpiSalò-Albissola sono gli altri tre incontri che, seppur vedranno come protagonisti dei ragazzi che finora hanno dato tutto, non hanno più niente da dire in ottica campionato; al massimo i giocatori potranno prendersi delle piccole soddisfazioni personali, come qualche rete in più di cui vantarsi con gli amici o qualche ulteriore giocata da applausi, anche se l’obiettivo comune dovrebbe essere quello di cercare di migliorare ancora in vista della prossima stagione. Parlando di Albinoleffe, probabilmente i ragazzi di Caccia vorranno ribadire il successo di settimana scorsa e vendicare la sconfitta dell’andata, mentre possiamo solamente immaginare quale e quanta sia la voglia di calcio giocato per i ragazzi della Giana, specialmente dopo due settimane di astinenza, anche se un’uscita contro l’Alessandria, fresca di delusione per la mancata qualificazione, potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio, in quanto gli ospiti potrebbero presentarsi o senza stimoli o, al contrario, potrebbero dimostrarsi vogliosi di dimenticare il recente insuccesso ottenendo una vittoria. Per ultimo, si può immaginare come in FeralpiSalò-Albissola per i padroni di casa l’obiettivo finale possa essere quello di divertirsi, e forse di migliorare ulteriormente il margine di cinque gol registrato all’andata, mentre gli ospiti probabilmente scenderanno in campo per cercare di portare a due il numero che corrisponde alla voce “vittorie” nelle classifiche.

CLICCA QUI PER SCARICARE LA NOSTRA APPLICAZIONE DOVE PUOI CONSULTARE RISULTATI E CLASSIFICHE