Rivoli Collegno Under 19
I ragazzi di Tonus portano i primi tre punti in casa Rivoli.

Spettacolo puro in quel di Rivoli tra i padroni di casa ed il Collegno Paradiso, con i ragazzi di Maurizio Tonus che iniziano la stagione con una cinquina segnata dai colpi di classe dei subentrati. Il primo tempo infatti è segnato da una gara equilibrata, fatta di tanto agonismo e qualche errore di troppo dovuto probabilmente alle gambe ancora imballate. Ma i gialloblù partono col botto, facendo subito capire le loro intenzioni con la doppia occasione nei primi 2’ prima con Anane (tiro e poi con Roggero. I collegnesi rispondono soprattutto in contropiede, con gli spunti di Irpino e Gigante lanciati da Sparapano, che riesce nel primo tempo ad impensierire più volte la difesa di casa con lanci lunghi e precisi. E sono proprio i nerazzurri che, con una punizione guadagnata dal limite al 39’, riesco a costruire la prima nitida palla gol dell’incontro, con la pennellata di Scaia che impegna Militaru con un gran tuffo. Sul ribaltamento di fronte la percussione di Orzi sulla corsia di destra trova la zampata in area di Boldrino, con Mastrofrancesco che respinge poco bene, ma Tedesco con uno scatto fulmineo salva tutto sulla linea. Nella ripresa Tonus pesca i cambi giusti, facendo entrare Parasca, Braida e Costa, riuscendo a cambiare ed a spaccare letteralmente la partita. Dopo il primo quarto d’ora di rodaggio, si apre il valzer del gol targato Rivoli, con la prima rete che arriva al 18’ con ‘Boogie’ Parasca, che raccoglie una palla apparentemente innocua sulla trequarti, salta il marcatore, si invola verso la porta e scarica una sassata sul primo palo che buca Mastrofrancesco. Dopo soli 3’ arriva il raddoppio su punizione da 30 metri di Braida, che toglie la ragnatela dal sette decidendo però di non esultare in segno di rispetto verso la sua ex squadra. Il Collegno di Fusseini va completamente in palla, patendo le pene dell’inferno con le combinazioni veloci di Braida, Sorano e Parasca, con il numero 20 che si invola ancora verso il centro-sinistra dell’area, colpendo questa volta il palo. Il Rivoli trova il tris con un altro eurogol, questa volta ad opera di Iezzi, che indovina un tiro da lontanissimo che si insacca sotto la traversa, con Mastrofrancesco leggermente in ritardo sulla traiettoria insidiosa. I padroni di casa continuano a creare con grande facilità e Parasca costruisce gran parte del 4-0 con un’altra giocata da urlo in area, saltando con grande facilità Pintor e servendo Costa tutto solo di fronte al portiere che deve solo spingere la palla in rete. A 2 minuti dalla fine arriva il pokerissimo rivolese targato ancora una volta da Parasca, con Costa che restituisce il favore con un bell’assist filtrante per l’attaccante che salta ancora Pintor e spara all’incrocio dei pali, chiudendo il proprio bottino con un +7 fantacalcistico. Il Collegno trova il gol della bandiera al 44’ con il rigore guadagnato e calciato da Di Perna, che chiude il risultato sul 5-1 finale. A fine gara le parole di Maurizio Tonus lasciano trasparire la giusta soddisfazione al termine di una partita dalle due facce, col il primo tempo faticoso ed il secondo scoppiettante: «Sono globalmente soddisfatto della prestazione. Nel primo tempo siamo rimasti un po’ contratti, complice la prima di campionato ed i tanti nuovi arrivi. Molto bene nel secondo, siamo entrati alla grande e con la giusta voglia. A livello atletico siamo sul pezzo, stiamo lavorando con il giusto piglio e possiamo ancora migliorarci».

RIVOLI-COLLEGNO PARADISO 5-1
RETI (5-0, 5-1): 18′ st Parasca (R), 21′ st Braida (R), 28′ st Iezzi (R), 39′ st Costa (R), 43′ st Parasca (R), 44′ st rig. Di Perna (C).
RIVOLI (4-3-3): Militaru 6.5, Orzi 6.5, Goffi 6, Iezzi 7, Pisano 7, Barbero 6 (46′ Peluso 6.5), Drago 6 (18′ st Castaneda 6), Roggero 6.5, Boldrino 6.5 (7′ st Braida 7.5), Sorano 6.5 (24′ st Costa 7.5), Anane 6 (41′ Parasca 8). A disp. Micelli, Cicala, Acchiardi, Scapino. All. Tonus.
COLLEGNO PARADISO (4-2-3-1): Mastrofrancesco 5.5, Penna 6.5, De Bortoli 6 (12′ st Bellettieri 6), Scaia 6.5, Tedesco 5.5, Capello 5.5 (26′ st Pintor 5.5), Iripino 6, Gastaldo 5.5 (1′ st Fornuto 6), Buoncompagni 6 (1′ st Di Perna 6.5), Sparapano 6, Gigante 5.5. A disp. Ciavarella, Navarria, Renzi, Cattin. All. Fusseini.
ARBITRO: Catanese di Nichelino 6 Qualche errore di poco conto, nel complesso buona direzione di gara.

LE PAGELLE DI RIVOLI-COLLEGNO UNDER 19

RIVOLI 
All. Tonus 8 Il secondo tempo è pressoché perfetto.
Militaru 6.5 Pregevole la parata su Scaia nella prima frazione.
Orzi 6.5 Buona spinta e grandi traversoni.
Goffi 6 Gara ordinaria a sinistra.
Iezzi 7 Gestisce la manovra e firma un super 3-0.
Pisano 7 Super muro difensivo.
Barbero 6 Primo tempo discreto.
46′ Peluso 6.5 Dona una marcia in più.
Drago 6 Lotta a metà campo.
18′ st Castaneda 6 Fà legna in mediana per 27’.
Roggero 6.5 Dà filo da torcere tra le linee.
Boldrino 6.5 Lavora tantissimo per la squadra.
7′ st Braida 7.5 Tutto ciò che tocca è un gioiello.
Sorano 6.5 Combina bene con i compagni di reparto.
24′ st Costa 7.5 Gol ed assist anche per lui: onnipresente.
Anane 6 Si impegna molto sulla fascia.
41′ Parasca 8 Prestazione maiuscola con due gol e un assist.
A disp: Micelli, Cicala, Acchiardi, Scapino.
Dir: Pacifico-Pisano.

COLLEGNO
All. Fusseini 6 Bisogna ripartire dai primi 45’.
Mastrofrancesco 5.5 Qualche insicurezza di troppo.
Penna 6.5 Sicuramente il migliore, salva situazioni pericolose.
De Bortoli 6 Copre e riparte bene sul suo lato.
12′ st Bellettieri 6 Entra bene.
Scaia 6.5 Sfiora il gol su punizione a più riprese.
Tedesco 5.5 Va in grande affanno nella ripresa.
Capello 5.5 Come il compagno soffre i subentrati del Rivoli.
26′ st Pintor 5.5 Parasca lo fa ballare.
Iripino 6 Pericoloso in contropiede ad inizio gara.
Gastaldo 5.5 Prestazione opaca.
1′ st Fornuto 6 Buona prestazione in fase di interdizione.
Buoncompagni 6 Spesso sacrificato, cerca di far salire i suoi.
1′ st Di Perna 6.5 L’unico ad essere davvero pericoloso.
Sparapano 6 Inventa con lanci lunghi precisi.
Gigante 5.5 Perde molti duelli con Orzi.
A DISP: Ciavarella, Navarria, Renzi, Cattin.
DIR: Fina.

[...]

Se vuoi continuare a leggere questo contenuto devi essere abbonato all'edizione digitale. Se hai già un abbonamento effettua il login, altrimenti vai sul nostro STORE (cliccando qui) e acquistane uno.