Cerca

Valle Olona Under 16: il percorso della neonata squadra di Gerardi, pronta a scrivere una storia vincente

Valle Olona Under 16
Quasi sempre le imprese sportive, le varie vittorie ed i trionfi, vengono giustamente celebrati in pompa magna, ponendo una concentrazione pressoché totale sul risultato raggiunto. Tuttavia, molto spesso non si pone attenzione allo sforzo e alla difficoltà che c'è dietro ad ogni vittoria, al duro percorso che la costruzione di un progetto sportivo impone, specialmente per quanto riguarda i settori giovanili, in cui la crescita dei giovani è spesso un'incognita. Una strada molto spesso complicata ed in cui gli sforzi da compiere non sono pochi, ragion per cui, non sempre si ha la pazienza di aspettare e di calarsi totalmente in un progetto da far partire da zero. Esistono però delle eccezioni, dei momenti in cui allenatori e società si incontrano al momento giusto e con la voglia giusta, ed in cui i vari ostacoli vengono superati dall'entusiasmo di costruire qualcosa di importante: è questo il caso di Giancarlo Gerardi e del Valle Olona, che dall'anno scorso hanno deciso di puntare sulla costruzione dell'annata 2005.Sono due percorsi che si incrociano al momento giusto quelli di Gerardi e del Valle Olona: da una parte infatti, un allenatore che dopo le esperienze con Santi Martiri e Legnarello, era alla ricerca di un'esperienza nuova; dall'altra invece, una società che aveva il desiderio di far nascere una squadra per l'annata 2005, finora assente. Ecco che allora quando dal responsabile del settore giovanile Biagio Castiglia arriva la chiamata, la voglia e l'entusiasmo per un progetto ambizioso coinvolgono immediatamente Gerardi, iniziando l'anno scorso un percorso che fino allo stop stava andando nella direzione giusta, come racconta lui stesso: «Nell'estate del 2019, con tanto entusiasmo siamo partiti con la costruzione della squadra, un po' attraverso degli open day organizzati dalla società, un po' attraverso delle mie conoscenze di alcuni ragazzi. Come primo anno abbiamo avuto si delle difficoltà, che tuttavia ritengo necessarie ed inevitabili per una squadra all'esordio come la nostra. Quest'anno invece eravamo partiti dalla base dell'anno scorso, con l'aggiunta di nuovi arrivi provenienti anche da squadre regionali, permettendoci di avere a disposizione una rosa di 21 ragazzi che personalmente ritengo possa aver compiuto quello step per poter andare ad ambire alle zone alte della classifica».E la stagione 2020\2021 sembrava poter essere davvero l'annata della svolta per il gruppo di Gerardi, che nell'esordio in campionato aveva vinto e convinto con un netto 5-0 contro il Taino, firmato da Radaelli, Turconi, Pietrafitta, Modena e Niakhasso, andando a confermare l'ottimo lavoro svolto fin qui dall'allenatore nell'amalgamare subito un gruppo nato dal nulla, sia calcisticamente che umanamente: «Il rapporto con i ragazzi si è creato subito, sia con me, ma soprattutto tra di loro, con un affiatamento incredibile. Per quanto riguarda l'aspetto calcistico, i nostri moduli di riferimento sono il 4-3-3 ed il 4-2-3-1, che ben si adattano alle nostre caratteristiche. Se l'anno scorso è stato l'anno, dell'esordio quello di quest'anno poteva essere l'anno per poter puntare in alto, soprattutto per il valore di molti giocatori che ritengo sia elevato ed ai livelli dei regionali».Come ben sappiamo però, questa stagione non è andata decisamente secondo i piani di Gerardi, con un lungo stop che per molti mesi ha impedito alla squadra di continuare nel suo percorso di crescita, e che solo ora inizia ad intravedere una luce in fondo al tunnel, con l'iniziale ripresa degli allenamenti individuali: «Abbiamo ricominciato gli allenamenti la settimana scorsa, programmando una seduta a settimana, naturalmente distanziati e con esercizi individuali, ma almeno ricominciando a muoverci e riprendere contatto con il campo. Ovviamente rivedere di nuovo i ragazzi venire ad un allenamento è stato un piacere enorme, sia per me, ma certamente anche per loro, e devo ammettere di averli trovati addirittura un po' cresciuti».Una ripartenza fin qui dunque molto leggera, ma che sarà certamente utile alla squadra per continuare in un percorso, che nonostante tutte le difficoltà di un progetto nato da zero solo un anno fa, ha tutto l'entusiasmo e la voglia di scrivere una storia da raccontare e celebrare. 

LA ROSA DEL VALLE OLONA UNDER 16

PORTIERIMassimo Chirichillo, Edoardo Giordano DIFENSORIIvan Crosta, Mattia Gabbio, Giacomo Luoni, Alessio Santarsiero, Alberto Shtyllzaj, Edoardo Turconi, Edoardo Vinco, Luca Graziani CENTROCAMPISTIAlberto Giovannelli, Mohamed Niakhasso, Luca Redaelli, Domenico Romeo, Nicolò Scurri, Simone Mele, Kevin Saporiti ATTACCANTIPaolo Cafà, Leonardo Da Silva, Jacopo Modena, Alessandro Pietrafitta 
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400