Cerca

L'intervista

Il Presidente Carlo Napione vuole che il Baldissero torni a farlo divertire

Tra le novità vi è la guida tecnica, affidata all'ex Pavarolo Salvatore De Pasquale

Napione Carlo

Il presidente del Baldissero

Si riparte da dove ci eravamo lasciati. La fusione con il Pino è il passato, così come l'incerto inizio di campionato della passata stagione. Il Baldissero (Terza Categoria Torino) ha voglia di divertire e di divertirsi. Ci saranno novità. Ad esempio il nuovo allenatore, che sarà l’ex Pavarolo Salvatore De Pasquale. L’obiettivo principale, per il presidente Carlo Napione, è però quello di tornare al campo con estrema serenità: «Faremo Terza Categoria – spiega lo stesso Napione – con qualche novità. Innanzitutto abbiamo cambiato l'allenatore, che sarà De Pasquale. L'anno scorso giocava con noi e ha un'esperienza passata al Pavarolo, dove ha fatto praticamente tutto. Ha esperienza e sono certo che ci darà una grossissima mano. Abbiamo contatti con diversi ragazzi, ma di più non posso dire. Non voglio fare nomi perché non sarebbe corretto. Sono una persona onesta e, fino alla firma, non dico niente. L’unica cosa che mi lascio scappare è che ci piacerebbe completare la rosa con un centrocampista centrale e un difensore». Tra gli argomenti trattati dal presidente, c’è spazio anche per gli obiettivi stagionali: «L'obiettivo è soprattutto quello di ricostruire, ripartire con entusiasmo. Io voglio tornare a divertirmi, non ho ambizione di salire di categoria. Nessuno parte per perdere. Voglio stare insieme ai ragazzi, che è davvero una delle cose più belle nella mia vita. L'inizio dell'anno scorso non è stato felicissimo, ma eravamo molto giovani. Di fronte avevamo squadre attrezzate, con maggiore esperienza. Noi eravamo molto ingenui. Nelle 3 partite giocate non ho tuttavia visto un abisso tra noi e loro: questo ci deve lasciare fiduciosi». Infine, parole anche sulla rosa, che, se il mercato lo permetterà, verrà completata con qualche innesto mirato: «L'ossatura sarà quella dell'anno scorso, con qualche acquisto. Poi il calciomercato non è facile. Bisogna trovare giocatori che abbiano voglia di venire in una realtà come la nostra. Non vogliamo persone che rovinino lo spogliatoio: ci piacerebbe qualcuno in grado di far crescere i nostri giovani».

Salvatore De Pasquale

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400