Cerca

L'intervista

Lenci Poirino, Silvio Fioriello suona la carica: «Con i miei giocatori di qualità l'obiettivo è salire in Seconda Categoria»

Il tecnico e direttore sportivo è inoltre estremamente soddisfatto della crescita del proprio settore giovanile

Lenci Poirino, Silvio Fioriello suona la carica: «Con i miei giocatori di qualità il mio obiettivo è salire in Seconda Categoria»

Il Lenci Poirino ha incominciato nei migliori dei modi il proprio campionato con due vittorie, ottenute contro lo Stupinigi (0-4) e il Circolo da Giau (6-1), su due partite disputate. Silvio Fioriello, allenatore e direttore sportivo, si ritiene essere «molto soddisfatto del lavoro svolto finora. Non mi voglio nascondere: siamo una bella squadra con giocatori giovani e di qualità. Il nostro obiettivo è salire in Seconda Categoria già in questa stagione nonostante ci siano compagini che potranno metterci in difficoltà a raggiungere questo traguardo come la Rivese, il Roletto e il San Luigi Santena».

Per la stagione 2021/2022 il Lenci Poirino ha deciso di ringiovanire la propria rosa con l’inserimento di giocatori come Comelato, Devoto, Marzullo e Rimedio. Questi si affiancano al gruppo storico composto da Goria, Sansone e Trovato oltre che da Ciappina il quale «ha 40 anni ma è ancora in splendida forma: spero continui così e che non smetti mai di giocare, è straordinario». Nonostante la maggior parte della rosa è composto da giovani, Fioriello reputa che «la mancanza di esperienza non sia un problema perché i miei giocatori hanno davvero tanta qualità con la quale faranno sicuramente la differenza nel corso della stagione».

Il tecnico, che svolge ancora il ruolo di direttore sportivo, è poi estremamente contento per la crescita che sta avendo il settore giovanile del Lenci Poirino in quanto «le iscrizioni sono parecchio aumentate rispetto alle scorse stagioni. Ci sono tanti ragazzi provenienti addirittura da fuori e questo non può che non farmi contento. Mi auguro che questa crescita continui sempre più negli anni a venire». Intanto Fioriello si gode l’ottimo momento della propria squadra e, come canta Cesare Cremonini, “per quanta strada ancora c’è da fare, amerai il finale”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400