Cerca

Terza Categoria

Lenci Poirino-San Luigi Santena si deve rigiocare: accolto il ricorso degli ospiti

La Corte Sportiva d'Appello cancella il 3-0 a tavolino a favore dei poirinesi, assegnato dopo le sanzioni disposte dal Giudice Sportivo nel Comunicato del 09 dicembre 2021

Lenci Poirino-San Luigi Santena si deve rigiocare: accolto il ricorso degli ospiti

Accolto il ricorso del San Luigi Santena: la partita contro il Lenci Poirino si deve rigiocare

Questa partita s'ha da fare. Il match tra Lenci Poirino e San Luigi Santena si deve rigiocare: questa è l'ultima grossa notizia che si è abbattuta sul girone di Pinerolo di Terza Categoria, quasi come un fulmine a ciel sereno visto l'epilogo che sembrava aver avuto due mesi fa. Nel Comunicato ufficiale n. 48 del 20 gennaio 2022, infatti, la Corte Sportiva di Appello Territoriale ha accolto il ricorso dei santenesi, cancellando così il 3-0 a tavolino inizialmente assegnato al Lenci. 

Innanzitutto ricapitoliamo la vicenda. Nel Comunicato ufficiale n. 23 del 09 dicembre 2021 il Giudice Sportivo Maurizio Costabello aveva stabilito che, vista la decisione di abbandono del campo da parte dei giocatori del San Luigi Santena in seguito al trasporto in Ospedale del proprio allenatore Luca Gola (in stato di shock dopo una presunta aggressione subita da parte dell'allenatore poirinese, Silvio Fiorello), la società santenese andasse sanzionata con la sconfitta per 3-0 a tavolino, con un'ammenda di euro 200,00 e con la penalizzazione di un punto in classifica. La sentenza del G.S. era stata dettata dall'ingiustificata scelta dei giocatori ospiti di lasciare il terreno di gioco, poiché presa in seguito ad un fatto la cui dinamica non risultava essere chiara.

Proprio in virtù dell'incertezza che è ruotata attorno alla vicenda, la Corte Sportiva d'Appello, nella seduta tenutasi il 14 gennaio, ha deciso di riformare integralmente la decisione, in seguito al ricorso presentato dalla società San Luigi Santena tramite i propri avvocati il 13 dicembre 2021. Accertati lo stato di shock del tecnico gialloviola e che l'arbitro abbia ritenuto meritevole di sospensione la gara, la Corte ha ritenuto paradossale la sentenza, in quanto l'abbandono del campo da parte della formazione del San Luigi Santena sarebbe stata una possibilità verbalmente concessa da parte del direttore di gara stesso come opzione valida. In parole povere, il fatto che i giocatori santenesi abbiano deciso di sospendere il match è derivato sostanzialmente da una plausibile proposta fatta dall'arbitro dell'incontro, e non, come sostenuto dal Giudice Sportivo, di un immotivato rifiuto di fronte ad un invito a proseguire. Come riportato nel comunicato, «diversamente si cade nel paradosso: prima si chiede alla squadra se se la sente di proseguire dopo la si sanziona ove dica no». 

Ricorso del San Luigi Santena che viene dunque accolto, con annullamento con effetto immediato delle sanzioni precedentemente inflitte e, soprattutto, con la disposizione della ripetizione della gara. Partita che, ricordiamo, era stata interrotta al 40' del primo tempo sul punteggio parziale di 2-0 per il Lenci di Fiorello, in pieno controllo della sfida.

Rapide sono state le prime reazioni delle due società, pervenute ai nostri microfoni tramite la voce dei due tecnici: 

«Dopo esser stati cornuti e mazziati era chiaro che avremmo presentato ricorso. Il responso ci ha messo un po' ad arrivare, immagino per colpa delle feste, ma siamo ovviamente soddisfatti visto il furto che avevamo subito. Dopo la vicenda non ho sentito nessuno della società Lenci, se non qualche ragazzo che conosco da anni; reputo che il dialogo sia sempre costruttivo, ma dipende da con chi t'interfacci», ha dichiarato l'allenatore del San Luigi Luca Gola, sollevato per la sentenza, ma poco propenso a ricongiungersi con la società avversaria.

Fredda invece la risposta sul versante poirinese: «Le pagliacciate esistono nel calcio, ora il campo è l'unico verdetto. Se dovremo rigiocare dall'inizio rigiocheremo, noi ci atteniamo alle regole e non cerchiamo vie strane», ha tuonato il tecnico Silvio Fiorello, già focalizzato sul recupero del match e sulla riconquista del secondo posto in classifica.

Classifica che ora si modifica momentaneamente nei piani alti: se il Roletto mantiene la prima posizione, il Lenci scivola in quarta posizione, superato dalla Piscinese Riva (a pari punti, ma vincente nello scontro diretto) e dal San Luigi Santena stesso, che recupera il punto di penalità e torna al secondo posto a quota 22 punti. Tutto quindi riaperto non solo per ciò che riguarda lo scontro diretto tanto discusso tra le due compagini, ma anche per la durissima corsa alla promozione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400