Cerca

Terza Categoria

Campionato già finito a marzo? Macché! Rebaudengo e Pecetto riaprono i giochi

Tutto ancora da decidere anche nel Girone C e a Pinerolo, ad Ivrea ecco la prima prova di fuga del Valchiusella

Campionato già finito a marzo? Macché! Rebaudengo e Pecetto riaprono i giochi

La Sisport di Stefano Falbo (Torino - Girone B) in grande spolvero nelle ultime settimane

Le previsioni di dicembre sostenevano che il campionato di Terza Categoria senza playoff avrebbe perso di appeal fin dagli albori del girone di ritorno; a dispetto di queste ipotesi, invece, la ripartenza ha fin da subito regalato grandi sorprese, sia dagli scontri diretti, sia dalle squadre che ormai hanno poco da dire nella corsa promozione, ma che continuano a garantire una competizione sana e avvincente anche in primavera.

Partendo da Torino, nel Girone A in copertina finisce sicuramente il Rebaudengo di Turletti che batte la capolista Aviglianese e accorcia le distanze in classifica. Ora i gialloblù sono a -4 dai neroarancio di Bonino, ma con una partita in meno: se si dovesse ipoteticamente arrivare alle ultime due giornate con una sola lunghezza a dividere le parti, si avrebbe di fronte un finale davvero al cardio palma, con una contesa per l'unico posto promozione davvero effervescente. Dietro alle due formazioni ormai lanciatissime si piazza la solita Promo Sport, a due vittorie consecutive nell'era Barcelos malgrado la faticosa trasferta vinta per 4-2 sul campo del GO Grugliasco. Buono è l'inizio di 2022 anche del Real 909: dopo lo stop subito per mano del Cec Club, a svoltare la stagione dei biancoblù è arrivata una grande rimonta per 3-2 in casa del DB Rivoli, completata in pieno recupero dal gol-vittoria al 48'st di Riccardo Gallero. Chiudono l'intenso raggruppamento torinese la vittoria ritrovata della Resistenza Granata sul campo del Cec e il terzo risultato utile consecutivo dell'Almese, che strappa un pesante 2-2 contro il Cus.

Nel Girone B, dopo aver imposto il pari allo Sporting Vittoria settimana scorsa, il Pecetto conferma lo status di ammazza grandi e blocca sul 3-3 la capolista Sporting Club. Un pirotecnico pareggio concretizzatosi nel finale con la rete di Andrea Visconti (doppietta per lui) che ha ripreso i tre super-sigilli pecettesi di Valente, Manto e Rossi che avevano fatto pregustare ad Andreasi il colpo grosso. A giovare di questo risultato è in primis lo Sporting Vittoria, che in virtù dello 0-2 di Leo Chieri torna a -5 dalla vetta, in attesa dello scontro diretto della 15esima giornata. Sorridono dopo le dafaillance di una domenica fa anche il Cambiano, che riprende la marcia con i tre punti conquistati tra le mura amiche contro un ottimo Sant'Ignazio (2-0 finale ndr), e il Duomo Chieri, impostosi di forza per 4-2 sul Colombia Turin. Infine, si conferma un ottimo febbraio per Baldissero e Sisport: i collinari faticano contro la Santenese ma passano nella ripresa grazie a bomber Cocito, mentre i settimesi straripano sul Crocetta, anche grazie al ritorno di Remuzzi (poker per lui nel 7-2 finale).

Come Niki Lauda e James Hunt, è epico il duello in vetta al Girone C tra Atletico Robassomero e Nuova Lanzese. Distanziate da soli tre punti, i due squadroni delle Valli di Lanzo stanno dando vita ad un testa a testa mozzafiato: al roboante 5-1 dei Galdiatori arancioblù sul Leonida Esperanza è stata tempestiva la risposta dei biancorossi sul campo dell'Accademia Carrara, con un 3-1 firmato Blaseotto-Nedved. Mentre prosegue dunque lo scontro in vetta, poco sotto continuano a monitorare la situazione la Dorina e l'Mdn Sport: malgrado qualche difficoltà iniziale, i gialloneri passano per 3-2 sulla Franceschina grazie al ritrovato Colognato a segno due volte e al tris calato da Mandiang, mentre nel derby di Via Petrella l'Mdn beffa al 93' con il capolavoro da attaccante consumato di Pedone uno stoico Borgo Cavour che aveva quasi colto uno sgambetto di grande valore. Da segnalare infine la sontuosa vittoria per 3-1 del Parella made in Simone Pupillo sulla Pol.Dora, dopo il vantaggio iniziale ospite, a conferma di un percorso di restaurazione gialloblù che prosegue al meglio.

Ad Ivrea, come anticipato, il Valchiusella allunga in prima posizione grazie al netto successo per 4-1 nello scontro diretto contro il Castellamonte, secondo fino a domenica; ancora a rete Carlo Koetting, ad oggi con una media di un gol ogni 55 minuti. Ora ad inseguire la capolista ci sono La Serra e Leinì a -6, queste ultime due che hanno risolto agilmente le sfide con i fanalini di coda Quincitava e Baracoa. Super partita va in scena a San Carlo Canavese. Nell'ostico match contro il Forno ai ragazzi di Laforet non basta la tripletta da favola di Emanuele Cippone: i neroverdi di Perardi sbancano la trasferta canavesana grazie ad un altrettanto strepitoso Juri Kaciu, autore di tre dei quattro gol che han regalato la vittoria agli ospiti. Nell'anticipo del sabato sera il bel confronto tra Pont Donnas e Grand Combin non delude le aspettative e concede un avvincente 2-2, mentre esattamente opposto è l'epilogo del match domenicale tra Aosta 1911 e Pertusio, archiviato con un pari a reti bianche.

Tutto invariato a Pinerolo: il Lenci Poirino affossa con un perentorio 4-0 il Circolo da Giau, fa lo stesso il San Luigi Santena che con un secco 4-1 si prende la rivincita sulla Sporting Airaschese dopo il ko dell'andata, mentre vince con non pochi patemi il Roletto nel testa-coda serale contro lo Stupinigi, in evidente miglioramento (finale 2-4 ndr). Perde contatto dalla vetta la Piscinese Riva, che incappa in un pari contro il Torre Pellice (in vantaggio per lunghi trattati grazie al rigore di Lombardo), mentre il Rubiana si prende di forza lo scontro diretto contro lo Sportinsieme Piobesi con un 2-0 a firma Molinatto-Corallo. Infine, è storia la vittoria della Rivese sull'Academy Luserna (documentata sul nostri giornale), che grazie alle reti di Salvai e Virgilio sale a quota otto punti e esce da un periodo difficile anche per motivazione extracalcistiche. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400