Cerca

Terza Categoria

Lenci champagne, Michele Nappo-Raffaele Pasquariello show! I poirinesi sognano in grande

Solo rimpianti per il Rubiana, che gioca un ottimo primo tempo, poi stacca la spina. Ora la classifica è cortissima

Lenci champagne, Michele Nappo-Raffaele Pasquariello show! I poirinesi sognano in grande

Michele Nappo e Raffaele Pasquariello, i due men of the match a Rubiana

Quarta vittoria consecutiva del Lenci Poirino di Silvio Fioriello, sul campo del Rubiana, guidato da Simone Martin. Al termine dei 90 minuti è 2-4 per i rossoblù, in virtù delle doppiette di Michele Nappo (entrambe le marcature sono arrivate dagli undici metri) e di Raffaele Pasquariello, veterano e vera anima della formazione ospite. Partita godibile, formata da un primo tempo molto equilibrato, in cui le squadre si studiano e, talvolta, affondano il colpo, e da una ripresa in cui viene fuori lo strapotere dei pinerolesi, che si concretizza perfettamente nelle quattro reti che decidono la partita. Martin esce dal campo con tanto rammarico, conscio che, sul piano tattico, non può rimproverare nulla ai suoi ragazzi. Il lavoro da fare in settimana è perlopiù mentale, soprattutto nell'approccio dei secondi 45 minuti.

Iahor apre, Nappo la riprende. Già dai primi minuti di gara, viene percepito un clima di grande tensione agonistica: il Rubiana cerca tre punti per rialzare la testa, ed accorciare su chi sta sopra. Il Lenci, dal canto suo, vuole confermare il buon momento e mettere una seria ipoteca sulla promozione in Seconda Categoria. Al 17', dopo un paio di incursioni sbagliate, i padroni di casa passano in vantaggio: Matteo Burgio scappa a tutta la difesa del Lenci, calcia in porta, Igor Crivellaro fa il miracolo, ma non può nulla sul colpo ditesta, a porta sguarnita, di Fanel Iahor. 1-0. Passano 9 minuti, e i ragazzi di Fioriello pareggiano i conti: Sansone si conquista, con furbizia ed esperienza, un calcio di rigore all'entrata sinistra dell'area di rigore. Sul duischetto si presenta Nappo che, freddo, spiazza Schettino. 1-1 e tutti negli spogliatoi. Nell'intervallo, Martin, conscio della prestazione offerta dal Rubiana crede nel colpo grosso, ed incita i suoi con un discorso da brividi.

Seconda frazione: che classe Pasquariello! Nella seconda frazione di gioco, il Lenci entra in campo con un piglio diverso: Fioriello inserisce Di Dio, per dare maggiore imprevedibilità alla manovra. Passa un quarto d'ora scarso, e gli ospiti trovano il gol del vantaggio: altra grande progressione offensia, Bert non tiene la marcatura di Comelato e lo trattiene in area di rigore. Per Bonvegna di Pinerolo è nuovamente tiro dagli undici metri. Nappo si ripresenta sul dischetto, e spiazza Schettino per la seconda volta. 1-2. Il Rubiana non si disunisce, prova a creare, ma non riesce a mettere cattiveria all'interno dei sedici metri avversari. Al 34', entra in scena Raffaele Pasquariello: dopo due occasioni sbagliate di pochi centimetri, il 17 ospite riceve palla sulla zona sinistra dell'area, la addomestica, supera un avversario e, con una conclusione di controbalzo, supera Schettino. 1-3. Passano solamente sei minuti, e il bomber si ripete: bel lancio di Di Dio che supera la difesa, Pasquariello si inserisce tra le maglie gialloblu, colpisce prima di testa, per sddomesticare il pallone, poi, con una rovesciata perfetta, sorprende un incolpevole Schettino. 1-4. Nel finale, c'è tempo per il gol della bandiera: Bonvegna assegna un calcio di rigore al Rubiana, poi fallito da Ferri: sulla ribattuta, Macone è bravo a ribadiire in rete il pallone, regalando una magrissima consolazione ai valsusini.

IL TABELLINO

RUBIANA-LENCI POIRINO 2-4
RETI (1-0, 1-4, 2-4): 17' Iahor (R), 26' rig. Nappo (L), 14' st rig. Nappo (L), 34' st Pasquariello (L), 40' st Pasquariello (L), 48' st Macone (R).
RUBIANA (4-3-3): Schettino 6.5, Bert 6.5 (39' st El Mechbouh), Coppola Luigi 6.5 (29' st Sawadogo), Dumitru 6.5, Giuffrida 7, Tabone 7, Iahor 7, Corallo 6.5 (22' st Macone 7.5), Burgio 6, Ferrari Nicolò 6 (1' st Galasso 6.5), Molinatto 6.5 (33' st Ferri). A disp. Beltramo, Gattuso, Bergomi, Franco. All. Martin 6.5.
LENCI POIRINO (4-3-3): Crivellaro 7, Devoto 6.5, Rimedio 6.5, Fai 6.5 (10' st Pasquariello 8), Goria 7, Sansone 7, Guarneri 6.5, Ciappina 6.5 (44' st Sabena), Comelato 6.5 (19' st Marzullo), Nappo 8 (18' st Gamba 6), Ranieri 6.5 (1' st Di Dio 6). A disp. Pantone, Burzio, Francini, Trovato. All. Fioriello 7.5.
ARBITRO: Bonvegna di Pinerolo 6.
AMMONITI: 10' Fai (L), 34' Devoto[00] (L), 13' st Bert (R), 29' st Galasso (R).

LE PAGELLE

RUBIANA 

Schettino 6.5 Bravo a rispondere presente in un paio di occasioni nella prima frazione. Sui gol del Lenci, non può fare nulla.

Bert 6.5 Un primo tempo preciso, in cui non sbaglia quasi niente (un paio di raddoppi ritardati, ma nente di rilevante). Nella ripresa cala e regala un rigore al Lenci. 39' st El Mechbouch sv. 

Coppola 6.5 Tanto nervosismo a fine primo tempo e dopo il terzo gol del Lenci Poirino. In mezzo, tante chiusure e ripartenze. 29' st Sawadogo sv.

Dumitru 6.5 Viene spesso richiamato da Martin, che gli rimprovera di non fare abbastanza lavoro sporco. Gara di sacrificio, a cui, però, manca un po' di cattiveria.

Giuffrida 6.5 Fa valere la sua esperienza in tutte le situazioni difensive. Ottimo nei raddoppi e nella costruzione dal basso.

Tabone 6.5 Buona gara per lui: va valere i centimetri in più arrivando bene sui cross del Lenci Poirino. Da migliorare la gestione delle seconde palle e del possesso.

Iahor 6.5 Ha il pregio di aprire la partita con un gol da vero opportunista. A volte è un po' mpulsivo, aspetto che danneggia la squadra, soprattutto quando si è in svantaggio.

Corallo 6.5 Martin lo toglie dal terreno di gioco quando capisce che non può più dare nula in qualità alla squadra. Gara di sacrificio.

22' st Macone 7 Entra benissimo in partita, giocando una partita di qualità, in cui non lascia nulla al caso. Sulla sinistra è devastante. Il gol è il giusto premio per la prestazione.

Burgio 6 Non riesce mai ad incidere sulla gara, nemmeno quando si presentano serie possibilità di fronte a lui. Giornata parzialmente da dimenticare.

Ferrari 6 "Mister non ce la faccio più, toglimi". Queste le sue parole al termine del primo tempo. Ha qualità,ma deve lavorare parecchio sulla frenesia e sulla resistenza.

1' st Galasso 6.5 Lotta, ha cuore, si percepisce il suo attaccamento spasmodico alla maglia del Rubiana. Bandiera.

Molinatto 6.5 Commette qualche errore in fase offensiva, ma ha il pregio di crederci fino al momento della sostituzione. 33' st Ferri sv.

All. Martin 6.5 I suoi lottano, ci credono, ma si devono arrendere ad un avversario ben più blasonato. Rimane la prestazione, che è da non buttare.

LENCI POIRINO

Crivellaro 7 I due gol del Rubiana arrivano immediatamente dopo due suoi miracoli incredibili. Non ha da rimproverarsi nulla.

De Voto 7 Partita di sacrificio, in cui sbaglia poco in fase di impostazione. Terzino vero, che spegne molto bene le azioni avversarie.

Rimedio 6.5 Buona prova per lui, che si fa spesso vedere anche in zona offensiva. Deve lavorare sulla gestione delle palle sporche.

Fai 6.5 Gioca un'ottima gara, ma un brutto infortunio lo ferma inesorabilmente. Gli auguriamo una pronta guarigione e un pronto ritorno in campo.

10' st Pasquariello 8 Il migliore in campo: a 42 anni ha la voglia di un ragazzino, e i due gesti tecnici pregevoli ne sono la prova evidente.

Goria 7 Partita di sostanza, in cui difende in modo coriaceo e preciso. A quasi 47 anni può dare lezioni su come si difende.

Sansone 7 Ottima prova dell'altro centrale rossoblu. Un incubo per Burgio e Molinatto, che non passano (quasi) mai.

Guarneri 6.5 Buona gestione del possesso e  buona fase di interdizione per il centrocampista di Fioriello. Elemento fondamentale per puntare alla Seconda Categoria.

Ciappina 6.5 Bravissimo a smistare i palloni più sanguinosi, un po' meno lucido quando deve supportare la manovra. 44' st Sabena sv. 

Comelato 6.5 Non è facile farsi spazio quando ha di fronte giocatori blasonati come Giuffrida e Tabone: lui ci riesce parzialmente, ma non trova il gol. 39' st Marzullo sv.

Nappo 8 Cinico dagli undici metri, dove spiazza Schettino per ben due volte. Esce per un piccolo problema all'adduttore. 

18' st Gamba 6.5 Entra bene in partita, facendo parecchio lavoro sporco in mezzo al campo. Meritava più spazio.

Ranieri 6.5 Gioca un buon primo tempo, in cui è attento ad intercettare le azioni costruite dal Rubiana. Poco lavoro davanti.

1' st Di Dio 6.5 Uno dei jolly di questo Lenci Poirino. Entra per dare imprevedibilità e freschezza alla manovra dei rossoblu.

All. Fioriello 7.5 Se il Lenci Poirino è davanti a tuti è anche grazie alle sue numerose intuizioni. Azzecca i cambi e vince la partita.

ARBITRO: Alfredo Bonvegna di Pinerolo 6 Da rivedere la regola del fuorigioco: ne sbaglia almeno quattro. Rigori sacrosanti. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400