Cerca

Terza Categoria

Il Rubiana affossa il Roletto ma la Lenci non ne approfitta, un Pertusio eroico manda in bianco il Valchiusella

Ecco i tre punti per l'Antonelliana, il Cambiano cola a picco, mentre l'Mdn Sport torna in gioco

ASD Rubiana Calcio, Terza Categoria Pinerolo

Il Rubiana batte il Roletto grazie alla doppietta di Matteo Burgio e riapre il girone pinerolese

Va in archivio la sedicesima giornata di Terza Categoria della provincia torinese. A sei partite dalla fine della stagione (che ricordiamo non prevede in playoff nel post-season) la temperatura inizia ad alzarsi e le capoliste dei giorni iniziano ad avvertire le fatiche di un campionato quasi perfetto. E come già dimostrato dal Girone C di Torino, saranno gli scontri diretti a fare la differenza sul lungo periodo.

TORINO - GIRONE A

Comincia la girandola dal primo raggruppamento torinese con uno spettacolare big-match, con l'Aviglianese che batte 2-1 la Promo Sport Team: all'ultimo secondo "la riprende" Gianluca Miani, al primo centro stagionale, dopo che i miracoli di Alessio Rossi (2003) avevano tenuto a galla la squadra di Barcelos rimasta in 10 per l'espulsione rimediata da Daniele Fazzolari (per altro autore del gol). Arancionero che mantengono intatta la distanza di sette punti dal Rebaudengo, vincitore per 2-0 sul campo del Cus Torino grazie ai gol dei soliti Ebrima Fatty e Usman Muntala. Vincono e convincono ancora una volta Real 909 e CEC Club, in attesa che arrivi il gol numero 200 di Vincenzo Tripodi, mentre è finalmente gioia per l'Antonelliana della cura Fimiani che, malgrado un rigore parato dal portiere granata Mauro De Feudis, passa contro la Resistenza Granata grazie alla perla da fermo di Matteo Audasso.

TORINO - GIRONE B

No Remuzzi no party: la Sisport sperava di poter fare l'impresa e fermare la capolista Sporting Club, che invece propone un Filippo Visconti letteralmente on fire che ne piazza tre e apre al 7-2 finale con cui i moncalieresi mantengono la vetta iridata della classifica. Lo Sporting Vittoria fatica immensamente nel polverone di Via Nitti, ma passa 4-3 su un Sant'Ignazio giovane e fresco; risultato che permette alla squadra di Juliano di rimanere al secondo posto, anche vista la straripante vittoria del Duomo Chieri sul Pecetto rimasto in 9 uomini. A far rumore è però soprattutto la rovinosa caduta del Cambiano: i lupi biancoverdi cadono sotto i colpi di uno Stefano Schiavino in stato di grazia e ne prendono 5 dal Crocetta, di fatto abbandonando ogni speranza di poter chiudere il campionato quantomeno in seconda posizione. Al quarto posto sale invece il Baldissero ritrovatosi con il solito Federico Cocito (doppietta al Colombia Turin ndr), mentre continua a stupire nel girone di ritorno la Santenese che risolve di misura la pratica Leo Chieri grazie al sigillo di Nicolò Sanci.

TORINO - GIRONE C

In vetrina non può che finire il tanto atteso scontro diretto tra Atletico Robassomero e Nuova Lanzese, con il 5-3 pirotecnico in favore dei Gladiatori che allungano in modo forse decisivo in classifica e infilano la decima vittoria consecutiva. Successo che favorisce l'Mdn Sport che supera i lanzesi con l'1-0 sull'Esperanza firmato dal rigore di Giuliano Ferrero, dopo tre traverse colpite e un'occasione colossale sprecata dai gialloblù di Ciriè sullo 0-0. L'Acc.Carrara è imbrigliato sull'1-1 dalla Franceschina in una partita divertente, così come divertente è il 5-3 maturato in nella mattinata di domenica in Via Petrella tra Borgo Cavour e Parella in favore dei gialloblù ospiti. Chiude il quadro il solito posticipo sempre di Via Petrella tra Pol.Dora e San Donato, con la rimonta dei rossoblù culminata con il rigore di Michele Steffenino valsogli la doppietta.

IVREA

Per correttezza cronologica e per onore regionale, è giusto partire dall'anticipo del sabato sera: ad Aosta finisce 1-1 tra Vda1911 e Pont Donnas, un derby tutto risoltosi nei primi 10 minuti della ripresa e dominato da grande tensione, capitalizzate in un'espulsione per parte. Nella giornata di domenica, invece, la scena è tutta di una delle compagini più in forma del momento, il Pertusio: i rossoblù ottengono il secondo clean-sheet stagionale e lo fanno a spese della capolista Valchiusella che fino a quel momento non aveva ancora terminato un match con 0 gol all'attivo. Un pareggio che riapre virtualmente il campionato d'Ivrea, anche in virtù della vittoria de La Serra nello scontro diretto per il secondo posto contro il Castellamonte: decisiva la tripletta di un Alberto Farinella per cui sono esauriti gli aggettivi, avendo raggiunto quota 24 reti in 16 presenze, un gol ogni 54 minuti! A superare il Castellamonte è anche il Leinì, che nella lunghissima trasferta valdostana di Grand Combin vince e convince 5-2, con ancora una volta a segno diversi interpreti in una squadra che fa dell'imprevedibilità croce e delizia. Dopo due ko consecutivi si rialza il Forno battendo il Baracoa grazie alla doppietta di Juri Kaciu, dopo lo svantaggio iniziale firmato Federico Avranovich. Chiude il recap la vittoria in esterna del San Carlo Canavese sul Quincitava per 3-0.

PINEROLO

Tra i due litiganti il terzo gode: sembrava tutto indirizzato verso il duello tra Lenci Poirino e Roletto Val Noce, ma l'ultima giornata ha ridato vita al campionato. La capolista poirinese impatta 1-1 sullo Sporting Airaschese (anche a causa della assenza pesante della coppia d'oro Comelato-Nappo), mentre il Roletto cade nell'ostica Rubiana, sotto i colpi del bomber gialloblù Matteo Burgio. Come detto, tra le due che perdono punti gode il San Luigi Santena che vince non senza qualche affanno a Piobesi per 4-2 e accorcia a -3 dalla vetta. Si riavvicina ancora anche la SA Piscinese Riva che risolve facilmente la pratica Rivese nel derby, mentre l'interessante sfida di metà classifica tra Torre Pellice e Circolo da Giau premia gli ospiti di Piazza Robilant impostisi 2-1 in terra pinerolese. Chiude la giornata l'1-0 con cui l'Academy Luserna torna a sorridere a spese del fanalino di coda Stupinigi, ancora fermo a zero punti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400