Cerca

Terza Categoria

Il Rebaudengo vince tra le polemiche, Torre Pellice ad un passo dall'impresa

Fuochi d'artificio nel derby di Chieri, Nuova Lanzese di misura, Leinì e Valchiusella a valanga

Luca Lisa e Mario Parato, tecnici di Leo e Duomo Chieri

Avversari in campo in passato e ora in panchina nel derby, Luca Lisa e Mario Parato prima della sfida tra Leo e Duomo

Altro capitolo della ormai settimanale rubrica dedicata alla Terza Categoria. Siamo giunti alla diciassettesima giornata e dunque i punti in palio sono solo più 15: solo a Pinerolo sembra riaperta la corsa al primo posto, ma sarà comunque importante per le inseguitrici provare a chiudere al secondo posto o quantomeno sul podio per cercare di guadagnarsi un pass per la Seconda tramite gli eventuali ripescaggi.

TORINO - GIRONE A

Riposa l'Aviglianese e allora le squadre dietro ne approfittano. La Promo Sport Team annichilisce con una prova di forza il Real 909, che ricordiamo non aveva ancora perso in questo 2022: finisce 5-1 al Beppe Viola, con le doppiette di Eugrel Zyla e Simone Veronese in primo piano. Torna alla vittoria anche la Resistenza Granata nel 5-3 di Grugliasco nel giorno del suo speciale anniversario (raccontato sull'ultima edizione del giornale) e l'Antonelliana centra la sua seconda vittoria consecutiva ai danni del CUS, ma soprattutto vince tra fortissime polemiche il Rebaudengo. In Via Sempione finisce 2-1 contro il CEC Club, con tre espulsioni per i padroni di casa usciti esterrefatti dall'impianto: «In cinquant'anni di carriera non ho mai visto un arbitraggio del genere - ha commentato il tecnico Marco Turletti. Oggi abbiamo vinto in 8 contro 12». Espulsione arrivata anche per gli ospiti, ma con il tecnico Paolo Gulletta che ha puntato il dito verso l'aggressività dei gialloblù: «E' stata una partita bruttissima e loro sono stati troppo aggressivi, sia a livello di gioco, sia con l'arbitro che inevitabilmente è andato nel pallone. In più si è perso un sacco di tempo dietro a proteste inutili, talmente antisportivi che chiederò al mio Presidente di segnalarlo in Federazione. Per altro l'osservatore arbitrale presente al campo a fine gara ha confermato la bontà della direzione, solamente condizionata dai loro comportamenti».

TORINO - GIRONE B

Il Leo Chieri aspettava questo appuntamento da settimane, mesi, e nel giorno che conta la squadra di Luca Lisa non sbaglia: a Madonna della Scala il derby contro il Duomo va ai Leoni, con una rimonta strepitosa nella ripresa. Per la stagione corrente dunque il confronto stracittadino si conclude sul 1-1 (dopo la vittoria all'andata della formazione di Parato). Duomo che perde contatto ora con lo Sporting Vittoria, vincente 2-0 sulla Santenese, e si vede avvicinato da altre due contendenti. Il Pecetto si ritrova e demolisce il Crocetta con un secco 4-0, mentre il Cambiano non deve nemmeno scendere in campo per prendersi i tre punti contro il Colombia Turin non presentatosi. Non ne approfitta invece il Baldissero che rimane a secco e cade di misura contro la Sisport; inutile dire che a decidere la contesa è Giorgio Remuzzi, al diciottesimo centro in campionato. Chiude il programma della giornata la capolista Sporting Club, che passa agevolmente contro il Sant'Ignazio grazie ai suoi tre tenori, Andrea Visconti, Filippo Visconti e Manuel Bennati.

TORINO - GIRONE C

Altra domenica, altra vittoria dell'Atletico Robassomero: ancora imbattuta da inizio stagione, la squadra di Vitale Ferreri punta a vincerle tutte da qui a fine campionato e intanto sono 11 i sigilli consecutivi messi dai Gladiatori con il successo in pieno recupero sulla Dorina. Quinta vittoria consecutiva per quella che è l'attuale seconda in classifica, l'Mdn Sport: pur senza Cappetta e Pedone (polmone forato, buona fortuna!), la squadra di Dilevrano avanza imperterrita e batte 2-0 il San Donato nel posticipo, in attesa degli scontri diretti decisivi del finale di campionato. Pur con qualche fatica, torna al successo la Nuova Lanzese, contro il Parella basta il nono centro di Fabrizio Blaseotto. Nel derby storico, la Franceschina travolge 3-0 il Borgo Cavour e condanna quest'ultima all'ultima piazza, anche in virtù della vittoria della Leonida Esperanza per 5-3 sull'Accademia Carrara rimasto in 10 dopo pochi minuti.

IVREA

Nell'anticipo delle 18:30 di sabato, La Serra accorcia sul Valchiusella vincendo 2-1 contro il Pont Donnas e indovinate chi la risolve? Sempre, puntualmente, meravigliosamente Alberto Farinella, autore di un'altra doppietta da incorniciare. Gioia del -1 dalla capolista che però dura meno di 24h per i ragazzi di Ardissone: il Valchiusella ne fa 6 al Quincitava malgrado la prova non apprezzata dal tecnico Scapino e torna a +4, con in vista lo scontro diretto in programma tra tre giornate. Tennistico è anche il risultato con cui il Leinì si sbarazza del Pertusio (che ricordiamo settimana scorsa aveva pareggiato 0-0 con il Valchiusella proprio), mentre il Castellamonte incappa in un pari che pesa contro il Forno allontanandosi quantomeno dalla seconda piazza. Vince 4-1 il Grand Combin contro il Baracoa dopo un primo tempo combattuto, con l'allenatore valdostano Lumicisi amareggiato per essere finalmente arrivato in zona playoff senza poterne giovare, mentre il Vda Aosta 1911 va avanti 3-1 a San Carlo Canavese prima di vedersi riprendere nel finale per un X che non accontenta nessuno.

PINEROLO

Nel girone più avvincente tutto sembra ancora essere molto in bilico. E questa situazione di stallo non deriva tanto dal rendimento altalenante delle prime (o meglio, non solo da questo), quanto da squadre di metà classifica che stanno onorando il campionato fino alla fine. É questo il caso del Torre Pellice, che dopo aver fermato il San Luigi Santena e la SA Piscinese Riva, si prende il lusso di strappare un pari anche sul campo della Lenci, con il gol di Nappo che ha salvato i poirinesi da un'imprevista debacle. Conseguenza dell'X finale è la riapertura totale del campionato, perché sia Santena che Roletto vincono grazie alle reti rispettivamente di Lorenzo Bollattino (tripletta da favola) e Denis Bordunale (doppietta) e accorciano sulla squadra capolista di Silvio Fioriello che ora trema. E occhio a non tralasciare la Piscinese stessa (3-2 da brividi sul Rubiana), che anche nel girone d'andata era partita con il freno a mano tirato per poi crescere nel finale, e cinque lunghezze dalla vetta ora mettono le ali alla squadra di Gaetano Caronna, con lo scontro con il San Luigi Santena che sa di dentro-fuori. Chiudono il quadro di un girone combattuto la vittoria esterna dell'Academy Luserna contro il Circolo da Giau firmata dal rigore di Giachero e il successo nel posticipo del S.Piobesi a Stupingi con la magica tripletta di Rino Barone.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400