Cerca

Terza Categoria

Dio benedica Resistenza Granata-Aviglianese

Una gallery che parla da sé e non ha bisogno di presentazioni: contrasti, fumogeni, tifo bollente, gol di tacco e corse sfrenate verso gli spalti

Vi raccontiamo un piccolo aneddoto. Ogni domenica, appena tornati dalle nostre avventure sui campi di tutta la provincia, ci prendiamo 5 minuti per raccontarci i fatti più stuzzicanti del nostro weekend sul rettangolo verde. Domenica, tra un big match di Eccellenza e uno di Promozione, siamo rimasti tutti incantati da una partita: Resistenza Granata-Aviglianese.

Non lo nascondiamo, attendavamo questo big match da settimane e tutte i pensieri e le attese che ci eravamo prefissati su questa gara sono stati rispettati. Due tifoserie pazzesche che, nonostante seguano due società che giocano nell'ultimo campionato per importanza nella piramide calcistica italiana, hanno mostrato sugli spalti la quintessenza del calcio di provincia, fatto di cori cantati a squarciagola, fumogeni e un sano terzo tempo tra allenatori nel post partita. 

Il resto, ovviamente, ce l'hanno messo i giocatori in campo. Un 2-2 pirotecnico, con rimonte, controrimonte, gol di tacco (che perla quella di Simone Ventura) e pareggio raggiunto al 97' (il rigore di Marco Ricciardi ha fatto esplodere via Osoppo). Insomma, non vogliamo farvi altri spoiler. Ci limitiamo a una semplice frase, anzi due: Dio benedica la Terza Categoria, Dio benedica Resistenza Granata-Aviglianese.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400