Cerca

Terza Categoria

Farinella illude, Zardini e Zaltron la ribaltano: il Valchiusella è campione d'Ivrea

Di fronte ad un pubblico incandescente il Valchiusella rimonta La Serra, vince lo scontro diretto e sancisce la promozione in Seconda Categoria

Valchiusella, Terza Categoria Ivrea

Il Valchiusella vincitore del campionato festeggia sul terreno di gioco di Albiano

A due giornate dal termine della stagione al Valchiusella bastava un punto per l'aritmetica promozione in Seconda Categoria e, nella partita madre di questo campionato i ragazzi di Scapino, dopo 90 minuti di braccio di ferro contro La Serra seconda in classifica a -4, piegano con un netto e meritato 1-2 la compagine di Ardissone e festeggiano la tanto inseguita promozione in Seconda Categoria. La Serra, dopo questo confronto da dentro o fuori contro il blasonatissimo Valchiusella, oltre a dover deporre le armi di fronte ad un avversario fuori categoria, può avere un pizzico di rammarico per esser stati un po' sfortunati in un paio di occasioni nella prima frazione di gioco e per aver gettato al vento la clamorosa occasione di Iachi ad inizio ripresa, che oltre a portare il match sul 2-0 avrebbe fatto inevitabilmente scivolare il match dalla parte dei ragazzi in maglia rosa.

Locali che si schierano con un 4-2-3-1, con Chiartano tra i pali, De Santis e Marconato sulle corsie esterne con Santoliquido e Ferraris al centro della difesa, Emini e Landorno in mediana, Riva, Iachi e Malaspina sulla trequarti, alle spalle del bomber Farinella.
Ospiti che si schierano a specchio, con Zucca tra i pali, reparto difensivo composto da Curta e Serafin ai lati di Bocca e Chiartano, Castelletto e Dotelli in mediana, con Baldi, Zardini e Zaltron alle spalle di Koetting.

LA PARTITA

La Serra a cannone. In cronaca passano a malapena 7 minuti e il match si infiamma. Punizione dal limite dell'area per i locali in maglia rosa, Farinella si trasforma in parrucchiere e lascia partire una pennellata che dà una pettinata alla traversa della porta difesa da Zucca, con la sfera che svanisce sul fondo. Neanche il tempo di riprendere fiato che sul capovolgimento di fronte Zardini percorre l'out di sinistra alla velocità della luce ed una volta esser giunto in zona tiro, lascia partire un missile che é dirottato lateralmente da un attento Chiartano. Dopo quest'inizio vivace, il match entra in una fase di stallo in cui entrambe le compagini cercano di non concedere occasioni da gol agli avversari. Copione che prosegue su questi binari fino al 19', quando i ragazzi di Scapino gelano i tifosi di casa: dagli sviluppi di calcio d'angolo la palla rimane ingabbiata in un flipper nel cuore dell'area di rigore, finendo poi improvvisamente a lato di un nulla della porta difesa da Chiartano. Occasione mancata, che però suona come un antifurto nelle teste dei giocatori di Ardissone, che con un'attento tempismo riescono a trovare una pronta reazione d'orgoglio al 29'. Volata di Farinella che, dopo 20 metri di campo, giunge a quattr'occhi con Zucca, lo salta e dal cuore dell'area conclude in porta a botta sicura, ma un difensore rossoblù salva sulla linea. Sul susseguirsi dell'azione, la palla rimane ingabbiata in una altro flipper, con Riva che nell'ondata dei giocatori che si gettano sulla sfera é il surfista più svelto ad impadronirsi del pallone, scaricando in porta un missile che coglie Zucca in controtempo, ma l'estremo ospite riesce a deviare di piede sventando con un miracolo una ghiottissima occasione da gol per i locali. La Serra però é "infuocata" e prima del duplice fischio trova il gol del vantaggio: azione sulla sinistra di Landorno, il centrocampista é bravo ad imbucare per Farinella, il quale dai 20 metri, proprio come Trinità, é sveltissimo a lasciar partire un missile con il destro dritto sotto l'incrocio, per il gol dell'1-0 che fa esplodere i tifosi e che ha lasciato tutti in debito di aggettivi.

Gol fallito, rimonta subita. Passano a malapena 40 secondi dal fischio d'inizio della ripresa e i ragazzi di Ardissone hanno l'occasione per far scivolare ulteriormente il match dalla loro parte: imbucata chirurgica di Riva per Iachi che tutto solo da dentro l'area di rigore deposita la sfera sul fondo tra l'incredulità generale, facendo sfumare l'occasione del raddoppio. "Gol sbagliato, gol subito", é questa la legge non scritta del calcio, infatti a testimonianza di tutto ciò, passano a malapena 5 minuti, che gli ospiti trovano il pari. Cross dalla destra di Baldi, Chiartano esce di pugno e indirizzando però verso il liberissimo Zardini, che dal dischetto, scaraventa in rete il gol dell'1-1, che manda una lettera di ultimatum ai ragazzi di Ardissone. Dopo quest'occasione i minuti continuano a proseguire con la continua presenza di un tifo da stadio dalla tribuna, trasformando il campo di Albiano in una "Bombonera". Animi che si scaldano ulteriormente al 17'st , perché il Valchiusella avrebbe una nitidissima opportunità per passare in vantaggio: l'arbitro concede un rigore per i ragazzi in maglia rossoblù, dal dischetto si presenta Koetting che incrocia il destro, ma Chiartano salva il risultato con una parata da applausi. Al 28'st Chiartano é ancora bravissimo a dirottare in corner una conclusione di Pastore, ma 10 minuti dopo la capolista chiude i conti: lancio dalle retrovie di Chiartano che pesca il perfetto inserimento di Zaltron, il 7 rossoblù dopo una grande galoppata sulla corsia di sinistra difende bene palla tra i difensori locali e dal limite dell'area incrocia un mancino sul palo lontano, per il gol dell'1-2 che chiude i conti e regala la promozione al Valchiusella. Nel finale, i padroni di casa, complice l'inferiorità numerica dei rossoblù, si gettano a capofitto per evitare la sconfitta ed al 44', in un'atmosfera più calda del carbone ardente, Riva sgasa sulla corsia di sinistra, sverniciando a velocità da censura la difesa ospite, ed una volta giunto in area lascia partire un siluro che però é ben disinnescato da Zucca.
Dopo il triplice fischio può partire la festa del Valchiusella, che chiude i conti di un campionato in cui ha dimostrato di essere la squadra più forte.

IL TABELLINO

LA SERRA-VALCHIUSELLA: 1-2
RETI(1-0,1-2): 38' pt Farinella (L), 6' st Zardini (V), 38' st Zaltron (V).
LA SERRA(4-2-3-1): Chiartano 7, Marconato 6.5, Ferraris 6, Landorno 6.5(38' st Ceresa sv), Santoliquido 6, Emini 6.5(32' st Impieri E 6), De Santis 6.5(29' st Impieri M 6), Iachi 6(9' st Bevilacqua 6), Riva 6.5, Farinella 7.5, Malaspina 6.5. A disp Godardi, De Simone, Malaspina, Gillio. All Ardissone 6.5.
VALCHIUSELLA(4-2-3-1): Zucca 7.5, Curta 7, Serafin 7(5' st Boulam 7), Dotelli 7, Chiartano 7.5, Bocca sv(11' pt Pastore 7.5), Zaltron 9, Baldi 7.5, Koetting 6.5(41' st Vota sv), Zardini 10(21' st Perri 7), Castelletto 7(3' st Rotundo 7). A disp Fontana, Coppo, Gianotti, Actis. All Scapino 8.
AMMONITI: Chiartano(V), Serafin (V), Rotundo (V), Pastore (V), Emini (L), De Santis (L).
ESPULSI: Zaltron (V), Santoliquido (L).
ARBITRO: Vargiolu della sezione di Biella 6

LE PAGELLE

LA SERRA
Chiartano 7 Nella prima frazione di gioco disinnesca in corner il tiro di Zardini, nella ripresa forse poteva deviare il pallone in un'altra zona sul gol dell'1-1, però poi si riscatta alla grande perché para un rigore a Koetting con un intervento SUBLIME.
Marconato 6.5 Sulla corsia di sinistra riesce ad essere più incisivo sul match nella prima frazione di gioco, perché molto spesso riesce ad accompagnare le azioni ed a coprire bene la difesa, in netto calo nella ripresa come tutta la squadra.
Ferraris 6 Nella prima frazione di gioco riesce a dividersi bene il lavoro con Santoliquido nella marcatura di Koetting, nella ripresa però lui ed il partner difensivo non riescono ad accorciare la lunghezza della squadra, quando i compagni alzano il baricentro. 
Landorno 6.5 In mediana gioca una discreta partita cercando di costruire una diga insieme ad Emini che blocchi la trequarti ospite, e cercando di essere contemporaneamente di innescare la linea della trequarti (38' st Ceresa sv).
Santoliquido 6 Per lui bisogna sostanzialmente fare lo stesso discorso fatto per Ferraris, nella prima frazione di gioco riesce a dividersi bene il lavoro con il partner difensivo nella marcatura di Koetting, cala come tutta la squadra nella ripresa.
Emini 6.5 Per lui bisogna sostanzialmente fare lo stesso discorso fatto per Landorno, in mediana prova a bloccare i trequartisti ospiti cercando contemporaneamente di fare il collante tra difesa e trequarti.
32' st Impieri E 6 Entra nel momento in cui i compagni cercano di fare il forcing alla ricerca del gol del 2-1, però non riesce ad incidere sul match perché dopo l'1-2 saltano i piani della partita.
De Santis 6.5 Per lui bisogna sostanzialmente fare lo stesso discorso fatto per Marconato, molto bene nella prima frazione di gioco perché svolge bene entrambe le fasi, in calo nella ripresa.
29' st Impieri M 6 Entra nel momento in cui la squadra cerca di attuare il forcing alla disperata ricerca del gol del vantaggio, da tutto quello che ha per aiutare la squadra.
Iachi 6 Gioca una discreta partita perché riesce a farsi scaricare diverse volte palla, innescando poi gli attaccanti, però, ad inizio ripresa, si divora un gol clamoroso, che avrebbe potuto far cambiare totalmente il match.
9' st Bevilacqua 6 Entra con il fine di dare robustezza al reparto offensivo della squadra, ma non riesce a pungere perché nella seconda frazione di gioco c'é troppa distanza tra i reparti.
Riva 6.5 Nella prima frazione di gioco va vicinissimo al gol in tre circostanze, in una sbaglia il tiro, ma nelle altre due é sfortunato perché Zucca é bravo e fortunato nel trovare quella piccola deviazione che tolga i suoi tiri dalla porta, di quel tanto che basta per evitare il gol.
Farinella 7.5 Anche lui nella prima come tutta la squadra, molto meglio nella prima frazione di gioco che nella ripresa. Giù il cappello però ad un giocatore come lui, perché da acciaccato si inventa un gol da cineteca che porta in vantaggio La Serra.
Malaspina 6.5 Sull'out di sinistra cerca di dare dinamicità e rapidità al gioco della squadra, giocando molto largo per cercare di aprire la difesa ospite, e per dare ampiezza al gioco della squadra.
All. Ardissone 6.5 Oggi i suoi si giocavano la partita della vita, nella prima frazione di gioco potevano finalizzare altre due occasioni oltre al gol di Farinella, ad inizio ripresa Iachi si divora il gol del possibile 2-0, che probabilmente é la causa di questa sconfitta, perché in un big match delicato come questo, se non segni poi la paghi. Ora deve preparare bene i playoff perché la sua squadra ha tutti i numeri per salire.

La Serra

VALCHIUSELLA
Zucca 7.5 Assolutamente incolpevole nel gol subito perché Farinella lascia partire un missile destinato sotto l'incrocio, per il resto riesce sempre a essere presente nel gioco, disinnescando bene le occasioni dei locali nella prima frazione di gioco.  
Curta 7 Nella prima frazione di gioco é un po' in difficoltà soprattutto perché i locali riescono a colpire in diverse circostanze nella prima frazione di gioco, nettamente meglio nella ripresa perché accompagna spesso le azioni.
Serafin 7 Per lui bisogna sostanzialmente fare lo stesso discorso fatto per Curta, patisce abbastanza Riva nella prima frazione di gioco, nettamente meglio nella ripresa, speriamo che l'infortunio che lo ha costretto ad uscire non sia nulla di grave.
5' st Boulam 7 Entra e riesce a dare un po' più di velocità alla difesa, riesce però a sfruttare bene questa sua caratteristica, sia in fase offensiva, si in quella difensiva, fino al triplice fischio finale.
Dotelli 7 Anche lui, come praticamente tutti i suoi compagni, patisce abbastanza i ragazzi di Ardissone nella prima frazione frazione di gioco, nettamente meglio nella ripresa perché riesce ad innescare quasi sempre i propri attaccanti con delle buone verticalizzazioni.
Chiartano 7.5 A differenza del resto della squadra, lui é uno dei pochi a disputare una partita solida per tutti i 90 minuti, non sbaglia un intervento, e con una prestazione semplicemente SONTUOSA blinda un'ottima stagione, che regala una meritata promozione alla squadra.
Bocca sv Gioca troppo poco per poter ricevere una valutazione, in quanto abbandona il campo per infortunio dopo appena 10 minuti.
11' pt Pastore 7.5 Anche lui riesce a giocare una partita solida, in cui riesce a dividersi bene il lavoro con Chiartano nella marcatura di Farinella, cerca di rischiare il meno possibile per tutti i 90 minuti.
Zaltron 9 Alle spalle di Koetting nel primo tempo fa abbastanza fatica, ma nella ripresa, é bravissimo e molto scaltro nel riuscire ad attendere con pazienza il momento giusto per colpire, trovando un chirurgico gol dell'1-2 che manda squadra e tifosi in Seconda Categoria, un punto in meno per l'evitabilissima espulsione. 
Baldi 7.5 Sull'out di destra mastica abbastanza amaro nella prima frazione di gioco, ma nella ripresa riesce a dare ampiezza e geometrie al gioco della squadra giocando molto largo sull'out di sinistra.
Koetting 6.5 Anche se pure un cieco vede che un giocatore come lui é di almeno due categorie superiori, oggi ha beccato la giornata negativa perché non riesce a far valere il suo fisico, sbaglia anche il rigore che avrebbe potuto chiudere i conti molto presto. Ma come tutti, anche lui può sbagliare, e nell'arco della stagione le volte i suoi gol sono stati fondamentali per la promozione(41' st Vota sv).
Zardini 10 Sulla corsia di sinistra nella prima frazione di gioco é chiamato più spesso a dare una mano in fase difensiva, ma é molto furbo e freddo nell'attendere con calma il momento per colpire, attimo che arriva al 6' della ripresa, e coincide con il gol che equivale all'apripista per la rimonta della squadra.
21' st Perri 7 Entra e cerca di dare il suo contributo alla squadra, sia in fase offensiva, sia in quella difensiva, fino al triplice fischio finale, cercando di colpire non appena ha campo.
Castelletto 7 In mediana é costretto a fare gli straordinari per contrastare gli attacchi dei locali, nella prima frazione di gioco, appena ha l'occasione cerca di innescare gli attaccanti con delle verticalizzazioni.
3' st Rotundo 7 Entra e cerca di essere il collante tra centrocampo ed attacco, cercando di creare densità a centrocampo insieme al partner Dotelli. Fino al triplice fischio rimane sempre sul pezzo.
All Scapino 8 Anche se ha una squadra che potrebbe benissimo lottare per la salvezza in PRIMA CATEGORIA, lui ha il merito di riuscire a tenerla sempre sul pezzo, riuscendo a dare le giuste direttive quando la situazione si complica. Quello di oggi é un banale esempio, ed ora testa alle fasi finali, perché la sua compagine ha tutte le carte in regola per poter battere chiunque.

Valchiusella

ARBITRO Vargiolu della sezione di Biella 6 Nella prima frazione di gioco arbitra il match in modo impeccabile, riuscendo sempre ad avere la partita in mano; nella ripresa sbaglia alcune decisioni chiave.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400