Cerca

Terza Categoria

Coincidenze fatali: il destino incrociato porta ad un suggestivo scambio di panchina

Fine di un ciclo per molti allenatori: il caso di un intreccio di mercato che ha coinvolto due tecnici con obiettivi comuni

ANDREA AIMONE, LEINI' CALCIO

Andrea Aimone è il nuove allenatore del Leinì

Altro appuntamento con i riflettori accesi sulla Terza Categoria e, in particolare, sugli allenatori che siederanno in panchina nella prossima stagione. Se qualche società sta ancora temporeggiando sulla direzione tecnica da intraprendere, in altri contesti il fermento è già alto e qualche movimento clamoroso sta scuotendo il mercato. Non mancano intanto le riconferme, con la linea della continuità che appare essere la scelta più adottata dalle dirigenze.

LE RICONFERME

Partiamo dalla solita girandola delle certezze, quegli allenatori che resteranno al centro del progetto pluriennale accordato nella passata stagione con la società. In quel che fu il Girone A, l'Almese continua con Francesco Bergantino, molto legato alla presidenza e con una promessa di rivalsa da rispettare, mentre il GO Grugliasco riconsegna la squadra in mano ad Antonio Salerno. Facendo un passo nel Girone B, Baldissero e Santenese non hanno ancora definito la nuova guida tecnica, mentre le outsiders Crocetta e Sant'Ignazio hanno optato per la riconferma rispettivamente di Alessandro Marchione e di Sandro Dall'Agnol. Chiude il discorso dell'area metropolitana l'ex Girone C, dove la sorpresa più grande è la decisione presa da Giuseppe De Rosa di rimanere alla Leonida Esperanza, dopo mesi di tentennamenti dovuti a motivi familiari e di lavoro; nello stesso gruppo, restano sulla stessa panchina - dopo essere subentrati a campionato in corso - Stefano Edera (San Donato) e Davide Arzeton (Parella FC). Se da sponda eporediese non giungono news rispetto a settimana scorsa, da Rubiana arriva la conferma per Simone Martin con il suo fidato collaboratore Salvatore Giuffrida.

GLI STRAVOLGIMENTI

Grosse novità degli ultimi giorni mettono un po' di pepe sul futuro campionato. A fare eco è la notizia più clamorosa del fine settimana: dopo l'annunciato passaggio di Marco Casalis alla Nuova Lanzese, Andrea Aimone diventa il nuovo allenatore del Leinì, in uno scambio di panchine incredibile e totalmente inaspettato solo poche settimane fa. Il tecnico approda nel nuovo corso firmato Roberto Virardi, con obiettivi di successo (o ripescaggio) che per altro non si allontanano da quelli del collega Casalis. Scuote le sorti del Girone A torinese, invece, il passaggio di Antonio Agresta dall'Accademia Carrara al CEC Club, con il blocco della rosa che ha seguito il tecnico per provare a far bene nella prossima stagione. Movimento caldo si registra anche a Cambiano, dove per migliorare la buia annata appena trascorsa ci si proverà a rilanciare con l'esperienza ultraventennale di Piermario Cerutti alla guida. Nel pinerolese, in attesa di capire il nuovo volto in casa Airaschese, la new entry più rilevante arriva da Torre Pellice, con Cristiano Sapei che prende le redini della squadra affiancato da Massimo Giallà, dirigente responsabile fino all'anno scorso. Infine, aprendo una parentesi in Valle, l'Aosta Calcio 1911 vuole tornare grande e per farlo affida la panchina a Mauro Cusano, con un passato in Seconda Categoria alla guida dell'Aosta Sarre.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400