Cerca

SuperOscar Under 19

La Top 11 del torneo: Moscogiuri imperioso, Fabozzi al servizio della squadra. Pavanello, che leader!

Alta rappresentanza per le due finaliste, ma anche il Borgaro ne piazza tre tra i migliori. Per l'orgoglio granata l'uomo simbolo

TOP 11 SUPEROSCAR UNDER 19 PAVANELLO VENARIA

TOP 11 SUPEROSCAR UNDER 19: Stefano Pavanello tra i migliori 11 scelti dalla redazione (foto Cunazza)

Calano le serrande sull'edizione del Superoscar dedicato all'Under 19 con la storica vittoria del Venaria. Cade in finale un ottimo Lucento, condannato dalla serie negativa dei rigori, mentre a chiudere il podio è il Vanchiglia, che nella finale terzo/quarto posto si è imposto sulla vera sorpresa del torneo, il Borgaro. Tanti i volti interessanti che si sono messi in mostra in questi primi sprazzi di regular season, tra vecchie conoscenze della categoria e nuove promesse di cui sicuramente sentiremo parlare nell'arco della stagione: ecco allora la tanto attesa Top 11 della competizione.

VENARIA UNDER 19 CAMPIONE

LA TOP 11 DEL SUPEROSCAR (MODULO 4-3-1-2)

POR • LUCA ORSO (VENARIA) Letteralmente decisivo. In semifinale si traveste da Superman e, nel momento forse più difficile della competizione, tiene a galla i Cervotti sotto i colpi di un indemoniato Vanchiglia. Dopo aver disinnescato la testata di Dieac e la sassata mancina di Amrhar nel penultimo atto, in finale patisce un po' il confronto con Tucci, ma nel momento culminante risponde ancora presente. Dagli undici metri respinge Cumpat, il Venaria è campione.

LUCA ORSO VENARIA UNDER 19

TD • ANDREA CELLA (VENARIA) Certezze non mancavano sul suo conto, ma trovarlo già così in forma ad inizio stagione (considerando la fisicità) è un lusso per Ermanni. Dalla sua parte difficilmente si passa e dimostra la giusta malizia, prendendosi qualche cartellino che male non fa; tecnicamente non esalta, ma gioca semplice e ciò va elogiato.

ANDREA CELLA VENARIA UNDER 19

DC • VALERIO MOSCOGIURI (BORGARO) Capitano simbolo di un Borgaro che appare ritrovato. Gioca un torneo sontuoso dietro, confrontandosi alla grande con quelli che si apprestano a diventare i migliori bomber di categoria e andando anche a rete ben tre volte. Già specialista dal dischetto (due rigori su due), risorsa inestimabile sui piazzati dove svetta senza trovare grossi ostacoli.

VALERIO MOSCOGIURI BORGARO UNDER 19

DC • STEFANO PAVANELLO (VENARIA) Un altro capitano in questa Top, Il Capitano Campione. Anche in questo caso i dubbi erano pochi, dopo la già sontuosa stagione messa alle spalle che sembrava poterlo proiettare in una dimensione di Prima Squadra. Resta al servizio del nuovo corso Ermanni, guida tutta la squadra da dietro e si erge a baluardo difensivo solidissimo; ciliegina sulla torta si presenta dal dischetto in finale e non sbaglia.

STEFANO PAVANELLO VENARIA UNDER 19

TS • MATTEO D'ALISE (BORGARO) Ottimo impatto con la nuova stagione anche per il mancino tutta fascia gialloblù. Di natura più offensivo, si adatta a giocare più basso sulla linea difensiva, ma con spunti per lo più nella metà campo avversaria: risultato è una prestazione perfetta agli ottavi contro il Volpiano Pianese, buona prova ai quarti contro il Lascaris e, infine, la meritata rete nella finalina contro il Vanchiglia come premio.

MATTEO D'ALISE BORGARO UNDER 19

CC • LUCA BORGOTALLO (LUCENTO) Metronomo del centrocampo rossoblù. Giostra bene il gioco dei finalisti con trame semplici e verticalizzazioni alla ricerca di Fabozzi e Tucci, spingendosi spesso a rimorchio per lavorare sulle seconde palle. In semifinale va a rete sfruttando una palla vagante in area, prima di avere una debacle personale che regala speranze al Borgaro; in finale è l'unico freddo dagli undici metri, ultimo barlume di luce. E dopo una dura mattinata ha le forze per scendere in campo anche in Promozione, esordendo nel migliore dei modi.

CDC • ALBERTO COCIRIO (VENARIA) Che torneo, che personalità. Giganteggia in mediana con la sua stazza fisica che abbina perfettamente ad una gestione lucida del pallone. Si smezza dunque tra diga di centrocampo e regista con lo sguardo sempre proiettato in avanti, concedendosi anche qualche discesa palla al piede. La prestazione nella semifinale contro il Vanchiglia è totale.

ALBERTO COCIRIO, VENARIA UNDER 19

CC • MATTEO BALMASSEDA (BORGARO) Altra certezza dell'entusiasmante avvio gialloblù. Una mezz'ala destra di gamba, con capacità d'inserimento innate e generosa propensione al rientro tra le linee per contenere e ripartire. Avvia la rimonta agli ottavi contro il Volpiano, sancisce la vittoria storica ai quarti contro il Lascarsi con il secondo sigillo e in semifinale è l'ultimo ad alzare bandiera bianca.

MATTEO BALMASSEDA BORGARO UNDER 19

COC • ALESSANDRO FABOZZI (LUCENTO) L'unica sua sfortuna è vivere all'ombra delle decine di gol di Tucci, perché chiunque l'abbia visto giocare sa quanto sia importante nelle sortite offensive rossoblù. Scanavino lo sa e fin dagli ottavi ne elogia l'operato: lui risponde andando vicinissimo alla gioia personale più volte, soprattutto nella difficile ripresa della semifinale dove illumina un opaco Lucento.

ALESSANDRO FABOZZI LUCENTO UNDER 19

ATT • MATTIA CESANO (VANCHIGLIA) Se bisogna scegliere un momento iconico di questa edizione basta fare un passo indietro ai quarti di finale: Vanchiglia 3, Chieri 2. I granata compiono l'impresa e Mattia Cesano ne è l'eroe con la sua doppietta da favola. Il suo timbro si ripeterà ancora nella finale per il terzo posto e nelle altre partite la sua impronta sarà altrettanto evidente: ma quei due gol finiscono dritti in copertina.

MATTIA CESANO VANCHIGLIA UNDER 19

ATT • GABRIELE TUCCI (LUCENTO) PumPumPumPumPum. Cinque volte a segno in quattro partite, numeri stratosferici del capocannoniere dell'edizione che non smette di frantumare record. Il Lucento vola in finale e il merito è soprattutto suo, perché non solo segna, ma porta via almeno due uomini in marcatura aprendo spazi per Fabozzi & Co. Centra la porta anche su punizione nell'atto finale, onestamente bisogna solo alzarsi in piedi e applaudire.

GABRIELE TUCCI LUCENTO UNDER 19

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400