Cerca

Under 13

Mardegan la apre di furbizia, Nese la chiude di giustezza: Inter da sballo

I 2009 nerazzurri vincono sul campo della temibile Pro Sesto: Mastari e Kone completano il poker

Pro Sesto-Inter Under 13

Filippo Signore, numero 10 della Pro Sesto, in protezione della palla contro Riyad Mastari, attaccante dell'Inter

Inter bella e cinica, Pro Sesto combattiva e mai doma. Era uno scontro d'alta classifica, e le attese sono state confermate: partita bellissima e di alto livello tecnico, che i nerazzurri allenati da Gianni Vivabene sono riusciti a portare a casa vincendo tutti e tre i tempi (4-0 il risultato dei gol, 3-1 quello dei tempi con i padroni di casa che hanno vinto la parte dedicata agli shoot-out). Bravissimi anche i ragazzi di Simone Sacchi, che hanno cominciato pure meglio rispetto agli avversari tenendo botta in ogni frazione di gioco anche dopo aver subito gol. A firmare la vittoria dell'Inter quattro marcatori diversi: Jacopo Mardegan ha aperto le danze nel primo tempo, Riyad Mastari ha firmato l'1-0 della ripresa, poi "Isma" Kone e Alessio Nese hanno chiuso i conti nella terza frazione.

I due capitani agli ordini del direttore di gara nelle operazioni di sorteggio: a sinistra Samuele Pirola (Inter), a destra Riccardo Ponzo (Pro Sesto)

LA ZAMPATA DI MARDEGAN

E chissà come sarebbe andata la partita se la Pro Sesto fosse passata in vantaggio dopo appena due minuti quando Ponzo, con un mancino al volo di rara bellezza, faceva sfilare a lato la conclusione dopo la sponda aerea di Grassi. Un'occasione che avrebbe potuto girare le sorti della gara? Non lo sapremo mai. Quello che sappiamo è che i padroni di casa sono partiti benissimo con Marotta e Signore a blindare la difesa, con Finocchioli e Giordano a presidiare le corsie e con Grandi, Grassi e Menotti ad agire alle spalle di Ponzo. L'Inter ci mette un po' a impadronirsi del gioco, perché i ragazzi di Sacchi vanno a mille: Cassini e Puricelli però imparano presto a togliere ossigeno a Ponzo, Bettelli a destra e Pirola a sinistra cominciano a martellare, Allasufi e Piva aumentano i giri del motore in mezzo al campo e Mardegan e Kone davanti si cercano e si trovano. Le occasioni per gli ospiti arrivano con i tentativi mancini di Pirola (cavalcata e sinistro a lato al 13' e punizione alta al 18'), il gol invece viene certificato al 19': Mardegan pressa Signore e gli toglie la sfera, sinistro rasoterra e palla in fondo al sacco per l'1-0 dell'Inter.

BETTELLI IN VERSIONE ASSIST-MAN

Nel secondo tempo a caricarsi l'Inter sulle spalle è Luca Bettelli, che al 15' inventa il raddoppio: il numero 7 va a contrastare una conclusione da lontano di Pena, raccoglie il rimpallo e dopo aver seminato il suo diretto marcatore ed essere arrivato sul fondo, appoggia per Mastari che con il destro non perdona insaccando il 2-0. Il tutto, però, dopo un altro avvio di frazione convincente con Signore autore di un'azione travolgente conclusa con destro a girare largo all'8'. Bene anche Farina e Di Giacomo, entrati con il piglio giusto: è proprio quest'ultimo, al 19', a rifinire uno schema su calcio d'angolo pennellando un cross per la testa di Ponzo, Lleshi blocca senza problemi. L'Inter gira bene: Borghi e Cannavò danno sicurezza in difesa, Nese ordine in mezzo al campo, con Carulli e Pannuto che alle spalle di Mastari non fanno mancare vivacità ed iniziative. L'ultima occasione del tempo è proprio per l'Inter, con Gruttadauria che si oppone al destro pericoloso di Pannuto.

KONE & NESE, GARA CHIUSA

Nel terzo tempo l'Inter la chiude meritatamente (la dimostrazione della supremazia nerazzurra arriva dal pomeriggio tutto sommato tranquillo dei due portieri, Lleshi e Sebastiani, impegnati praticamente solo negli shoot-out) con le due reti che completano il 4-0 finale. Il terzo gol, dopo un salvataggio pazzesco di Signore sulla conclusione a botta sicura di Bettelli su assist di Kone (8'), arriva al 10': angolo di Bettelli dalla destra, palla che arriva nella zona di Kone che di potenza insacca da pochi passi. Il poker viene servito invece al 18' e nasce, guarda caso, ancora da un piazzato di Bettelli: punizione dalla destra scodellata dal numero 7, sul secondo palo sbuca Nese che al secondo tentativo mette alle spalle del portiere avversario. In tutto ciò la Pro non era stata a guardare, creando ancora un'occasione al 17': tunnel e scatto di Menotti che poi crossa, ma il colpo di testa di Signore è fuori misura.

IL TABELLINO

PRO SESTO-INTER 0-4
RETI (0-1, 0-1, 0-2):
19' Mardegan (I), 15' st Mastari (I), 10' tt Kone (I), 18' tt Nese (I).
PRO SESTO: Raicu 6.5, Giordano 6.5, Grandi 6.5, Grassi 7, Marotta 6.5, Menotti 7, Missineo 6.5, Pena 6.5, Ponzo 7, Signore 7.5, Finocchioli 7, Gruttadauria 6.5, Farina 6.5, Di Giacomo 6.5. All. Sacchi 6.5.
INTER: Sebastiani 6.5, Cassini 6.5, Pirola 7, Nese 7.5, Puricelli 7, Cannavò 6.5, Bettelli 8, Allasufi 6.5, Mardegan 7.5, Piva 6.5, Kone 7.5, Lleshi 6.5, Borghi 6.5, Carulli 6.5, Pannuto 6.5, Mastari 7.5. All. Vivabene 7.5.

Dopo l'assist dalla destra di Bettelli, la palla arriva a Mastari che con il destro non perdona: è il gol del 2-0 per l'Inter al 15' del secondo tempo

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400