Cerca

Under 13

Una vince e dà spettacolo, l'altra perde ma non si arrende: fasi finali, i risultati di Atalanta e Milan

Sabato spettacolare a Tirrenia, il Napoli batte in rimonta i rossoneri: domenica il gran finale

Under 13

I capitani di Milan, Napoli, Atalanta e Fiorentina posano con lo stendardo "Fair Play" prima dell'inizio della manifestazione

L'Atalanta vince dando spettacolo contro la Fiorentina, il Milan crede di averla risolta a due minuti dal termine e invece finisce rimontato dal Napoli. Il sabato al CPO di Tirrenia ha dato questi verdetti: il campo promuove la Dea e rimanda i rossoneri all'interno di un pomeriggio fantastico con emozioni, gol e calcio di altissimo livello. E non poteva essere altrimenti, visto il valore delle squadre in campo a contendersi il primo vero Scudetto della categoria Under 13.

La pazza esultanza di Giuseppe Savona, attaccante del Napoli, subito dopo il gol dell'1-1: la sua folle corsa verso i genitori si conclude con un grande abbraccio collettivo*

SAPORE SCUDETTO

Quando in campo si sfidano Milan e Napoli le palpitazioni non possono mancare. I nostalgici duelli degli anni ’80 e ’90 vedevano scontrarsi campioni come Maradona e Van Basten, oggi tra i 2009 il confronto è stato soprattutto tra Samuele Pisati e Giuseppe Savona. La partita tra le squadre di Lorenzo Mondini e Albino Rossi è stata tiratissima: 0-0 nel primo tempo, 0-0 nel secondo e un destino tutto da scrivere negli ultimi 15 minuti, con il Milan costretto a segnare per pareggiare l'esito degli shoot-out favorevole ai partenopei. Il finale è pazzesco, ma anche le prime due frazioni regalano spunti notevoli: un miracolo di Faccioli e un errore di mira di Cozzolino tengono in partita il Diavolo nel primo tempo, nella ripresa è invece un fuorigioco ravvisato sul gol di Colombo a salvare il Napoli dall'1-0. Nel terzo tempo succede di tutto: Zangrillo salva sulla linea a portiere battuto sul tiro di Riccio (intervento che vale come un gol), poi Faccioli si oppone di piede a Cozzolino; il Milan ci prova da lontano con il classe 2010 Seye, bravo Doronzo a sfiorare quanto basta. Dal 13' in poi sono fuochi d'artificio: i rossoneri passano in vantaggio con un tiro di Pisati che, deviato da un difensore, mette fuori causa il portiere; il Napoli però prima pareggia con una zampata di Savona su assist dalla destra di Condemi, poi passa in vantaggio con un gol "alla Cavani" di Cozzolino. I ragazzi di Mondini nel recupero assediano i partenopei che però si salvano con un miracolo di Doronzo su Pisati e poi con un intervento in scivolata di Branchizio che devia il tiro a botta sicura di Guglielmo.

Samuele Pisati è il Milan: è suo il gol illusorio per i rossoneri a pochi minuti dalla fine

È UNA DEA INFINITA

Dopo il primo tempo, era dura pronosticare un'Atalanta vincente. Troppo forte la Fiorentina, troppo bella la Viola trascinata dalle giocate di Federico Azzi ma soprattutto dallo strapotere fisico e tecnico di Moussa Faye, che al 12' con un balletto palla al piede ne mette a sedere tre e insacca l'1-0. E invece la Dea, forte anche della vittoria agli shoot-out, viene fuori nel secondo e terzo tempo con una prestazione corale sontuosa. Merito innanzitutto di Daniel Matia Lung, autore dell'1-1 a inizio ripresa, e poi - manco a dirlo - di quel Nicolò Amalfitano vera e propria star della squadra: l'attaccante prima insacca al termine di un'azione personale con finta sul difensore e rasoterra vincente, poi insaccando il gol decisivo dell'ultima frazione arrivando perfettamente a rimorchio sull'assist da sinistra di Fugazzola, a tratti immarcabile. Tre gol a uno, tre punti a uno e la Dea può continuare a sognare.

I TABELLINI

MILAN-NAPOLI 2-4
RETI (0-0, 0-0, 1-2): 13' tt Pisati (M), 14' Savona (N), 16' Cozzolino (N).
MILAN: Colombarini, Rocca, Mazzucchelli, Angelicchio, Baita, Zangrillo, Colombo, Avogadro, Grilli, Pisati, Guglielmo, Faccioli, Mercogliano, Mastroianni, Esposito, Rusu, Piva, Seye. All. Mondini.
NAPOLI: Doronzo, Cirillo, Graus, Di Penta, Stile, Branchizio, Esposito, Riccio, Cozzolino, Coppola, Savona, Merone, Zappalà, Natale, Ragozzino, Palazzo, Rivieccio, Condemi. All. Rossi.

ATALANTA-FIORENTINA 3-1
RETI (0-1, 2-0, 1-0): 12' Faye (F), 5' st Lung (A), 7' st Amalfitano (A), 7' tt Amalfitano (A).
ATALANTA: Sonzogni, Paganotti, Zani, Verdelli, Villa, Mauri, Ricella, Fugazzola, Amalfitano, Colombo, Lung, Cerri, Hasa, Ceresoli, Pasinetti, Besozzi, Leoni, Shala. All. Giordani - Di Cintio.
FIORENTINA: Paolini, Palloni, Tosti, Bianchini, Cianti, Melani, Persico, Del Giudice, Faye, Azzi, Minisini, Rimediotti, Scarpelli, Santillo, Cappagli, Borghini, Lelli, Nwagwu. All. Sireno.

Marcello Fugazzola, centravanti dell'Atalanta, e il suo grande lavoro spalle alla porta. Il bomber stavolta non segna ma con una giocata da applausi regala ad Amalfitano l'assist per il gol che chiude la partita in favore della Dea

IL PROGRAMMA DI DOMENICA

2ª GIORNATA (H. 10:15)
FIORENTINA-MILAN
NAPOLI-ATALANTA

3ª GIORNATA (H. 12:45)
MILAN-ATALANTA
FIORENTINA-NAPOLI

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400