Cerca

Under 13

Parte da Bresso e arriva ai professionisti: la storia della giovane promessa classe 2010

Sempre nello stesso ruolo difensivo, la storia di Alex di Lonardo e il suo trasferimento alla Pro Sesto

Parte da Bresso e arriva ai professionisti: la storia della giovane promessa classe 2010

Alex Di Lonardo: Aldini, Bresso e ora Pro Sesto

L’approdo nei professionisti seguendo le orme del suo idolo Milan Skriniar. È la storia di Alex di Lonardo, classe 2010, trionfante con il suo Bresso nella categoria Esordienti e ora in forza alla Pro Sesto. Difensore centrale, ha già preso le redini della sua zona di campo, come profetizzato da Alfredo Carameli, nella squadra sestese avrà modo di affinare ulteriormente la sua già elevata tecnica.

LA STORIA

  • ALDINI
  • BRESSO
  • PRO SESTO

SEMPRE CON LA 5 ADDOSSO

La carriera di Alex, che condivide la stessa passione con i fratelli Thomas e Ivan, non inizia però a Bresso, sua città natale, bensì alla Aldini. Qui Di Lonardo muove i primi passi 5 anni fa, qui viene notato da Alfredo Carameli, ora alla Pro Patria e ai tempi suo allenatore all'Aldini, che pronostica per lui un futuro da difensore centrale. «Un ragazzo volenteroso, grintoso, che è cresciuto continuamente a livello tecnico», così lo descrive il tecnico che lo allena per un anno nella Scuola Calcio della società di via Orsini. 

Dopo la formazione iniziale, la scorsa stagione Di Lonardo passa agli Esordienti del Bresso, allenati da Alessio Gaiani. La compagine, che fino a gennaio è inserito in un girone di ferro con compagini professionistiche contro le quali non sfigura affatto, successivamente domina il campionato primaverile. Tra i protagonisti del successo, decisivo è l’apporto del giovane bressese, colonna portante della squadra e in doppia cifra (notevoli per un difensore centrale), soprattutto di testa, altra sua grande dote, come afferma il tecnico Gaiani: «Nel gioco aereo, sia in attacco che in difesa, un’arma in più - continua Gaiani -. Praticamente insuperabile nell’uno contro uno, in grado di annullare tutti gli attaccanti con una marcatura perfetta».

Tra i momenti più significativi della sua stagione, oltre alla sfida contro la sua Inter, e il Milan, dove annulla la forte compagine offensiva rossonera, l’amichevole con il Como ad ottobre.


LA SCHEDA DI ALEX DI LONARDO

  • ANNO: 2010
  • RUOLO: Difensore centrale
  • PIEDE: Destro
  • SQUADRA DEL CUORE: Inter

IL FUTURO

Proprio in seguito a questa amichevole, il classe 2010 viene notato dalla squadra lariana, che lo convoca per un provino. Tuttavia, la società biancoblù non è l’unica a mettere gli occhi sulla giovane promessa, attenzionato nel corso della stagione da altre compagini blasonate come Albinoleffe, Lecco e Pro Sesto (ed altre società professionistiche). Proprio da quest’ultima arriva la chiamata decisiva tra aprile e maggio. La giovane promessa di Bresso svolge alcuni allenamenti presso la società sestese, che infine si accorda con il Bresso per assicurarsi definitivamente le sue prestazioni per la stagione in arrivo. Di Lonardo è entusiasta per il trasferimento, pieno di aspettative di crescita in una società seria con grandi valori che crede possa aiutarlo a crescere ulteriormente. Prospettive affermate anche da due suoi allenatori. Innanzitutto Carameli, il quale per primo ha intravisto le sue potenzialità: «Giusto il trasferimento per la sua continua voglia di emergere e migliorarsi». Anche Gaiani ci tiene a complimentarsi con lui per una stagione indimenticabile: «È un ragazzo educato, merita il salto di qualità e gli auguro di andare ancora più avanti».

CARATTERISTICHE DI ALEX DI LONARDO

  • COMANDO DELLA DIFESA
  • FORZA FISICA
  • MARCATURA A UOMO
  • GIOCO AEREO
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400