Cerca

AlbinoGandino Under 14, il tecnico Stefano Casiraghi spera: «Vogliamo finire il campionato»

Senza titolo-1
Ai piedi delle Orobie, la Valgandino riposa come sempre placida, custodendo la speranza dei suoi inquilini di un ritorno alla normalità, che mai come ora appare come un miraggio, riccacciato continuamente indietro da un nemico tanto intangibile quanto drammaticamente presente da ormai quasi un anno. E di questa normalità fa parte anche il calcio, rappresentato nella valle bergamasca anche dall'Albino Gandino,  che come tutto il mondo del calcio dilettantistico guarda al futuro con un misto di preoccupazione e speranza, tentando, anche a distanza, di serrare le fila e di restare unita, per non farsi travolgere da questo tsunami fatto di dubbi e di paure. Di questo, ma non solo, abbiamo parlato con Stefano Casiraghi, al primo anno con i colori della'AlbinoGandino tecnico dell'Under 14. Come si trova alla prima esperienza con questa società? «Purtroppo ora la situazione ora è cambiata e fa strano, ma quando sono arrivato ho trovato una società ben strutturata e preparata, è un bell'ambiente e ben organizzata, e si respirava un bel clima sia all'interno della società che all'esterno, con i nostri tifosi ed i genitori dei più giovani. Ci siamo fatti trovare pronti all'inizio del campionato, cominciando la preparazione a fine agosto, ma poi ci hanno fermati sul più bello». Non sarà facile mantenere unito il gruppo in questa fase delicata. Voi come state affrontando il problema? «Ci sentiamo, gli mandiamo delle schede di allenamento da seguire e in più facciamo delle video lezioni su alcuni concetti teorici, ovviamente semplici, vista l'età. Molti di loro sono presenti e ricettivi, soprattutto perché sono amici ed è un modo per stare insieme anche a distanza. Ovviamente qualcuno si stanca, ed è comprensibile, visto che hanno anche le lezioni scolastiche da seguire a casa. Quindi ci inventiamo qualcosa per stimolare la loro curiosità». Per esempio? «Visto che molti di loro tifano Juventus, abbiamo pensato di studiare la tesi di Pirlo all'esame di allenatore, per prendere spunto. È stato un successo, sono stati molto ricettivi, facendo molte domande. Parliamo di quando questa pausa finalmente finirà. Dove bisognerà concentrarsi alla ripresa? «Penso che sarà importante soprattutto lasciarli liberi di esprimersi, perché tornino a divertirsi con la palla e con i compagni: riscoprire il piacere del gioco. Ad oggi c'è la data del 7 febbraio, indicata come papabile per la ripresa: speriamo sia quella giusta, tutti noi vogliamo finire il campionato». Ha qualche modello a cui si ispira, per quanto riguarda il modo di allenare? «No, non direi. Ho delle idee teoriche, ma soprattutto, per la categoria che alleno, penso sia fondamentale che io capisca loro, le loro caratteristiche, ed il modo per farli esprimere al meglio, lasciandoli anche la giusta libertà per tentare le giocate che si sentono. Per questo, non credo in un modulo fisso: per questa stagione avevo in mente 2 o 3 opzioni da variare, ma ci eravamo orientati soprattutto verso un 4-3-3». Che rosa ha ereditato e che obbiettivi si era prefissato per questa stagione? «È un buon gruppo, c'è una buona base su cui lavorare. Troppo presto forse per essere particolarmente ambiziosi: devono affrontare il passaggio dal calcio a 9 a quello a 11, quindi penso che ci vorrà del tempo per questo e perché loro capiscano la mia idea di calcio, dato che ci conosciamo da poco. Comunque, ci sono diversi elementi validi, sia dal punto di vista tecnico che atletico, e abili nell'universo contro uno e nel dribbling: forse anche troppo. Ma non mi piace fare distinzioni, ognuno di loro è importante per questo gruppo, e può puntare ad indossare la fascia di capitano, che spero che passi nelle mani di tutti, da qui alla fine di questa stagione».   ALBINOGANDINO UNDER 14 STAGIONE 2020/2021   STAFF STEFANO CASIRAGHI, ALLENATORE ALESSANDRO MOTTA, VICE ALLENATORE VERONICA ANIMELLE, DIRIGENTE ACCOMPAGNATORE TRA I PALI: 2007 - LORENZO COLOMBI 2008 - FEDERICO MOTTA IN DIFESA: 2008 - ANDREA ANZOLA 2007 - JACOPO BERGAMELLI 2007 - NICOLA CANNATA 2007 - GABRIELE COMOTTI 2007 - FEDERICO IMBERTI 2007- TOMMASO MARTINELLI 2007 - FABIO ZENONI A CENTROCAMPO: 2007 - GABRIELE ALLIEVI 2007 - WALTER CORTINOVIS 2007 - DANIELE EPIS 2008- ALESSIO FILISETTI 2008 - GABRIELE TONOLINI IN ATTACCO: 2007 - LMEDHI ARAB 2008 - DANIELE SIMONCELLI 2007 - TOMMASO STRAUCH 2008 - NICOLÒ TESTA 2008 - ADAM ZARLI
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400