Cerca

Under 14

Club Milano-Victor Rho: Magrini il cecchino trascina i padroni di casa verso la vittoria

Ottimo esordio per i biancorossi che si portano a casa la prima giornata di campionato con estrema facilità

Club Milano

La formazione completa dei 2008 del Club Milano prima dell'inizio del match

Ottimo esordio per il Club Milano che si porta a casa la prima vittoria sul terreno casalingo. Tanta determinazione e fiato, accompagnata da una buona costruzione di gioco, hanno fatto sì che per tutti i settanta minuti i biancorossi non mollassero: niente da fare per la squadra ospite, alla prima esperienza sul campo, essendo una realtà appena nata, a cui comunque vanno i meriti per aver cercato di dare il proprio meglio in una partita che aveva il destino segnato fin dal primo minuto.

Todaro aprifila. Che il Club Milano sia una squadra ben costruita e che riesce a rendersi pericolosa lo si capisce già dalle prime battute. E' il caso di Mihajlovski che a qualche minuto dal fischio d'inizio ha un ottimo scambio con Caliciuri in mezzo al campo: un fraseggio che avanza fino al limite dell'area, dove trovano Todaro, che insacca. Qualche istante dopo è il turno di Crivelli, che grazie ad un calcio d'angolo la butta in rete di testa. A manovrare nei primi minuti sono sempre i biancorossi, che trovano molti sbocchi e punti in cui riuscire a superare l'avversario ed ha anche un'ottima copertuta in difesa. A provarci ancora nei primi dieci minuti è il numero 8 Giannattasio, il quale a parecchi metri di distanza, prova la conclusione che si rivela essere troppo alta e supera la traversa. Ancora dopo qualche minuto è Mihajlovski a provarci, in due azioni diverse nel giro di pochi secondi: nella prima perde palla, nella seconda, alla ribattuta del portiere, la lancia, ma il tiro è troppo centrale. Al 12' ancora Mihajlovski trova spazio per avanzare e, stavolta, non perdona: approfittando di una distrazione della difesa avversaria - e completamente smarcato - la butta nell'angolino dove il portiere non riesce ad arrivare. A questo punto, gli ospiti iniziano a perdere terreno ed a chiudersi all'interno della propria metà campo, nella quale, però, rimane dello spazio per il Club Milano e per le sue reti, che a fine del primo tempo saranno nove. Al 35', poco prima del fischio dell'arbitro, c'è tempo anche per battere un calcio di rigore per tocco di mano in area: a batterlo il Montesano, che centra l'obiettivo.

Magrini bomber di giornata. Il cambio di passo nel corso del secondo tempo è essenziale per il Victor Milano, che prova ora a pressare sugli avversari e cercare l'uno contro uno per chiudere gli spazi. Dal canto loro, i ragazzi del Club Milano provano a cambiare gioco, cercando le palle lunghe che arrivino direttamente in area di rigore, in modo da superare tutti gli avversari e cercare di ridurre gli scontri ed essere molto più pericolosi. Verso il quarto d'ora ecco un ottimo scambio e dialogo tra Luraghi e Caputo, protagonisti di un'azione degna di nota firmata dagli ospiti, che però si perde nel mezzo del campo perché l'azione viene rallentata dal pressing avversario. In seguito, anche Aranzulla proverà l'impresa sfruttando la fascia, ma il tiro che ne consegue non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. Nel frattempo, i biancorossi ripartono all'assalto e segnano altri sei gol: il più bello è quello di Giannattasio, il quale va al gol da 40 metri con una grande cannonata che non lascia scampo all'estremo difensore avversario. Al termine della gara, i padroni di casa rientrano negli spogliatoi sul 15-0, ottenendo così un ottimo esordio.

IL TABELLINO

CLUB MILANO-VICTOR RHO 15-0
RETI: 3' Todaro (C), 4' Crivelli (C), 13' Mihajlovski (C), 14' Mihajlovski (C), 16' Magrini (C), 18' Magrini (C), 20' Magrini (C), 24' Magrini (C), 35' rig. Montesano (C), 8' st Giannattasio (C), 17' st Magrini (C), 21' st Magrini (C), 26' st Magrini (C), 31' st Aprile (C), 33' st Tuveri Daniele (C).
CLUB MILANO: Grifa 7.5 (13' st Tuveri Manuel 7.5), Matrone 7.5, Caliciuri 7.5, Aprile 7.5, Crivelli 7.5 (1' st Schrievers 7.5), Acs 7.5, Montesano 8, Giannattasio 8, Magrini 9, Todaro 8.5 (17' st Russi 7.5), Mihajlovski 8 (1' st Tuveri Daniele 7.5). All. Schirru 7.
VICTOR RHO: Bambini 6, Colarusso 6.5 (1' st Caputo 6), Agazzi 6 (4' st Rosa 6), Ardito 6 (1' st D'Orazio 6), Barsacchi 6.5, Melgari 6, Aranzulla 6, Aliprandi 6, Curro 6 (1' st Cartularo 6), Gilardi 6, Luraghi 6 (13' st Ansalone 6). All. Rizzi 6.
ARBITRO: Geronazzo di Legnano 7.

LE PAGELLE

CLUB MILANO
Gifa 7.5
Per gran parte del primo tempo non ha molto lavoro da svolgere, ma è comunque attento, bravo e vigile (13' st Tuveri Manuel 7.5)
Matrone 7.5 Chiude bene gli spazi davanti alla difesa, non lasciando scampo agli avversari, che dal suo lato non riescono a passare
Caliciuri 7.5 Copre bene la propria zona, non si lascia impensierire ed intimorire dagli avversari ed è sempre al proprio posto al momento giusto
Aprile 7.5 Partita coi fiocchi anche per il numero 4 della compagine di casa, che si porta a casa una partita bellissima conquistando anche una rete
Crivelli 7.5 Dotato di grande personalità, il classe 2008 ha davvero svolto un ottimo lavoro per tutta la partita, riuscendo a portarsi a casa anche una rete (1' st Schrievers 7.5)
Acs 7.5 Fiato e gambe anche per questo calciatore, che per tutta la partita non ha mai ceduto un centimetro alla squadra avversaria, dimostrando grande carattere
Montesano 8 Il calcio di rigore segnato senza battere ciglio è solo la ciliegina sulla torta di un match giocato con grande abilità e forza
Giannattasio 8 Grandi falcate, gestisce bene la palla che si porta a spasso per tutto il centro campo con grande abilità. Anche da fuori area regala parecchi batticuore agli avversari.
Magrini 9 Un destro micidiale che è in grado di fare male anche a grande distanza, il numero 9 si porta a casa una goleada che passerà alla storia
Todaro 8.5 Dotato di grande carisma, con la palla ci sa fare: trova gli sbocchi giusti, ci gioca e la giostra per tutto il campo (17' st Russi 7.5)
Mihajlovski 8 Un altro giocatore dotato di grande talento che per tutta la durata del match crea azioni clamorose e va al gol in due occasioni, giocando un partita di grande qualità (1' st Tuveri Daniele 7.5)
All. Schirru 7 Mette in campo una squadra di tutto rispetto, in grado di reggere il campo e i minuti di gioco con grande abilità, cosa da non dare per scontata visto i due anni di assenza dai campi ed il cambio di gioco che passa ad essere da 9 contro 9 a 11.

VICTOR RHO
Bambini 6.5 Si fa in quattro e affronta la pressione degli avversari con grande personalità e criterio. In numerose occasioni le sue parate sono miracolose ed evitano al Club Milano di incrementare ulteriormente il risultato
Colarusso 6.5 Grande supporto per la difesa con il suo lavoro sulla fascia, non lascia mai il suo posto e cerca di essere d'aiuto  (1' st Caputo 6)
Agazzi 6 Nulla può davanti ad avversari così temibili le cui azioni sono potenti e pericolosissime (4' st Rosa 6)
Ardito 6 Ci mette anima e corpo, e si nota, ma la compagine del Club Milano è molto fisicata e riesce a superarlo in diverse occasioni (1' st D'Orazio 6)
Barsacchi 6.5 Risente un po' del fisico degli avversari, ma ci mette cuore provando ad affrontare gli avversari con grande spirito di sacrificio
Melgari 6 Come i compagni, prova a concretizzare e portare avanti qualche azione, ma senza grossi risultati
Aranzulla 6 Protagonista di una delle azioni più importanti del Victor Rho nel corso del secondo tempo, gli va riconosciuto il merito di averci provato ed aver approfittato delle poche occasioni di distrazione avversaria per cercare di andare al gol
Aliprandi 6 Vede poco il pallone per tutta la partita, non riuscendo a concretizzare molto
Curro 6 Come altri compagni, si vede poco per tutta la durata della gara, ma comunque la sua è una buona prova di spirito (1' st Cartularo 6)
Gilardi 6 E' l'uomo in più che prova a mettere il bastone tra le ruote agli avversari anche se i suoi errori in fase difensiva si fanno sentire un po'
Luraghi 6 Nella fase finale della gara prova ad arrivare alla conclusione, ma la sua azione, seppur degna di nota, si perde in mezzo al campo avversario (13' st Ansalone 6)
All. Rizzi 6 La svolta che cerca di dare al match all'inizio del secondo tempo sembra poter cambiare le cose, ma è solo una questione di tempo prima che gli avversari rinconquistino metri e sicurezza

ARBITRO
Geronazzo di Legnano 7 Dirige una gara di per sé pulitissima senza sbagliare nulla

LE INTERVISTE

A fine gara Federico Schirru, tecnico del Club Milano, si definisce soddisfatto dei suoi, non tanto per l'andamento della gara, ma per la personalità avuta in campo: "Qualcuno ha anche giocato fuori ruolo perché abbiamo pochi elementi a disposizione", racconta "l'obiettivo è sempre quello di vederli migliorare. Mi dispiace molto per gli avversari".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400