Cerca

Under 14

Canegrate, Riccardo Scotton suona la carica: «Noi attrezzati e competitivi»

Le diverse iniziative societarie hanno cementato il gruppo squadra: «Questa è una piazza ideale, tra le migliori del territorio, fatta di persone oneste e valide»

Amichevole Canegrate-Entellala

L'Under 14 del Canegrate in amichevole a Chiavari contro l'Entella

Che a Canegrate ci sia voglia di ricominciare a vivere il calcio giocato e di cercare di arrivare a raggiungere il panorama regionale con qualche categoria è cosa ormai ben nota. Una delle squadre chiamata a provare ad approdare nelle categorie Regionali è l'Under 15 affidata a Riccardo Scotton; il tecnico conosce bene il gruppo 2007, dato che già lo scorso anno era alla guida della “vecchia” Under 14. Lo stesso Scotton racconta: «La scorsa stagione purtroppo ho potuto lavorare poco con i ragazzi, ma nonostante la situazione sono davvero contento di avere un gruppo unito anche al di fuori del contesto prettamente calcistico; è una fortuna avere una squadra così coesa, è fondamentale essere uniti sia fuori che dentro al campo. Sono orgoglioso nel dire che praticamente c'è stata la riconferma di tutta la squadra anche per questa annata sportiva». Un gruppo, quello dei 2007, che si è cementato ancora di più anche grazie a diverse iniziative ad opera della società come i tre giorni di ritiro a Sauze d'Oulx e test match con squadre di livello professionistico. L'ultimo? L'amichevole di due settimane fa a Chiavari contro i classe 2008 dell'Entella; per Riccardo Scotton è fondamentale giocare contro squadre di livello nazionale: «Non è semplice organizzare questi test match, ma spero di riuscire a confrontarci con squadre professionistiche almeno una/due volte al mese. La nostra Under 15 è una formazione forte, attrezzata e competitiva, che non farà fatica in un provinciale. Sono onesto, non conosco benissimo le altre squadre ma non siamo spaventati, l'importante è riuscire a esprimere il nostro gioco nel migliore dei modi».
La storia di Riccardo Scotton è totalmente legata al mondo del calcio: originario di Porto Venere, all'età di 16-17 anni gioca nelle giovanili del Foggia – allenandosi anche con la prima squadra – poi gli anni in Alto Adige fra Serie D ed Eccellenza. Già all'età di 28 anni però, a causa di qualche infortunio, appende gli scarpini al chiodo e comincia ad allenare come collaboratore degli Esordienti allo Spezia. 10 anni fa l'arrivo in Lombardia, inizialmente al Parabiago, e poi l'approdo a Canegrate, e in merito all'attuale società Scotton conclude: «Mi trovo in una bellissima realtà che si è contornata di persone oneste e professionalmente valide; in primis Ivan Bresciani che è assolutamente un valore aggiunto per tutti gli allenatori visto che ha un passato nelle migliori società giovanili regionali del territorio. Canegrate è un club dilettantistico, vero, ma ha uno dei centri sportivi più belli della zona e l'impianto spesso è lo specchio della società stessa».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400