Cerca

Under 14

L'impensabile rimonta rossoblù: nel big match una partita Perfetti

La spettacolare sfida di Boffalora premia il team di Lovati che strappa una vittoria essenziale

Boffalorese

La festa negli spogliatoi per i ragazzi di Boffalora a termine di una partita interpretata al meglio

Si conclude in uno spettacolo da pop corn alla mano, l'atteso rientro in campo per la Fase 2 del Mazzo in casa Boffalorese: i padroni di casa rossoblù riescono a sigillare una vittoria al cardiopalma solo nella seconda metà della ripresa, con una rimonta clamorosa che lascia indubbiamente un po' d'amaro in bocca ai favoritissimi ospiti di Rho, certo condizionati - sul piano mentale, ma anche puramente fisico -  dall'episodio dell'espulsione del proprio portiere.

Equilibrio apparente. Il primo tempo si combatte su più fronti: quello fisico - e di fisicità ce n'è molta, in questo match - e quello mentale. Il Mazzo scende in campo come sa fare e, al 23', sblocca la partita con Rusconi, che chiude un'azione personale pregevole di Ahianvi; il numero 11 si ripeterà, nemmeno una decina di minuti più tardi, centrando un cross di Samannà, per il raddoppio dei ragazzi di Stella che chiuderanno così, con doppio vantaggio, un primo tempo di tentativi di costruzione e buon gioco. Nel frattempo, dall'altro lato, Muffato è costretto ad uscire per un problema alla spalla [una frattura alla clavicola] che impensierisce spalti, panchina e compagni, e la squadra - sottolinea il tecnico Lovati - ne «risente un po', almeno fino alla fine del primo tempo». Uno scoramento complessivo che, però, non impedisce a Perfetti di trovare il primo (di tanti) guizzo: passano due minuti dal raddoppio ospite e il numero 9 firma la prima rete di giornata per l'accorcio. 

Il ribaltone. Al rientro in campo nella ripresa, la combattività in termini di determinazione e incisività diventa nodo centrale per la risoluzione della partita: così, Perfetti s'incarica della responsabilità di far risalire i suoi e, dopo due minuti dal fischio del direttore di gara, mette un'essenziale firma sul pareggio. Mentre capitan Tessaro diventa superman tra i pali e blocca qualsiasi ulteriore incursione ospite, mostrando un pieno recupero in termini di forma fisica, una mischia in area favorisce il tocco di freddezza di Gelsomino e, al 30', la porta di Azzarello - al centro d'un episodio fondamentale per il proseguio della gara, cioè l'espulsione diretta per fallo da ultimo uomo - si gonfia. Ciò che rimane è giusto il tempo per un altro personalissimo tocco di Perfetti, che chiude in tripletta al 35' con un'azione da fuoriclasse in contropiede.

Innegabile la soddisfazione da parte del tecnico Lovati: «Sicuramente una delle nostre migliori prestazioni, e proprio contro una grandissima squadra com'è il Mazzo».

Di tutt'altro umore è invece Stella, che, in post-partita, riflette senza abbattersi: «La partita è stata sicuramente bella e combattuta, almeno fino al 2-2», e aggiunge «Un risultato giusto: alla fine, loro ci hanno creduto più di noi». «A mio avviso», puntualizza poi «l'espulsione del nostro portiere è stata un po' dubbia e ingiusta - perché era fallo da ultimo uomo, ma è stato subito evidente come l'attaccante non avrebbe più raggiunto il pallone, e non era nemmeno diretto in porta - ed ha condizionato il finale di partita». Sul prossimo turno, invece, insiste: «Si continua a lavorare a testa alta», e conclude «Mi aspetto solo che [i ragazzi] continuino a lavorare così come stanno facendo».

IL TABELLINO

BOFFALORESE 4-2 MAZZO

RETI: 23' Rusconi (M), 29' Rusconi (M), 31' Perfetti (B), 2' st Perfetti (B), 30' st Gelsomino (B), 35' Perfetti (B).
BOFFALORESE: Tessaro, Muffato (18' Uruci), Argiolas, Pedretti, Gelsomino, Orta, Mohamed (20' st Caldani), Correnti, Perfetti (37' st Tunesi), Pinetti (32' st Milani), Mifteh (35' st Blaga). A disp.: Biotti, Castagna. All. Lovati. Dir. 
MAZZO: Azzarello, Tagnani, Regoo, Crippa (30' st Forleo), Melegatti, Mondellini (35' st Ferrighetto), Samannà (28' st Logacho Vaca), Strepparola (10' st Tognetti), Ahianvi, Visconti, Rusconi. A disp.: Regonini. All. 
AMMONITI: Orta (B), Mohamed (B).
ESPULSI: Azzarello (M).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400