Cerca

Under 14

Cacici e Cuman risplendono sotto il sole di Vittuone

Gli ospiti subiscono a pieno la manovra dei padroni di casa, che certificano i tre punti con un primo tempo fenomenale

Kevin Cuman Acc. Vittuone U14

Kevin Cuman, un gol e tanta qualità per l'Accademia Vittuone

Un primo tempo di fuoco e fiamme consegna tre punti all'Accademia Vittuone, battuto 5-1 il Niccolò Rezzara. Straripanti e a tratti imprendibili Cuman e Cacici, un gol e tanta prorompenza per il primo, doppietta e lampi di classe per il secondo. Da segnalare anche la solidissima prestazione di Mantia, vero leader difensivo. Nulla da fare per gli ospiti che seppur retti per quanto possibile dagli interventi di Pelligri, riusciti comunque a timbrare il cartellino nella ripresa con Motta. Trentacinque minuti che consegnano il momentaneo terzo posto e la seconda vittoria in altrettante gare ai biancoverdi, rimane fermo a un punto l'undici blu di Martin.

Cuman inventa e segna, Cacici ha il killer instinct. I padroni di casa partono subito forte e con una fitta trama di dai e vai riesce ad arrivare in area al primo tentativo: Cislaghi prova a calciare col sinistro dopo una prima respinta del difensore, trovando una straordinaria risposta di Pelligro che respinge prontamente la conclusione. Passano pochi minuti ed è ancora Cislaghi il protagonista: Mema si libera sulla destra, va sul fondo e mette un cross al bacio per il 10 in maglia biancoverde che deve solo appoggiare in porta, ma il suo destro di prima sfiora solamente l'esterno della rete dando la mera illusione del gol. La squadra di Bini corre velocemente sulle fasce e sulla destra costruisce un'altra palla gol al 10' minuto con l'avanzata di Cuman, che parte in progressione, arriva in area e supera sullo scatto Sabetta, mettendo in mezzo un pallone che attraversa tutta l'area di rigore per poi arrivare sul piede di Di Francesco, che col sinistro però svirgola malamente in rimessa dal fondo. Gli ospiti non riescono ad entrare in partita e dietro non trovano le giuste misure, mancanze fatali un minuti più tardi: Cuman entra ancora una volta in area e piazza il pallone col destro, Pelligro respinge ma in agguato c'è Cacici che appoggia comodamente in porta per il gol dell'1-0. Frastornati dalle continue folate offensive avversarie, il Nicolò Rezzara subisce due reti nel giro di altrettanti minuti: prima arriva la doppietta di Cacici, che dopo il tiro murato di Cislaghi nell'area piccola lascia partire un destro imparabile che non lascia scampo al portiere, poi ci pensa Giofre a calare il tris. Il difensore in maglia 4 avanza prepotentemente e prova il tiro da fuori scavalcando Pelligro, che si allunga ma viene superato dalla traiettoria. Segnato il terzo gol dell'incontro il ritmo viene leggermente abbassato dal possesso del Vittuone, che grazie al giro palla difensivo orchestrato alla perfezione da Manti in retroguardia e da Rigoli a centrocampo, senza rinunciare però alla spinta offensiva. Al 28' Di Francesco trattora la fascia sinistra e arrivato in fondo scodella col sinistro un pallone che viene raccolto in area, stoppato e poi piazzato in porta cinicamente da Cuman, che segna il quarto gol dell'incontro mettendo un punto esclamativo anche alla propria performance e ad una prima frazione a dir poco infuocata. Nulla da fare per la formazione in maglia blu, trovatasi di fronte un vero e proprio uragano, ostacolo troppo imperioso da poter superare.

Kevin Cusumano U15 Acc. Vittuone

Automatismi in voga. Nella ripresa entrambe le compagini provano a sparigliare le carte cambiando uomini e assetto tattico: dinamica difesa a tre e terzini molto alti per il Vittuone, più compatti e con tre trequartisti dietro alla punta il Rezzara. Nonostante un ritmo notevolmente sostenuto e diversi interpreti il risultato non cambia, i padroni di casa riescono ad arginare con grande semplicità la linea difensiva. Spazio dunque, anche per azioni personali: Barone, spostato sulla linea dei centrocampisti, se ne va in progressione e arrivato al limite tocca con l'esterno del destro per l'inserimento del neo entrato Antonini che spara col destro verso la porta. La palla però è centrale e viene bloccata in due tempi da Pelligro, che pochi minuti più tardi si rende nuovamente protagonista di un grandissimo intervento, levando dalla porta con la mano di richiamo il destro da fuori di Mantia, destinato all'angolino. Nonostante i capovolgimenti di fronte continui la squadra di Martin sembra reggere meglio l'urto, merito soprattutto di un ritrovato Chevallard e di un Zambenedetti più libero di ricevere il pallone e scaricare, non più oppresso dal pressing debilitante dei ragazzi di Bini. Al 19' Morosi ha quella che, di fatto, è la prima occasione della gara: colpo di testa in area da distanza ravvicinata che termina di poco sul fondo. Quattro minuti più tardi però arriva, con una buon dose di sfortuna, la marcatura che arrotonda ulteriormente il punteggio: Pelligro riceve il pallone nella propria area piccola ma lo controlla male, vedendolo così depositarsi in porta alle sue spalle. Tanta sfortuna per il numero uno del Nicolò Rezzara, autore di diversi interventi degni di nota durante l'arco della gara, ma che può sorridere al minuto 27': Motta sfritta un buco della difesa del Vittuone, notevolmente cambiata nei protagonisti durante la partita, ferma il pallone col il destro e calcia a fin di palo, Tonella tocca ma non riesce a impedire il gol ospite della bandiera. Negli ultimi istanti di gara capitan Chevallard e i suoi hanno l'occasione di accorciare ulteriormente le distanze con Sabetta, che sfuggito a Mantia prova il sinistro dopo una percussione sulla sinistra, para con il brivido Tonella, palla a Pontani che però non riesce a battere a rete in piena area. Doppia chance invece, nel finale di gara, per Bini e i suoi, ma Rigoli spara alto dal centro dell'area dopo un cross intercettato da Pelligro. Opportunità che è anche l'ultimo atto della gara, la cui pratica è stata chiusa nei primi trentacinque minuti, quanto basta per decretare i tre punti in favore dei biancoverdi.

IL TABELLINO

Accademia Vittuone-Nicolò Rezzara 5-1
RETI:
11' e 13' Cacici (A), 15' Giofre (A), 28' Cuman (V), 23' st aut. Pelligro (V), 27' st Motta (N).
ACCADEMIA VITTUONE (4-2-1-3):
Gelao 6 (1' st Tonella 6), Villa 6.5, Di Francesco 6.5, Giofre 7, Barone 6.5, Manti 7, Cuman 7.5, Rigoli 6.5, Mema 6 (1' st Antonini 6.5), Cislaghi 6.5, Cacici 7.5.  A disp: Panigati, Zamboni.  All. Bini 7.  Dir. Barone.
NICOLO' REZZARA (4-4-2):
Pelligro 6.5, Dossena 6, Valerio 6, Sabetta 6.5, Santangelo 6, Chevallard 6.5, Motta 6.5, Pini 6, Zambenedetti 6.5, Platamone 6, Boretta 6. All. Martin 6.  Dir. Zambenedetti.
ARBITRO:
Magnaghi di Abbiategrasso 6.5.
AMMONITO: Villa (V).

CLICCA QUI PER LE PAGELLE

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400