Cerca

Under 14

Rondinella-Sesto 2012: Accorrà e Bai risolvono i problemi, poi ci pensa Frezzato a regalare i tre punti e la vittoria del derby ai ragazzi di Nola

La Sesto 2012 si porta in vantaggio nel primo tempo, ma i padroni di casa non demordono e anzi, trovano il pareggio prima dell'intervallo per poi mettere la testa avanti nella ripresa e conquistare così il successo

Rondinella-Sesto 2012 Under 14

Lorenzo Neri e Riccardo Bai, i migliori in campo tra le file della Rondinella: il loro contributo ha portato la squadra di via Podgora a vincere il derby

Dopo un'emozionante gara giocata a viso aperto è la Rondinella a vincere il derby con la Sesto 2012 con un risultato di 3-2 e, soprattutto, una grande rimonta da parte dei ragazzi di Nola, sotto di due gol nel primo tempo: i ragazzi non hanno mollato e anzi, si sono compattati ancor di più, riuscendo a trovare il pareggio già nella prima frazione per poi mettere la testa avanti in maniera definitiva nel secondo tempo, portando a casa tre punti meritati frutto di una concretezza del reparto offensivo e di uno difensivo che ha carburato come un diesel nel corso della gara, acquisendo sempre più fiducia con l'andare delle lancette. Al triplice fischio dell'arbitro dunque festeggia la squadra in maglia arancione per aver conquistato la vittoria nel derby di Sesto San Giovanni. Escono dal campo rammaricati ma comunque a testa alta i ragazzi di Pinto, che hanno fatto una buona gara ma hanno pagato forse il contraccolpo psicologico arrivato dall'aver subito un pareggio nel momento più inaspettato della gara.

La rosa della Sesto 2012 al gran completo

Diesel Rondinella. I primi istanti di gara sono caratterizzati da una serie di scontri a centrocampo, con le squadre decise ad intervenire su ogni pallone per averne il possesso. Sono i padroni di casa a mantenere perlopiù il pallino del gioco, ma al 6’ è la Sesto 2012 a passare in vantaggio, in contropiede: su una palla lunga è Annovazzi a bruciare tutti quanti con lo scatto decisivo e non appena vede Neri leggermente fuori dai pali fa partire il piattone che si va ad infilare appena sotto la traversa, facendo 1-0 per gli ospiti. La reazione arriva praticamente subito, con la Rondinella che crea due occasioni potenzialmente pericolose ma dopo una serie di momenti di mischia in area si concludono in un nulla di fatto per gli attaccanti di Nola. Torna a spingere la Sesto 2012 e dopo alcuni tentativi spenti dalla difesa locale trova la via del raddoppio al 14’ con Palma, che dai 16 metri raccoglie un pallone e scarica di potenza il destro, che trafigge l’estremo difensore. Sempre gli ospiti, una manciata di minuti dopo, vanno vicini al terzo gol con Okolulu, che a tu per tu con il portiere prende da posizione defilata la base del palo. La Rondinella prova a proiettarsi in avanti e Bai quando il cronometro dice 18 salta secco un uomo sulla fascia, alza la testa e lascia partire un cross per Faravelli, il cui primo controllo non è felicissimo ed è costretto ad allargarsi, perdendo l’attimo giusto per battere in porta. I padroni di casa però ci credono e accorciano le distanze al 20’ con Accorrà, che dalla distanza sgancia la botta velenosa che mette in difficoltà Brambilla, il quale non riesce a bloccare in due tempi la sfera, che finisce in porta portando il risultato sull’1-2. Ancora Accorrà ha il piede caldo e da calcio di punizione da ottima posizione disegna una traiettoria che finisce di poco al lato dai pali della porta ospite. Il pareggio dei padroni di casa arriva con una punizione spettacolare battuta da Bai al 28’: il numero 10 dalla lunga distanza libera il destro e il pallone va ad infilarsi proprio sotto l’angolino. Brambilla tocca, ma non può far nulla per evitare che il pallone si depositi in rete. Tutto da rifare per la Sesto 2012, dunque, mentre sono ringalluzzite le speranze della Rondinella. Contropiede rapido degli ospiti al 33’, ci prova Palma a riportare in vantaggio i suoi e il tiro è effettivamente ben calibrato, ma Neri intuisce l’angolo, si sposta e riesce a bloccare senza troppi problemi la palla.

Remuntada. Scende in campo con un piglio totalmente diverso la Rondinella per il secondo tempo: i padroni di casa avevano già concluso la prima frazione in avanti, ma adesso hanno notevolmente alzato i ritmi di gioco, portandosi più a ridosso dell’area avversaria. A provare a far male con estremo cinismo però è la Sesto 2012, che al 5’ provano a fulminare nuovamente i padroni di casa su contropiede, ma una chiusura perfetta di Lambardi risolve i problemi per la Rondinella. Doppia occasione ravvicinata per i ragazzi di Nola al 15’: prima con Bugalete che prova a sfruttare un brutto rinvio di Brambilla ma trova l’opposizione di un difensore e poi con Faravelli, che riesce a far partire il tiro ma il riflesso del portiere che libera l’area. Sono solo le prove generali e al 19’ arriva il terzo gol dei padroni di casa con Mandara, che riesce a gonfiare la rete con una botta potente. Super Neri salva il risultato al 25’: Annovazzi è lanciatissimo a rete e brucia tutti quanti ancora una volta, resistendo anche alle spinte dei difensori. Quando entra in area batte a rete in maniera convinta ma Neri riesce con il piede a deviare la palla, allontanando definitivamente il pericolo dalla sua zona. C’è ancora tempo per le emozioni all’ultimo minuto: Frezzato scende rapidissimo sulla fascia, lasciando tutti dietro e dal vertice dell’area sgancia il missile, ma Brambilla è ancora una volta abile a disinnescare il tiro.

IL TABELLINO

Rondinella-Sesto 2012 3-2
RETI (0-2, 3-2): 6' Annovazzi (S), 14' Palma (S), 20' Accorrà (R), 28' Bai (R), 19' st Frezzato (R).
RONDINELLA (4-4-2): Neri 7.5, Mandara 7 (19' st Moreno Salguero Samuele 6), Frezzato 7, Ziu 7, Lambardi 6.5, Prisco 7, Ravagnani 6.5, Accorrà 7.5, Bugalete 6.5 (33' st Sala sv), Bai 9, Faravelli 8. A disp. Di Pietro, Quispe Bejarano Victor, Casafina, Fadel, Giusti. All. Nola 8.
SESTO 2012 (4-2-3-1): Brambilla 7, Sawirs 6 (33' st Mone sv), Carioti 6, Curci 6.5, Matan 6, Bussetti 6, Anelli 6 (23' st Mirabelli E. sv), Palma 7 (16' st Citterio sv), Annovazzi 7.5, Okoluku 6.5, Masciulli 6. A disp. Di Grado. All. Pinto 6.5.
ARBITRO: Bettinelli di Cinisello Balsamo 6.
AMMONITI: Bugalete (R), Annovazzi (S), Masciulli (S).

LE PAGELLE

RONDINELLA
Neri 7.5 Incolpevole sui gol, per il resto della partita, al netto di alcune piccole sbavature nel far ripartire l’azione, si dimostra attento e reattivo sulle conclusioni degli avversari. Nel secondo tempo salva il risultato con un intervento incredibile.
Mandara 7 Meglio nel secondo tempo rispetto al primo, quando si aprono gli spazi sulla sua fascia riesce ad avanzare, mettendo in difficoltà gli avversari e creando pericoli a ridosso dell'area avversaria.
19' st Moreno Salguero 6 Entra un istante dopo il gol del vantaggio della sua squadra, quindi si piazza in difesa e inizia a fare da filtro, tenendo lontane le sortite degli avversari.
Frezzato 7 Nel primo tempo ci mette un po' a carburare, ma fa già vedere buone cose. Nel secondo tempo invece è praticamente inarrestabile e palla al piede è difficile mettergli un freno. Esplode il tiro che vale i tre punti per i suoi compagni e la vittoria nel derby.
Ziu 7 Non tocca tantissimi palloni, ma quelli che passano dai suoi piedi sono gestiti bene e anche in fase di copertura riesce a metter la giusta pressione agli avversari, con anche delle buone chiusure per evitare situazioni di inferiorità numerica.
Lambardi 6.5 Più di supporto nei raddoppi che protagonista negli uno contro uno, riesce in alcune chiusure caratterizzate da un tempismo perfetto che risolvono i problemi per i suoi, stoppando nel momento più pericoloso i contropiedi degli avversari.
Prisco 7 Inizia un po’ sottotono, forse a causa del gol preso a freddo che ha mandato un po’ in stand-by tutta la sua squadra. Col passare dei minuti però cresce e si rende protagonista di alcune chiusure veramente degne di nota.
Ravagnani 6.5 A centrocampo va di continuo a pressare il portatore di palla, impedendo agli avversari di ragionare e di riuscire a creare situazioni pericolose. Lo si vede un po' di meno nella fase offensiva, ma è indubbio che il suo lavoro sia estremamente prezioso.
Accorrà 7.5 Riapre i giochi per lui e per i suoi compagni con un bel tiro dalla distanza. Subito dopo ci riprova su calcio di punizione ma non è troppo fortunato. In generale, la sua partita è fatta di tanta qualità ma soprattutto di tanta garra, che lo porta a lottare su ogni pallone
Bugalete 6.5 Fa il classico lavoro sporco della punta, che attira i difensori per liberare gli spazi e gioca di sponda per innescare i compagni. Arriva poche volte alla conclusione, è vero, ma la sua prova è caratterizzata da tanto altruismo e spirito di sacrificio, e alla fine va benissimo così. (33' st Sala sv).
Bai 9 Il gol è soltanto una piccola parte della sua prova: tanto dribbling e tanti recuperi palla, molti palloni giocati per i compagni e una serie di movimenti a liberare gli spazi. Quando è palla al piede, poi, è assolutamente l’uomo in più della Rondinella.
Faravelli 8 Cerca costantemente il gol, specialmente nel secondo tempo, ma il portiere riesce a negarglielo sempre con degli interventi super. Lui però, appunto, non demorde e resta concentrato per tutta quanta la gara, mettendosi anche a disposizione dei compagni con scambi e assist di alta qualità
All. Nola 8 Quando i suoi vanno sotto di due gol lui non si scompone e continua a chiedere ai suoi di giocare come sapevano. Il risultato gli dà ragione, anche perché nel secondo tempo la squadra scende in campo con un piglio diverso e fa totalmente sua la partita.

Rosa e staff della Rondinella Under 14

SESTO 2012
Brambilla 7 Non è perfetto sui gol subiti e mostra qualche incertezza di troppo sulle conclusioni più facili. Su quelle più difficili, invece, si esalta e più di una volta delizia tutti i presenti con dei tuffi e dei riflessi visivamente spettacolari e, soprattutto, estremamente efficaci.
Sawirs 6 Non spinge particolarmente sulla fascia, restando più che altro bloccato dietro per cercare di dare una mano ai compagni del reparto centrale della difesa. La sua è una buona partita, in cui non si registrano spunti particolari ma nemmeno errori. (33' st Mone sv).
Carioti 6 Inizia molto forte, poi sul lungo andare si spegne e resta perlopiù dietro, anche perché gli avversari crescono e lui deve cercare di arginare gli attaccanti, che sono molto abili nel saltare l'uomo.
Curci 6.5 A centrocampo inizia bene facendo da filtro e arginando bene le sortite degli avversari. Cala un po' nella ripresa ma in generale fa il suo, riuscendo anche ad innescare bene i compagni in alcuni frangenti di gioco.
Matan 6 Un po' in affanno nel cercare di arginare gli avversari che passano dal suo fazzoletto di campo, chiude comunque bene nel primo tempo, ma nel secondo è più difficile per lui stare al passo degli attaccanti. In ogni caso, riesce a portare a casa una prestazione sicuramente positiva.
Bussetti 6 Al centro della difesa è abbastanza sicuro di sé e infatti dalle sue parti gli attaccanti fanno fatica a passare. Quando gli avversari alzano il ritmo nel secondo tempo lui cerca di tenere botta ed effettivamente ci riesce.
Anelli 6 Dai suoi piedi passa un buon numero di palloni, che lui con astuzia gioca in maniera rapida, specialmente per dare il via ai contropiedi con i quali i suoi compagni di squadra sanno essere molto pericolosi. In interdizione dà il suo apporto quando la squadra va un po' più in difficoltà. (23' st Mirabelli E. sv).
Palma 7 Segna un bel gol e in generale dà prova delle sue qualità a centrocampo, perché mette tantissima qualità nelle sue giocate. Sembra mettere in discesa la gara per i suoi, ma il ritorno di fiamma degli avversari è potente, ma lui continua a fare il suo. (16' st Citterio sv).
Annovazzi 7.5 Assolutamente il più veloce in campo. Forse non il più lucido davanti al portiere, ma i suoi strappi sono qualcosa di fenomenale: riesce a seminare il panico tra i difensori avversari con le sue sgasate e il duello con Prisco è veramente avvincente per tutta la gara.
Okoluku 6.5 Non lo si vede troppo nel vivo dell'azione e infatti lui fa un po' fatica ad incidere, però si spende parecchio per andare a portare il pressing sul portatore di palla e affidare poi il possesso recuperato ai compagni di squadra.
Masciulli 6 Lotta e sbraccia con i difensori, che però lo sovrastano quasi tutti dal punto di vista fisico. Lui in ogni caso non si tira mai indietro e affronta ogni contrasto con la giusta decisione.
All. Pinto 6.5 I suoi iniziano benissimo, dimostrando un grande cinismo e soprattutto di sapersi muovere bene una volta recuperata la palla. Quando arriva il pareggio però, lui non riesce a raddrizzare la rotta e nel secondo tempo gli avversari viaggiano ad un ritmo totalmente diverso della sua squadra.

ARBITRO
Bettinelli di Cinisello Balsamo 6 Non è una gara difficile da arbitrare, ma alcune decisioni sembrano incomprensibili perché fischia dei contatti che non sembrano esserci. Tuttavia, il suo metro di giudizio è coerente per tutta la gara.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400