Cerca

Under 14

Assago-Milano F.A.: Molinaro rompe l'equilibrio e consegna i tre punti alla formazione di Portaluppi

Succede tutto nella ripresa, con gli ospiti che dopo essere passati in vantaggio e essersi fatti pareggiare, hanno vinto la partita nel finale

Noe Cremascoli Milano F.A. Under 14

Noe Cremascoli, portiere protagonista della vittoria di Milano F.A.

È sfida tra terza e seconda della classe del girone N, la partita come ci si aspettava è caratterizzata da grande agonismo ma da altrettanta correttezza in campo. Numerosi sono gli attacchi dei ragazzi del tecnico Putzu, che partono per lo più dalla ferocia del numero 11 Musicò, che trova più volte la via della porta ma si vede contrastato alla grande dall'enorme prestazione del portiere ospite Cremascoli (quest'oggi migliore del match). Da sottolineare tra le file del Milano Football Academy è l'ottima prestazione del capitano Marulli, che si carica i suoi sulle spalle in occasione dei continui contropiedi innescati dalla sua squadra.

Regna l'equilibrio. Le due squadre si presentano sul manto sintetico di gioco con grande cattiveria agonistica e voglia di prevalere sui rivali, notevoli sono i contrasti di gioco a centrocampo ed i repentini capovolgimenti di fronte. Il primo squillo della gara arriva al 12' dai piedi di Marulli che entrato in area sulla destra spara una mina ad incrociare, ma è fermata da un grande tuffo del portiere dei gialloblu che mette in calcio d'angolo. Da lì a pochi minuti arriva la risposta dei giocatori di Putzu quando Rango decide di calciare potente dai venticinque metri, vedendosi anche lui respinto dalla prima tra le tante parate di Cremascoli che si distende e mette in corner. I ritmi sono sempre altissimi e l'occasione per andare in vantaggio ce l'ha di nuovo l'Assago, con un tap-in di Samochkin che non impatta bene la palla e fa terminare la sfera tra i piedi del numero 1 degli ospiti. L'ultima chance per passare in vantaggio del primo tempo avviene al 31' con il mediano dell'Assago Ranno, che calcia in maniera decisa da fuori area ma come al solito per Cremascoli è un gioco da ragazzi respingere e salvare i suoi.

Inventa Molinaro. Come previsto le due compagini rientrano sul rettangolo di gioco più agguerrite che mai, lo sviluppo di gioco è sempre lo stesso, l'Assago imposta mentre il Milano F.A. riparte con vigore. La prima situazione pericolosa arriva al 12' con l'instancabile Musicò, che entrato in area a grande velocità scarica un tiro con il suo piede debole, ma il portiere ospite guizza come di repertorio e protegge la sua porta nel migliore dei modi. È solo l'antipasto del gol, che però arriva nella porta opposta solo un minuto dopo, con il subentrato Freschi che è rapace ad insaccare su una respinta tutt'altro che idilliaca di Veratti. Il vantaggio ospite dura solo tre minuti, il sigillo è dell'onnipotente Musicò che servito sul lato destro dell'area anticipa l'uscita del portiere rivale con un tiro di punta, stile calcio a 5, portando l'Assago sul meritato pareggio di 1-1. Da questo momento la trama di gioco è tutt'altro che fluida, la palla è quasi sempre alta e gli attaccanti faticano a ricevere palle pulite dai propri centrocampisti. Ad un quarto d'ora dal termine della partita arriva la beffa per i padroni di casa, è tutto merito del numero 15 del Milano F.A. Molinaro che calcia dai trenta metri una parabola velenosissima che supera il povero Veratti che può solo raccogliere la palla dalla sua rete. Termina dunque 1-2 il match di alta classifica del Girone N, sfortunato l'Assago che non porta punti in classifica ma dopo questo match è consapevole di poter dare fastidio a qualsiasi avversario che li si presenterà di fronte quest'anno.

IL TABELLINO 

Assago-Milano F.A. 1-2
RETI:
13' st Freschi (M) , 16' st Musicò (A), 29' st Molinaro (M).
ASSAGO (4-4-2): Veratti 6.5, Magnone 6.5, Pace 7, Borgna 7, Moiraghi 7, Rango 7.5 (32' st Massaro sv), La Placa 7, Ranno 7, Samochkin 6.5 (1' st Trupia 6.5), Bramante 6.5 (1' st Adamo 6.5), Musicò 7.5. A disp. Dita, Lisi, Castiglione, Rizzioli. All. Putzu 6.5.
MILANO FOOTBALL ACADEMY (4-3-3): Cremascoli 8, Riva 6.5, Curti 6.5, El Saied 6.5 (32' st Ragno 6.5), Frugiuele 7, Ponticelli 6.5, Marulli 7, Vesciano 6.5 (24' st Molinaro 7.5), Filipponi 6.5 (20' st Bellinzaghi sv), Kuda 7, Carta 6.5 (5' st Freschi 7). A disp. Ferrigno. All. Portaluppi 6.5
ARBITRO: Muoio di Milano 7.

LE PAGELLE

ASSAGO
Veratti 6.5 Da' sicurezza ai suoi per tutta la gara, può far meglio sul primo gol ma si rifà con ottime uscite.
Magnone 6.5 Macina metri sulla fascia destra, sovrappone con costanza.
Pace 7 Gioca a sinistra seppur sia di piede destro, dimostra notevoli conoscenza difensive.
Borgna 7 Domina la' dietro utilizzando la sua stazza con esperienza.
Moiraghi 7 Da buon capitano comanda la propria difesa con splendida diligenza.
Rango 7.5 Il centrocampo è il suo territorio di caccia, domina sia in fase di possesso che di interdizione.
La Placa 7 Duetta in grande stile prima con Samochkin e poi con Adamo quando subentra.
Ranno 7 Fa grande intensità a centrocampo, non ha paura di niente.
Samochkin 6.5 È una scheggia impazzita, si muove a grandi velocità su tutto il fronte offensivo.
1' st Trupia 6.5 Entra per dare equilibrio in mezzo al traffico di centrocampo, ci riesce con singolare eleganza.
Bramante 6.5 Cerca sempre di dare la soluzione ai suoi difensori, ottima inventiva e visione di gioco.
1' st Adamo 6.5 Sfrutta tutti i suoi chili e centimetri per fare a sportellate con i centrali avversari.
Musicò 7.5 Prorompente sotto tutti gli aspetti, sigla il momentaneo 1-1 con grande astuzia.
All. Putzu 6.5 Dà ad i suoi una notevole quadratura, si sgola a gran voce per tenere la squadra sempre sul pezzo. 

MILANO FOOTBALL ACADEMY
Cremascolo 8 Non si contano nemmeno i numerosi prodigi messi a segno quest'oggi, MVP indiscusso.
Riva 6.5 Difende con grande fisicità e riparte appena riesce con le sue lunghe leve.
Urti 6.5 Dà ordine alla sua linea difensiva, molto impegnato difensivamente dalla sua parte.
El Saied 6.5 Brevilineo ma combatte come un leone su tutte le seconde palle.
Frugiuele 7 Strapotere fisico in mezzo la difesa, domina su tutte le palle alte.
Ponticelli 6.5 Mostra grande carattere e eleganza nelle uscite palla al piede.
Marulli 7 Ogni volta che riceve palla crea l'impressione di pericolo, grande rapidità nell'uno contro uno.
Vesciano 6.5 Si distingue nel palleggiare con i suoi compagni di reparto, esce per un pestone alla caviglia a metà primo tempo.
24' Molinaro 7.5 Atletismo al servizio della squadra, si inventa il gol vittoria.
Filipponi 6.5 Lotta come un forsennato con i difensori avversari, nonostante non sia servito in maniera sempre pulita.
Kuda 7 Fa da Metronomo nel bel mezzo del centrocampo dei bianchi, tecnica deliziosa.
Carta 6.5 Pur essendo nel tridente offensivo aiuta con vigore i suoi difensori tornando a raddoppiare su Musicò.
1' st Freschi 6.5 Cerca con i suoi guizzi di dare imprevedibilità alla manovra della sua squadra.
All. Portaluppi 6.5 Vista la potenza di carattere dell'Assago fa di tutto per tenere i suoi uniti in difesa e ripartire in contropiedi, gli sforzi sono premiati dalla giocata di Molinaro.

ABRITRO
Muoio di Milano 7
Arbitra bene l'incontro, si fa rispettare da entrambe le compagini tanto da non estrarre nessun cartellino. Un'ottima prestazione nel complesso. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400