Cerca

Under 14

Cimiano-Calvairate: un Aprea incontenibile trascina i suoi nel colpaccio contro la capolista

Prestazione eccellente dei padroni di casa che segnano tre reti e battono meritatamente i primi in classifica apparsi in giornata no

Cimiano-Calvairate: un Aprea incontenibile trascina i suoi verso il colpaccio contro la capolista

Aprea, migliore in campo nel Cimiano

Negli sport americani sono chiamati upset, quando una squadra, che parte sfavorita alla vigilia, riesce a ribaltare i pronostici sul campo. C'è da dire che il Cimiano è una delle formazioni pretendenti al titolo e prima di sabato, forse, aveva raccolto meno di quanto seminato. Ad ogni modo nessuno si aspettava il 3-0 netto che è maturato sul rettangolo verde che ha fermato la Calvairate capolista del gruppo P. Nonostante una partenza non convincente nei primi minuti, i padroni di casa, dopo aver trovato la prima rete, hanno legittimato il vantaggio trascinati da un Aprea in forma smagliante. La squadra di Sapia non è riuscita a creare grosse occasioni da rete ed è stata imbrigliata dall'ottimo posizionamento tattico degli avversari. Una giornata no capita a tutte le squadre, anche alle migliori, la Calvairate dovrà dimostrare di essere maturo e trarre giovamento da questa battuta d'arresto. Per il Cimiano, viceversa, i tre punti certificano che questo gruppo sta iniziando a carburare anche nelle partite in cui la posta in palio è più alta.

Il trattore Pontonio. E dire che nei primissimi minuti della partita, proprio gli ospiti sembravano aver approcciato meglio il match: convinzione e volontà di mettere alle strette gli avversari fin dal primo secondo. Nonostante questo i rossoblù non sono mai riusciti a creare la palla gol decisiva che avrebbe potuto cambiare l'inerzia della sfida. Il Cimiano, dal canto suo, ha saputo assorbire le prime fasi di studio, aspettando di colpire nel momento giusto. Occasione che si materializza al 13' quando Pontonio viene cercato in profondità. Il 9 biancorosso stoppa il pallone, regge l'urto con il difensore avversario ed entra lateralmente in area di rigore. Nonostante l'angolo ridotto la punta del Cimiano riesce a colpire con un tocco sotto la sfera che, disegnando un arco perfetto, supera Sorti e si infila in porta per la rete dell'1-0. Era la scossa che serviva ai padroni di casa che sembrano totalmente rinfrancati dal vantaggio e legittimano il proprio vantaggio con il passare dei minuti. La squadra alza il baricentro e il pressing si fa più aggressivo. La Calvairate non riesce più a giocare palla a terra e tenta di affidarsi al lancio lungo su Nocentini che, nonostante gli sforzi, non riesce a superare la diga difensiva nemica ben diretta da un colossale Balan. Al 26' le cose si mettono ancora peggio per gli ospiti. Pontonio, nuovamente, si allarga sulla destra e si porta a spasso la difesa avversaria con la sua forza fisica: il cross viene respinto da Grimaldi quasi sulla linea e il pallone finisce all'altezza del dischetto dove Aprea si coordina eccellentemente e in rovesciata mette dentro il 2-0. Grande intuizione del 10 biancorosso. L'unica occasione per la Calvairate nella prima frazione, si registra al 29' quando Macrì calcia molto bene una punizione da quasi trenta metri: la traiettoria per poco non beffa Moreno Salinas e si stampa sulla traversa.

Autogol spezza gambe. All'inizio della ripresa la Calvairate sembra entrare con tutt'altro piglio, determinata a ribaltare il risultato del primo tempo. Però, neanche la buona sorte sembra essere dalla parte degli ospiti sabato pomeriggio. Dopo appena due minuti, al primo attacco del secondo tempo del Cimiano, il solito Aprea si invola sulla destra e crossa in mezzo: Sorti non esce benissimo e coi pugni manda il pallone verso la propria porta sguarnita. Sia Grimaldi che Petrelli cercano di immolarsi per salvare in extremis, ma il pallone sbatte sul quest'ultimo e finisce in rete. Sfortunato il numero 11 della Calvairate che oltre all'autogol deve abbandonare il campo dopo lo scontro con il suo compagno di squadra nel tentativo di salvare la porta. Un episodio del genere abbatte il morale degli ospiti che non riescono a mettere in campo la cattiveria giusta per rientrare in partita. Nonostante questo sia Nocentini che Giroletti, nel corso della ripresa, tentano in tutti modi di segnare almeno il gol della bandiera e ci vannon anche vicini. Il primo trova un Moreno Solinas attento, il secondo vede il suo colpo di testa fare la barba al palo. La consueta girandola di cambi a metà della frazione spezza i ritmi della gara che si avvia inesorabile alla sua conclusione. 3-0 e upset per il Cimiano, davanti al proprio pubblico.

IL TABELLINO

Cimiano-Calvairate 3-0
RETI: 13' pt Pontonio, 26' pt Aprea, 2' st autogol Petrelli
CIMIANO (4-1-4-1): Moreno Salinas 6 (30' st Barattolo sv), D'Ambrosio 6, Ferrerio 6.5 (24' st Viscuso sv), Pino 6.5, Troncone 6.5, Balan 7, Tufa 6 (18' st Cavoto 6), Di Modugno Modugno 6.5 (26' st Palmer Rio sv), Pontonio 7.5 (24' st Riva sv), Aprea Davide 8 (13' st Bellomo 6), Russo 6.5 (9' st Marchese 6.5). All. Sangaletti 7.
CALVAIRATE (4-3-1-2): Sorti 6, Giroletti 7, Grimaldi 6, Pecoraro 6.5, Panetta 6, Macrì 6.5 (9' st Vedani 6), D'Apice 6, Bordin 6.5 (32' st Manicone sv), Nocentini 6.5 (32' st Scimone sv), Di Petrillo 6.5, Petrelli 6 (2' st Oldrini 6). A disp. Gandini, Racca. All. Sapia 6.
AMMONITI: Panetta (Ca.), Giroletti (Ca.), Troncone (Ci.), Pino (Ci.)
ARBITRO: Ferrari di Milano 6.

LE PAGELLE

CIMIANO
Moreno Solinas Rimane inoperoso per quasi tutto il pomeriggio, ad eccezione di un paio di occasioni poco convincenti nel secondo tempo. Bravo e lucido a giocare la palla con i piedi (30' st Barattolo sv).
D'Ambrosio 6 Pomeriggio tranquillo per il terzino del Cimiano che non si fa vedere troppo in fase offensiva e rimane concentrato dietro.
Ferrerio 6.5 Più propositivo rispetto al collega sulla fascia opposta, molto diligente anche in fase difensiva (24' st Viscuso sv).
Pino 6.5 Regista e mente di questo Cimiano: gioca il pallone con personalità sfruttando il suo fisico e le sue doti tecniche. Mezzo punto in meno per un giallo un po' inutile rimediato nel recupero del secondo tempo.
Troncone 6.5 Ottima prestazione difensiva insieme al compagno di reparto che segue fedelmente. Il migliore attacco del torneo è disinnescato.
Balan 7 Prestazione superlativa del centrale biancorosso che si fa apprezzare sia per la sua aggressività difensiva e la scelta di tempo mai errata che per l'impostazione dal basso. Leader.
Tufa 6 Tra i giocatori offensivi del Cimiano è quello più in ombra: la prestazione è comunque sufficiente.
18' st Cavoto 6 Entra a risultato già praticamente acquisito. Si posiziona bene in campo e non commette errori.
Di Modugno Modugno 6.5 Tanta legna in mezzo al campo: dopo il vantaggio anche grazie a lui si alzano i giri del motore della sua squadra (26' st Palmer Rio sv).
Pontonio 7.5 Grandissima prestazione della punta del Cimiano che sfrutta al 100% il suo fisico imponente. Gol di forza alla Lukaku e discesa sulla fascia che propizia la rete del raddoppio. Carro armato (24' st Riva sv).
Aprea Davide 8 Grandissima proprietà tecnica e intelligenza tattica. Non rinuncia mai a puntare l'uomo o a creare una superiorità numerica. Gran gol in rovesciata e travolgente azione personale che causa l'autogol del 3-0.
13' st Bellomo 6 Il discorso è molto simile a quello fatto per Cavoto: i tre punti sono già in saccoccia quando fa il suo ingresso. Non commette nessuna sbavatura.
Russo 6.5 Gran primo tempo in cui cresce progressivamente insieme alla sua squadra. Mette in difficoltà più di una volta la retroguardia avversaria con le sue discese. Cala nella ripresa ed esce.
9' st Marchese 6.5 Nonostante il 3-0 sul quale entra in campo, il piglio è quello giusto sia da esterno che da punta. Va vicino al gol.
All. Sangaletti Nonostante un inizio poco lucido la sua squadra cresce alla distanza e lo fa bene. Prestazione corale per una vittoria che va al di là dei tre punti in classifica.

CALVAIRATE
Sorti 6 Non può molto sui primi due gol. Sul terzo calcola male il tempo di uscita e non è perfetto. Arriveranno sicuramente giorni migliori.
Giroletti 7 Anche se non riesce a incidere come fa spesso e quello che si sbatte di più tra i suoi: sia da esterno basso nel primo tempo che da esterno alto nella ripresa. C'è potenziale.
Grimaldi 6 Nel primo tempo è uno dei più attivi tentando sia la fortuna con qualche serpentina offensiva, sia coprendo bene il campo in difesa.
Pecoraro 6.5 La posizione è sempre quella giusta, la scelta di tempo anche. Alla lunga soffre le molteplici soluzioni offenisve del Cimiano. Nel complesso però gioca bene e si nota il suo carisma.
Panetta 6 Fa più fatica del compagno di reparto, soprattutto nel corpo a corpo con Pontonio. Rimedia un giallo a fine primo tempo che un po' lo condiziona.
Macrì 6.5 Gioca molto bene i primissimi minuti della partita e in generale il primo tempo. Colpisce la traversa da punizione. Nel secondo tempo appare in debito d'ossigeno e viene quasi subito sostituito.
9' st Vedani 6 Entra ma il risultato è già compromesso: non riesce a emergere in mezzo alle maglie del centrocampo avversario.
D'Apice 6 Non riesce a spaccare la partita e a reggere il confronto con una mediana avversaria più fisica. Non manca l'impegno.
Bordin 6.5 Forse in mezzo al campo è quello che riesce a muoversi meglio sia senza che con la palla. Dopo il terzo gol subito cala anche lui ed esce (32' st Manicone sv).
Nocentini 6.5 Nel primo tempo fa di tutto per cercare di battere sul tempo i centrali avversari. Nel secondo è più isolato ma crea comunque una delle due occasioni per i suoi (32' st Scimone sv).
Di Petrillo 6.5 Tecnicamente è dotato e si vede: gioca in maniera molto generosa tra la mediana e l'attacco di cui è collegamento principale.
Petrelli 6 Non riesce a incidere nel primo tempo come avrebbe voluto. A inizio ripresa entra suo malgrado nell'episodio dell'autogol, procurandosi anche un infortunio. Lo aspettiamo presto in campo!
2' st Oldrini 6 Entra e va a fare il terzino, ruolo che ricopre con attenzione ma senza particolari squilli.
All. Sapia 6 Pomeriggio storto per il Calvairate che parte con aggressività ma non riesce a rispondere alle avversità nel corso della gara.

ARBITRO
Ferrari di Milano 6 Sempre molto vicino all'azione. Poteva estrarre prima i cartellini che inveece escono dal taschino solo nel finale.

LE INTERVISTE

Sangaletti, allenatore del Cimiano, commenta così la vittoria: "La squadra è nuova e stiamo lavorando per accrescere la nostra mentalità: siamo sulla strada giusta. Il gruppo lavora bene e si esalta nelle partite più difficili. Il nostro percorso è iniziato un anno e mezzo fa e riconosco che abbiamo ancora un sacco di potenzialità". Coscenzioso dopo la sconfitta è Sapia, allenatore Calvairate: "Siamo un gruppo nuovo e dobbiamo abituarci ancora alle partite di questo calibro. Questa sconfitta ci insegnerà moltissimo. L'obiettivo dell'anno è creare un gruppo attraverso i principi di gioco: fino ad adesso siamo andati anche oltre alle aspettative. Possiamo ancora crescere tanto".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400