Cerca

Under 14

Orione-Lombardina: ospiti temibili, ma Imparato dà il via alla goleada biancoblù

Il numero 9 apre le marcature e chiude il poker prima del duplice fischio per un inizio della Fase 1 scoppiettante

Orione Under 14

L'Orione, guidato da Michele Paglia, inizia con un risultato prestigioso la Fase 1 di qualificazione ai Regionali

Imparato va a segno due volte nel 5-0 con cui l'Orione supera la Lombardina nella prima giornata del Triangolare 2. I padroni di casa hanno concesso poco all'avversario in una partita che, almeno sulla carta, si preannunciava combattuta. Manita completata da Volpini, Pirri e Battaglia.

Golia contro Golia. L'assetto è quello da battaglia alla vigilia della gara, tra due squadre che sulla carta si equivalgono e che sono pronte a tutto per portare a casa una vittoria importante per la qualificazione alla Fase 2. La Lombardina parte forte, cercando la profondità sin dai primi istanti, ma trovando la difesa avversaria attenta. L'Orione non sta a guardare e parte in contrattacco colpendo una traversa clamorosa, inizia così un botta e risposta di ripartenze. Gli ospiti cercano di impadronirsi del terreno di gioco, con le verticalizzazioni di Casaburi e la velocità di Brancaccio che non manca di impensierire la difesa, ma ad aprire le marcature sono i biancoblù: il tiro da fuori di Imparato finisce nell'angolino dove De Vecchi non arriva. La Lombardina non si lascia abbattere da questo primo colpo e prova a rispondere con Bovi, ma il suo tiro trova l'immensa risposta di Vecchi che devia in angolo. Gli ospiti spingono: vogliono il gol del pareggio. Ma ad aspettarli sulla trequarti c'è una difesa che concede il meno possibile, con Betto che fa di tutto per contenere Brancaccio e far ripartire i suoi. Dal 20' i padroni di casa acquistano maggior confidenza e cercano il raddoppio, che arriva dopo 5 minuti con la punizione di Volpini: la sua stoccata supera la barriera e si infila tra la traversa e il guanto di De Vecchi. Da qui la partita si inizia a giocare nella metà campo ospite, e al 28' il filtrante di Lanfranchi buca la difesa e arriva al numero 10 Tommaso Pirri, che può imbucare il pallone del 3-0 con facilità. Per gli ospiti è ancora Brancaccio a provarci, la sua rapidità mette la difesa avversaria in affanno e al 31', dopo una serie di dribbling, riesce a immettersi in area e calciare. La tifoseria ospite è in piedi in attesa del gol, ma assiste a un tiro smorzato e centrale. Sul finale la Lombardina perde lucidità ed è ancora Imparato ad approfittarne, con un tiro d'esterno che firma il 4-0 con cui si va negli spogliatoi.

Controllo e cinquina. Nei primi minuti della ripresa la gara diventa più tattica, con la Lombardina che prova a spingere ma non trova la profondità, trovando invece le parate di Vecchi sui tiri da fuori. Come nel primo tempo, l'Orione ci mette 9 minuti dal fischio iniziale per trovare il gol, questa volta con Battaglia e il suo gran tiro in diagonale che atterra alle spalle del numero 12 avversario. Da questo momento si inizia a giocare da una trequarti all'altra, con l'Orione che prova ad alzare il baricentro con tecnica, fisicità e la freschezza di Todini. Cinque gol sono troppi per la Lombardina che, sbilanciata, minuto dopo minuto concede sempre di più all'avversario, ma non abbastanza per l'Orione: nel finale sono Betto e Pirri a provarci ancora, ma il tiro da lontanissimo del primo termina di poco alto, mentre il numero 10, che entra in area dopo un'azione personale, non riesce a superare l'estremo difensore. Pazienza, i biancoblù hanno già qualcosa per cui festeggiare in grande al fischio finale.

IL TABELLINO

Orione-Lombardina 5-0
RETI: 9' Imparato (O), 25' Volpini (O), 28' Pirri (O), 34' Imparato (O), 9' st Battaglia (O).
ORIONE (4-3-1-2): Vecchi 7, Luoni 6.5 (10' st Foglio 6.5), Pirri 6.5, Del Vacchio 7 (23' st Darecchio 6.5), Betto 6.5 (12' st Balboni 6.5), Zocco 6.5 (10' st Mercalli 6.5), Volpini 7, Lanfranchi 6.5 (23' st Pirotta 6.5), Imparato 8 (17' st Todini 7), Pirri 7, Battaglia 7 (23' st Giulini 6.5). All. Paglia 7.5. Dir. Riva - Paracchino.
LOMBARDINA (4-3-1-2): De Vecchi 6.5, Benci 6.5, Sforzin 6, Ferino 6, Casaburi 6.5, Marrone 6 (10' st Mendoza 6.5), Tarcsafalvi 6.5 (12' st Ndao 6.5), Villa 6 (25' st Bellotta 6), Bovi 6 (21' st Mirri 6), Ricciardi 6.5 (10' st Gerace 6), Brancaccio 6.5 (21' st Iacobone 6). All. Sforzin 6. Dir. Bellotta.
ARBITRO: Sommese di Milano 7.

LE PAGELLE

ORIONE
Vecchi 7 Attento su ogni azione, le sue parate hanno salvato la porta n più di qualche occasione, anche laddove il pallone sembrava destinato a entrare. Prestazione eccellente.
Luoni 6.5
Gli avversari sono bravi a spingere sulle fasce, ma è sempre riuscito a contenere la loro velocità, neutralizzandone le incursioni.
10' st Foglio 6.5
Si rende pericoloso sin dal suo ingresso in campo: col suo tiro potente cerca il gol da ogni angolazione.
Pirri 6.5
Lucido e tempestivo in chiusura: la porta inviolata è anche merito suo e della sua comunicazione coi compagni di reparto.
Del Vacchio 7
Ottima la sua lettura dell'azione, che gli ha permesso di anticipare molte giocate avversarie e recuperare palloni preziosi.
23' st Darecchio 6.5
Tiene alta la squadra e non concede spazi, recuperando palloni e smistandoli con ordine.
Betto 6.5
Ottimo non solo in fase di copertura, ma anche di ripartenza e attacco, sbagliando poco o nulla in ogni sua azione.
12' st Balboni 6.5
Il suo apporto in mezzo al campo ha dato concentrazione e lucidità alla squadra, in un momento un calo sarebbe stato plausibile. Ha lottato su ogni pallone e ha tenuto alta la squadra.
Zocco 6.5
Ha spesso giocato alto, riuscendo ad anticipare le giocate avversarie e far ripartire i suoi.
10' st Mercalli 6.5
Ha concesso poco all'avversario, riuscendo a dare corpo alla squadra e a recuperare palloni.
Volpini 7
Ottima intesa coi compagni, con la sua visione di gioco ha saputo rendersi una minaccia sua sulle fasce che per vie centrali. Lodevole il suo gol su punizione.
Lanfranchi 6.5
Spinge e attacca ogni pallone, ha apportato solidità al centrocampo e ha corso per tutta la gara. Fondamentale anche la sua inventiva in fase offensiva, con la quale è riuscito a fornire l'ottimo assist per il terzo gol.
23' st Pirotta 6.5
Ottima copertura la sua, non ha concesso spazi alle ripartenze avversarie a centrocampo, rendendosi pericoloso anche con ripartenze e tiri in porta.
Imparato 8
Ha saputo mostrare tutta la sua abilità nel smistare il pallone e creare occasioni da gol per se e per i compagni. Autore di una magica doppietta.
17' st Todini 7
Ha iniziato a spingere in attacco sin dal suo ingresso, cercando gol e assist con la sua ottima visione di gioco e rapidità. Grande qualità anche in posizione più arretrata, con cui ha cercato di verticalizzare con precisione.
Pirri 7
Ottimo senso della posizione e controllo del pallone. Il gol del 3-0 porta la sua firma.
Battaglia 7
Costante minaccia per la difesa avversaria. Con il suo gioco rapido e il suo tocco preciso si è anche reso protagonista con il gol del secondo tempo.
23' st Giulini 6.5
Col suo senso della posizione e visione di gioco ha contribuito al controllo del campo della sua squadra, concedendo poco all'avversario e recuperando palloni.
All. Paglia 7.5
La partita era importante e l'avversario ostico, ma dopo qualche minuto di leggero affanno i suoi sono riusciti a indirizzare la partita in loro favore, mostrando un gioco fluido e preciso senza perdere la concentrazione.

LOMBARDINA
De Vecchi 6.5 Qualche incertezza su qualche uscita, si è invece dimostrato sicuro e intrepido in altre, evitando che i gol subiti potessero essere di più
Benci 6.5 Ottima spinta in velocità lungo la fascia, dove gli avversari hanno faticato a contenerlo e dalla quale ha creato qualche palla gol.
Sforzin 6 Poche imprecisioni in fase di copertura, ha cercato di concedere il meno possibile all'attacco organizzato degli avversari.
Ferino 6 Buona la sua lettura di gioco e senso della posizione, buon controllo e visione anche in fase di ripartenza.
Casaburi 6.5 Ottima visione di gioco, con le sue verticalizzazioni ha spesso permesso ai compagni di rendersi pericolosi in area avversaria.
Marrone 6 Non sempre ha trovato spazi, ma non ha mancato di mostrare il suo buon controllo del pallone e visione di gioco.
10' st Mendoza 6.5 Ha dato corpo in mezzo al campo e ha cercato di impostare la manovra, riuscendoci in qualche occasione.
Tarcsafalvi 6.5 Cardine del centrocampo, ha recuperato palloni e li ha smistati con precisione e intuizione, cercando anche l'assist.
12' st Ndao 6.5 Ha da subito cercato la profondità lungo la fascia, è da riconoscerli il fatto che ha cercato soluzioni nuove per sorprendere la difesa avversaria.
Villa 6 Ha provato a superare la difesa lungo la fascia e per vie centrali, riuscendo a costruire qualche palla gol.
25' st Bellotta 6 Buona la sua marcatura e controllo del pallone, ha cercato di tenere alta la squadra in un momento in cui il morale stava calando.
Bovi 6 Lo spazio era poco in mezzo al campo, ma ha saputo apportare fluidità alla fase di possesso palla in più di qualche occasione.
21' st Mirri 6 Dal suo ingresso in campo ha da subito cercato la profondità, riuscendo a entrare in area avversaria più di una volta.
Ricciardi 6.5 Ha provato a sorprendere le retrovie avversarie in vari modi, costruendo qualche occasione da gol.
10' st Gerace 6 Ha tenuto alta la squadra e ha cercato le ripartenze, lasciando poco tempo e spazio agli avversari per costruire le ripartenze.
Brancaccio 6.5 Si è distinto per intraprendenza e rapidità. Lungo la fascia è stato una minaccia costante per la difesa.
21' st Iacobone 6 Presente sia in fase di copertura che di ripartenza, ha conquistato qualche pallone prezioso con cui la sua squadra ha cercato la ripartenza.
All. Sforzin 6 Nei primi minuti la partita sembrava indirizzarsi in loro favore, ma gli ospiti sono riusciti presto a prendere le misure e fare loro la vittoria finale. Da riconoscere ai suoi il fatto che hanno cercato di controbattere dopo ogni gol subito.

LE INTERVISTE

La vittoria per l'Orione si preannunciava tutt'altro che semplice, con alle spalle l'ottimo campionato e lo sguardo rivolto alla possibile promozione, il dirigente Davide Balboni dichiara la sua soddisfazione: «Abbiamo fatto una prestazione notevole, loro sono un ottima squadra e l'hanno dimostrato, soprattutto nei primi minuti. Siamo orgogliosi dei ragazzi che oggi hanno fatto più del loro dovere: non c'è mai stato un calo di tensione durante la partiva che contava più di tutte».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400