Cerca

Under 14

Senti come canta Soprani: il suo acuto fa volare le vespe

Botta e risposta fino al tocco decisivo della punta della formazione ospite, guidata dalla panchina da Napolitano

Soprani Segrate Under 14

Il sinistro di Soprani che sigla per il Segrate il gol del momentaneo 1-1

In una Calvairate vestita a festa per la grande sfida con il Segrate non poteva mancare lo spettacolo. La gara termina 3-2 per i gialloblù, per due volte in svantaggio e per due volte capaci a riprenderla per poi chiuderla all’ultimo minuto disponibile. Letale tra le vespe Soprani, bravo a batter una volta Sorti con due eurogol. La trivela di Scimone e il gol di testa di Petrelli illudono la Calvairate ma non bastano a domare gli ospiti duri a morire ricordando il film di Bruce Willis, e bravi a crederci fino in fondo. Il gol nel recupero non cancella comunque la prestazione ottima da parte della Calvairate, beffata ai centimetri dopo una partita davvero emozionante.

Primo tempo ai rossoblù. Nel ciclone di emozioni che travolge via Vismara a chiudere il primo tempo in vantaggio sono i locali. Il primo acuto del match arriva al 3’ quando Filippo Brucato calcia a fin di palo. Tre minuti più tardi a fare la barba al montante è Macrì direttamente su punizione. Gli animi sono caldi e piovono ammonizioni fin dai primi minuti. Soprani scalda il destro dal limite mentre Chtioui inizia a provare i suoi filtranti che Panetta e Macrì intercettano bene. Al 17’ Scimone accende la gara con un fulmine a ciel sereno: la sua trivela di esterno destro dal limite dell’area si insacca all’incrocio dei pali. Tre minuti più tardi Soprani viene chiuso da Sorti a tu per tu, ma al 25’ il gol del pareggio diventa realtà. Soprani scaraventa dal limite dell’area piccola un colpo da calcetto un sinistro di collo che punge per la prima volta la Calvairate e porta il punteggio sull’1-1. il finale di primo tempo lascia tutta la tifoseria ospite con un brivido dietro la schiena Chtioui colpisce la traversa interna. Sul ribaltamento di fronte i ragazzi di Sapia trovano il 2-1 con grande incursione di Petrilli che di testa ribadisce in rete il tiro dalla distanza di Giroletti, respinto dalla traversa.

Napolitano espugna Calvairate. Nella ripresa la tensione è nell’aria, entrambe le squadre vogliono vincere e al primo affondo Filippo Brucato con un diagonale di sinistro fredda Sorti per il 2-2. Corsa folle verso la panchina a festeggiare e gara di nuovo in parità. I due allenatori iniziano la loro girandola di cambi giocandosi il match ai centimetri come fosse una partita a scacchi. Il Segrate sembra avere qualcosa in più con Pagliani che calcia a fin di palo la palla del possibile 2-3. Giroletti tira una fucilata sulla quale soffia Distefano. Ma il finale è tutto per gli ospiti, prima Pagliani sfiora la traversa poi Khodabux calcia a fin di palo. Un minuto più tardi Soprani salta Sorti che lo stende. Punizione dal limite e cartellino rosso per il portiere di casa, che viene sotituito dal subentrate Gandini, entrato al posto dell'autore del primo gol Scimone. Giacomo Brucato calcia il tiro da fermo un soffio troppo a lato, ma l’espulsione si fa sentire e nell’ultimo minuto disponibile Soprani sigla il 2-3 finale, facendo sedere Gandini e gelando le tribune di Via Vismara, la terza puntura di Soprani è quella le-ta-le per regalare i tre punti ai gialloblù.

IL TABELLINO

Calvairate-Segrate 2-3
RETI (1-0, 1-1, 2-1, 2-3): 17' Scimone (C), 25' Soprani (S), 30' Petrelli (C), 3' st Brucato F. (S), 30' st Soprani (S).
CALVAIRATE (4-4-2): Sorti 7, Pecoraro 7 (28' st Balum sv), Rosai 6.5 (10' st Di Petrillo 7), Grimaldi 6.5, Panetta 6.5, Macrì 6.5 (9' st Bordin 6.5), Giroletti 7 (22' st Vedani 6.5), D'Apice 6.5, Nocentini 6.5, Scimone 7 (28' st Gandini sv), Petrelli 7.5. A disp. Racca, Oldrini, Pau. All. Sapia 6.5.
SEGRATE (4-4-2): Distefano 7, Labate 6.5, Maruzzelli 6.5, Silvestri 6.5 (11' st Picariello 6.5), Brucato G. 7, Amedei 6.5, Aceti 6.5, Khodabux 6.5, Soprani 7.5, Chtioui 6.5 (1' st Pagliani 6.5), Brucato F. 7 (20' st Urso 6.5). A disp. Vezzani, Piraino, Bertelli, Zuccari, Gragnato. All. Napolitano 7. Dir. Amedei.
ARBITRO: Sofo di Milano 7.
ESPULSO: 26' st Sorti (C).
AMMONITI: Silvestri (S), Nocentini (C), Macrì (C), Picariello (S).

LE PAGELLE

CALVAIRATE
Sorti 7 Esce bene e nel tu per tu con Soprani a inizio gara e si fa sempre trovare pronto. Gioca fuori dall'area ed imposta. In occasione dell'espulsione non ha colpe: fallo obbligato.
Pecoraro 7 Capitano e leader lotta e si fa trovare sempre pronto per il contrasto. Bravo ad arginare Brucato, compito difficile. (28’ st Balum sv).
Rosai 6.5 Un buon primo tempo in cui cerca di sovrapporsi e farsi vedere sulla corsia.
10’ st. Di Petrillo 7 Entra e prova a smistare da una parte all’altra del campo per i compagni, guadagna una serie di calci d'angolo in maniera intelligente.
Grimaldi 6.5 Ci prova con qualche fucilata dalla distanza e per poco non sorprende Distefano direttamente da calcio d’angolo nel finale.
Panetta 6.5 Lotta tutta la partita con Soprani, un compito non facile.
Macrì 6.5 Le sue maledette ricordano il chino Recoba a fin di palo. Si impone con il fisico nei contrasti.
9’ st Bordin 6.5 Entra e prova a dare dinamicità in un momento caldo del match.
Giroletti 7 Prima la traversa ribadita in porta da Petrelli e poi il destro a fin di palo gli negano la gioia del gol. La sua partita nel complesso è molto positiva.
22’ st Vedani 6.5 Entra in un momento caldo del match è priva a sfruttare le indicazioni di Sapia.
D'Apice 6.5 Tackle e contrasti da centrocampista puro, prova a mettere la giusta grinta al match.
Nocentini 6.5 Protegge palla da vero bomber, fa salire i suoi e fa la sponda, numero nove puro.
Scimone 7 La trivela fa alzare in piedi tutto la tribuna, il suo 10 è poesia e fantasia a disposizione dei colori rossoblu. (28’ st Gandini sv).
Petrelli 7.5 Gol di testa al posto giusto nel momento giusto, esterno alto con grandi doti fisiche che deve sfruttare meglio.
All. Sapia 6.5 Prova a stare in partita, primo tempo ottimo sotto tutti i punti di vista, nella ripresa però la squadra stacca la spina.


SEGRATE
Distefano 7 Ottima grinta e personalità. Uno dei più in crescita dal girone di andata, deve imparare a leggere bene i tiri dalla distanza su cui ancora pecca.
Labate 6.5 Sulla corsia destra lotta con Petrelli pallone su pallone, argina la manovra locale come può.
Maruzzelli 6.5 Su sovrappone avanti e indietro sulla corsia bravo in fase di possesso e di non possesso.
Silvestri 6.5 Prestazione molto positiva chiude Nocentini in tutte le giocate e commette fallo per spezzare l’azione in maniera intelligente.
11’ st Picariello 6.5 Subentra in un momento caldo del match e da dinamicità alla manovra sfiorando anche il gol.
Brucato G. 7 Ci prova su punizione nel finale sfiorando il palo, capitano e leader primo tempo sottotono, nella ripresa riprende a giocare sui suoi livelli.
Amedei 6.5 Con Brucato argina ogni tentativo locale. Questa coppia non si fa sorprendere.
Aceti 6.5 Giocatore abile nella fase di non possesso a tenere posizione, non si fa scrupoli a effettuare quel gioco sporco che alla fine fa pendere la bilancia in favore del Segrate.
Khodabux 6.5 Nei due di centrocampo recupera una quantità infinita di palloni. Sfiorando l’incrocio dalla distanza e nel finale Gandini gli evita la gioia del gol con un balzo felino.
Soprani 7.5 Insacca di potenza per due volte mandando tutta la squadra in delirio. Corse folli e piene di gioia verso la panchina dopo i due gol.
Chtioui 6.5 Primo tempo in cui ci prova con due belle giocate colpendo anche la traversa interna nel finale.
1’ st Pagliani 6.5 Entra e dà una scossa alla squadra sfiorando persino il gol.
Brucato F. 7 Sulla corsia mancina è tra i migliori del girone, quando rientra e calcia di sinistro non lo tiene nessuno. Bravo ad inserirsi.
20’ st Urso 6.5 Entra e cavalca avanti e indietro sulla corsia, eseguendo le indicazioni di Napolitano.
All. Napolitano 7 Sta crescendo tanto da inizio stagione, striglia i suoi ragazzi e vive la partita 70 minuti con loro.

ARBITRO
Sofo di Milano 7
Bravo nell’imporsi attraverso l’uso dei cartellini, giusto anche il rosso nel finale a Sorti.


LE INTERVISTE 

Nel post partita il tecnico della CalvairateSapia ha dichiarato: «È stata una partita intensa. È quello che deve accadere in questa categoria. Purtroppo abbiamo fatto qualche errore in più che abbiamo pagato caro, secondo me ci può stare nel percorso di crescita di questi ragazzi».

Napolitano ha invece dichiarato: «Era una partita difficile, loro sono stati molto bene in campo, sono una squadra molto fisica a differenza nostra. È un buon inizio per il campionato e per la seconda parte di stagione, sono contento dei ragazzi e ora dobbiamo continuare così».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400