Cerca

Under 14

Sudano decide il big match e allunga la striscia positiva della capolista

Ai padroni di casa non basta il momentaneo pareggio siglato da Giannelli

Matteo Sudano Baranzatese Under 14

Il migliore in campo Matteo Sudano, che grazie ad una doppietta regala il successo alla sua squadra

E' un 3-1 a portare al successo gli ospiti della Baranzatese, sconfitto il PalaUno. Un combattuto primo tempo lascia al secondo lo spazio per le emozioni forti. Agonismo e tensioni non danneggiano lo spettacolo e permettono agli ospiti di andare a riposo in vantaggio grazie al rigore trasformato da Di Iorio. I padroni di casa non ci stanno e cominciano forte anche la ripresa, nella quale un ritrovato Giannelli conclude incrociando un bel sinistro e regala la gioia del pareggio per i suoi. Non è abbastanza per la squadra di Tognoli, che deve arrendersi al pressing della Baranzatese e soprattutto al suo numero 11. A 10' dalla fine infatti Sudano sale in cattedra e grazie a due ripartenze infila entrambe le volte il pallone alle spalle di Tedesco. Il primo gol è una perla, perché sul perfetto lancio di Degiorgi alza la conclusione superando il portiere avversario con un pallonetto. La doppietta, invece, la firma con un sinistro preciso all'angolino. Sono ora nove le vittorie consecutive per la formazione di Lardera, che conferma il grande attacco e rimane solida in difesa. 

PALAUNO A DUE VOLTI

La squadra di casa affronta la partita da terza in classifica, affamata di punti per la scalata verso il primo posto. A soli 6 si trova la capolista oggi avversaria, e per questo l'atteggiamento è da subito di chi vuole aggredire la partita. Carella ci tiene a fare la partita e manda in campo i suoi ragazzi con lo spirito giusto: costruzione bassa e verticalizzazioni. Anche il gioco sulle fasce non viene disprezzato, perché Moussa e Giannelli hanno un ruolo importante all'interno della gara. Tuttavia, se l'inizio è deciso e forte, poi il Palauno comincia a poco a poco a subire il pressing alto avversario, e cala il proprio ritmo. Nel gol dello svantaggio è sfortunato, perché il rigore causato dal numero 9 resta un episodio isolato e dubbio. Ma quando la spina si è staccata ha rischiato più volte di andar sotto nel punteggio. La ripresa pare una fotocopia, i padroni di casa partono forte e si propongono in avanti, tanto da acciuffare il pareggio. Ma il copione rimane tale e quale alla prima frazione. Questa volta, però, i danni sono maggiori. La foga e la decisione di cercare la vittoria nell'ultimo quarto d'ora viene infatti punita dalle due ripartenze vincenti dei baranzatesi. La sensazione è che con più precisione nei pressi dell'area avversaria il risultato sarebbe potuto essere differente.

SUL FILO DEL RASOIO

Sembra assurdo, ma questi due elementi si portano avanti contemporaneamente per tutta la durata del match. Prima e terza in classifica, come detto, vogliono vincere a tutti i costi e non tirano mai indietro la gamba. Le due squadre si affrontano forti delle loro ottime (e attente) fasi difensive. Con sole 9 e 8 reti subite in campionato, dimostrano la loro bravura anche quando si trovano di fronte. Livelli e Cuzmin chiudono la cerniera davanti a Sassano, mentre il trio Galati-Marquezini-Gianni limita per più tempo possibile le avanzate degli ospiti. E' solo nel quarto d'ora finale che la Baranzatese riesce a spingersi con decisione nell'area del Palauno, ma le tante occasioni sprecate tengono in bilico la partita più a lungo. Questo però anche grazie, appunto, a qualche intervento decisivo di Tedesco e a qualche bella chiusura dei difensori in maglia nera. Due opposizioni così attente e concentrate si sparigliano solo con qualche grande giocata, come quelle che hanno portato alle 4 reti.

IL TABELLINO

PalaUno-Baranzatese 1-3
RETI: 35’ Di Iorio (B), 9’ st Giannelli (P), 28’ st, 36’ st Sudano (B).
PALAUNO (3-5-2): Tedesco 6.5, Galati 7, Gianni 6.5, Chiollo 6, Moussa 6.5 (12’ st Giusti 6), Marquezini 6.5, Rossi 6, Tortoreto 7 (33’ st Pullara sv), Giannelli 7.5, Carella 6.5 (35’ st Uccellatore sv), Franchetti 6. A disp. Fabbrica, Elaraby Aly. All. Tognoli 6.5. Dir. Fabbrica.
BARANZATESE (4-3-3): Sassano Lorenzo 6, Galimberti 6, Tirloni 6.5, Barberio 7 (18’ st Zarantoniello 6), Cuzmin Alessio 6.5, Livelli 7, Alchieri 6.5 (10’ st Di Bello 6), Bignami 7, Degiorgi 7.5, Di Iorio 7.5, Sudano 8. A disp. Modolo, Valia, Pedullà, Boniardi, Xhihani. All. Lardera 7. Dir. Zarantoniello.
ARBITRO: Mina di Cinisello Balsamo 6.5
AMMONITI: 3’ st Giannelli (P), 10’ st Di Bello (B), 10’ st Rossi (P), 10’ st Moussa (P), 29’ st De Giorgi (B), 33’ st Tirloni (B).
ESPULSI:

LE PAGELLE

PALAUNO
Tedesco 6.5 Alterna le grandi uscite con i piedi con qualche uscita alta a vuoto. E' provvidenziale in un paio di occasioni con il punteggio in parità ed è incolpevole sui gol subiti.
Galati 7 Si occupa principalmente lui della costruzione dal basso e lo fa bene, nonostante qualche lancio mal gestito. Chiude molto attentamente sulle incursioni dal suo lato e resta concentrato fino alla fine.
Gianni 6.5 Effettua delle diagonali difensive precise e pulite, marca stretto il suo avversario ma commette qualche fallo di troppo.
Chiollo 6 Gioca molto vicino a Marquezin nel primo tempo, fino ad affiancarlo nel secondo. Fa da diga a centrocampo e cerca anche la conclusione quando può, ma cala di rendimento nel corso della partita. E' suo l'assist per il gol di Giannelli.
Moussa 6.5 Corre sulla fascia in maniera continuativa, ma per la marcatura su Alchieri è costretto ad occuparsi maggiormente della fase difensiva.
12' st Giusti 6 Entra con spirito e decisione corretti, ma anche la sua foga lo inganna con qualche fallo di troppo.
Marquezini 6.5 E' praticamente perfetto per i primi 60' di gara, copre e gestisce palla senza grandi difficoltà. Si occupa della marcatura su Degiorgi con personalità. Deve però poi arrendersi a rincorrere Sudano sulle due reti.
Rossi 6 La sua gara è di sacrificio e quindi molto dispendiosa. I palloni giocabili che gli arrivano sono pochi ed imprecisi. Tuttavia non si arrende mai e cerca più volte lo scambio vincente con i compagni. (33' st Pullara sv).
Tortoreto 7 Inizialmente fatica in fase difensiva, ma poi la sua personalità si manifesta e riesce a gestire una grande quantità di palloni. Spreca una grande occasione al 30', quando non trova la porta con un tentativo di pallonetto. 
Giannelli 7.5 Dopo la sua prima frazione un altro giocatore poteva perdersi d'animo ed arrendersi ad una giornata no. Invece, complice il cambio di ruolo, si batte per cambiare la partita e ci riesce. Quello che porta la sua sigla è un gran gol, figlio di un atteggiamento completamente stravolto nell'intervallo.
Carella 6.5 Nei primi 35' di gioco è tra i migliori dei suoi. Imbucate, falli conquistati e dribbling rischiano sempre di essere incisivi. Nel secondo tempo, poi, si perde un po' ed esce dal gioco. Se riparte dalla prima metà di gara offrirà grandi prestazioni, grazie alla sua qualità. (35' st Uccellatore sv).
Franchetti 6 E' bravo nella difesa del pallone, lotta e si difende più di quanto attacca. Lo scambio con Giannelli giova anche alla sua prestazione, anche se non riesce ad esaltare le sue doti.
All. Carella 6.5 L'atteggiamento dei suoi è perfetto sia al calcio d'inizio che nei primi minuti del secondo tempo, ma paga qualche assenza e forse un po' di stanchezza nel finale.

 

BARANZATESE
Sassano 6 Viene poco impegnato, ma quando deve intervenire trasmette sicurezza alla squadra.
Galimberti 6 Corre su tutta la corsia di destra, occupandosi di difesa e scambi veloci. Riesce però poco a farsi trovare in avanti.
Turloni 6.5 Nel corso della prima metà del match è tra i più attivi dei suoi. Il suo sinistro mette cross invitanti sia da palla ferma che in movimento, ma a volte è frettoloso ed impreciso.
Barberio 7 Fallisce almeno 3 buone chance nel finale di gara, ma si ritrova in attacco per via del grande dispendio di energie nelle due fasi. Tenta spesso la conclusione e gestisce diversi palloni in molte zone del campo.
18' st Zarantoniello 6 Appena entrato calcia sul portiere da dentro l'area, e poco più tardi lo impegna con un calcio di punizione. Quando entra, però, tocca pochi palloni.
Cuzmin 6.5 E' attento per tutta la gara, marca stretto il suo uomo e tiene bene la linea a 4. La sua decisione lo porta ogni tanto a trovarsi fuori posizione.
Livelli 7 Come il suo compagno, rimane attento dal primo all'ultimo, effettuando contrasti e vincendo duelli aerei. E' provvidenziale quando salva sulla linea un pallone vagante al 26' della ripresa.
Alchieri 6.5 Impegna gli avversari sulla destra, ma non sempre riesce a far valere la sua velocità. Conquista molti falli e spende una grande quantità di energie.
10' st Di Bello 6 Si sacrifica molto in fase difensiva. Svolge i suoi compiti in maniera precisa, sia da esterno che da centrocampista. Entra con lo spirito giusto, che quando eccede lo porta a prendere il cartellino giallo.
Bignami 7 Recupera tanti palloni almeno quanti ne gestisce. Fa le due fasi con disinvoltura: calcia in porta e contrasta. E' il motore della Baranzatese per quanto si spende.
Degiorgi 7.5 Mette la sua tecnica a disposizione della squadra, anche sacrificando la sua pericolosità. Le poche avanzate vengono premiate con l'assist decisivo per l'1-2 e con tante sponde che aiutano la manovra.
Di Iorio 7.5 Spesso si posiziona addirittura al fianco dei centrali, costruisce e fa partire l'azione in ogni occasione. Fa da regista preciso e puntuale, anche prendendosi qualche rischio. Nella trasformazione del rigore è freddo e spiazza Tedesco.
Sudano 8 Sacrifica il suo primo tempo per regalarsi la copertina della gara. E' il migliore in campo non solo per le due reti segnate, ma per la mole offensiva che produce per tutta la ripresa. Le occasioni sprecate dai ragazzi di Lardera sono quasi tutte generate dal suo sinistro. La sua qualità risulta decisiva.
All. Lardera 7 Porta a casa una partita difficile e combattuta, ma lo fa con i principi di gioco che pagano e che ben vengono interpretati dai suoi giocatori. Le 9 vittorie consecutive devono per forza trovare il merito nell'allenatore.

 

ARBITRO
Mina 6.5 Resta qualche dubbio sul rigore assegnato per la spinta di Giannelli, ma mantiene lo stesso metro di giudizio per tutto il match nonostante l'intensità e l'agonismo messi in campo dalle due squadre.

L'INTERVISTA

Al termine della partita, abbiamo intervistato il vice allenatore della Baranzatese Angelo Monfredini, che a caldo ha così commentato: «I nostri ragazzi hanno giocato molto bene. Si sono impegnati e non si sono fatti prendere dalla foga di dover segnare per forza. Hanno mantenuto le posizioni e fatto benissimo, proprio come su indicazioni dell'allenatore». Se si può trovare un lato negativo in questa vittoria è non aver chiuso prima la partita: «Sì, effettivamente abbiamo avuto tante occasioni e non abbiamo finalizzato per bene. Abbiamo sbagliato tanti gol, però alla fine il coraggio e la voglia di vincere ci hanno premiato». Qual è il segreto di 9 vittorie in 9 partite? «Il gruppo. Una grandissima squadra e dei grandissimi staff e società».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400