Cerca

Under 14

Balboni fa un gol d'importanza capitale, Mercalli è un muro: 8 e 7; Iasella e Sudano vendono cara la pelle: 7 e 7.5

Vecchi è l'arma in più dei biancazzurri: 7.5, Bignami imprendibile: 7; le pagelle di Orione-Baranzatese

Orione-Baranzatese Under 14

L'Orione si aggiudica il Titolo Provinciale ai danni della Baranzatese

Una battaglia doveva essere e una battaglia è stata. Un ultimo atto da vera commedia, con la Baranzatese che arrivava con il favore dei pronostici ad affrontare un ottimo e ostico Orione. I ragazzi di Uggeri però sorprendono tirando fuori una grandissima prestazione, che gli consente di battere 2-1 i gialloblù, aggiudicandosi così il Titolo Provinciale. La decide il neo entrato Balboni, che si va ad aggiungere alla rete del primo vantaggio targata Imparato. A nulla serve, questa volta, la rete del momentaneo pari di Sudano: di seguito, le pagelle di Baranzatese-Orione.

LE PAGELLE

ORIONE
Vecchi 7.5
Se l'Orione ha incassato pochissimi gol in campionato, e nel corso di queste fasi finali, gran parte del merito è anche suo. Trasmette sicurezza alla sua squadra sbarrando la porta con ottime uscite, ma non è tutto. Nella partita più importante della stagione cala la paratona, intercettando la conclusione in area piccola di Bignami con un gran riflesso. Forse troppo avanzato in occasione della rete di Sudano, che lo sorprende con un pallonetto. Ma la sua gara è da applausi
Mercalli 7 Ha un cliente scomodissimo, forse il più ostico di tutta la categoria. Non si fa però intimidire dai Sudano, che lo punta continuamente nell'uno contro uno. Lui però è bravissimo a non farsi mai superare, grazie ad un grandissimo senso della posizione. Quando riparte, invece, fornisce un apporto più che positivo alla ripartenza della squadra.
Pirri R. 6.5 Sale spesso ad accompagnare la manovra dell'Orione e a tratti sembra instancabile. Il su e giù dalla fascia però non gli toglie niente in quanto a lucidità in fase difensiva, dove è praticamente perfetto. Bignami bazzica sempre dalle sue parti insidioso, e a tratti lo soffre, la sua indole da leader però gli permette di non mollarlo mai.
Del Vacchio 6.5 La trama offensiva della Baranzatese è veloce ed energica, e questo lo costringe a stare sempre sul pezzo. Il quartetto avanzato dei gialloblù passa da interno a esterno per metterlo in difficoltà e con discreti risultati, ma reagisce da gran giocatore.
Giulini 6.5 Partner di Del Vacchio nell'attentissima retroguardia dell'Orione. Forma con lui una coppia che mette a seria prova un attacco dai numeri spaventosi come quello gialloblù. Degiorgi e Bignami sono due ossi duri, ma grazie ad una collaborazione fantastica dell'intero reparto non li lascia mai tranquilli.
Betto 6.5 La posizione di mediano davanti alla difesa non è mai semplice, ma per lui è solo un'altra grandissima prestazione della sua stagione. Scherma con grande solidità la manovra offensiva avversaria, cercando anche ma senza successo, la fortuna concludendo spesso dalla distanza.
13' st Balboni 8 Entra nel pieno momento topico della partita, con la Baranzatese rivitalizzata in seguito al gol del pareggio. Pimpante nell'atteggiamento sin dal suo ingresso e i buoni risultati non tardano ad arrivare, perché dieci minuti più tardi si eleva alla grande. Nelle parole, perché sale in cielo per colpire di testa da corner, e nei fatti, insaccando tutto solo la palla della gloria.
Volpini 7 Le ripartenze sono il suo pane quotidiano, e anche in questa partita lo ha ampiamente dimostrato. Quando prende la palla e parte da la sensazione di non poter essere fermato, tagliando come il coltello nel burro il centrocampo della Baranza.
Lanfranchi 6.5 Solitamente molto più coinvolto nelle conclusioni e nella occasione da gol della squadra. Sceglie di restare più in linea con il centrocampo per gestire al meglio la situazione. Partita non spettacolare la sua, ma eccelsa in termini di quantità.
Imparato 8 Non solo sacrifici per il 9 della squadra, ma anche giocate pesanti e decisive. Non ha moltissime palle per colpire ma Quando ne ha l'occasione fa male. Bravissimo a seguire l'azione e a farsi trovare al posto giusto nel momento giusto, quando conclude e poi ribadisce in rete il pallone che porta avanti i suoi.
Pirri T. 7 Grande intraprendenza e la grande tecnica si vede lontano un miglio. Ogni volta che ha il pallone tra i piedi si ha sempre la sensazione che possa inventare con pericolosità. È la mezz'ala più avanzata rispetto a Lanfranchi e questo lo porta maggiormente a interagire, alla grande, con le punte.
Battaglia 8 Lotta come un leone affamato alla ricerca del gol decisivo, suo marchio di fabbrica, che però non arriva. Non si dà però per vinto e si decentra spesso elegantemente per ricevere il pallone in posizione utile, per puntare e colpire verso la porta avversaria. Decisivo con le due giocate sui gol, e a tratti immarcabile.
All. Uggeri 8 La conclusione perfetta per una stagione sensazionale dei suoi ragazzi. Schiera una squadra molto accorta in difesa soprattutto nei primi minuti, ma che sa sempre quando ripartire e quando ritardare il gioco. Chiude anche le fasi finali da imbattuto, battendo due formazioni di livello e imbattute fino a quel momento come Vighignolo e Baranzatese. Si guadagna di diritto e con grandissimo merito, il Titolo Provinciale.

I classe 2008 dei tecnici Paglia e Uggeri

BARANZATESE
Sassano 6.5 Aveva messo la sua firma anche questa volta, con tempi di intervento in uscita praticamente perfetti. Ennesimo gran riflesso della sua stagione sulla conclusione a botta sicura di Imparato, che però ribadisce in gol senza remore. Nulla può sul colpo di testa ravvicinato del Balboni, che consegna la vittoria all'Orione spezzando l'imbattibilità sua e della squadra.
Galimberti 6.5 Galoppa furiosamente e con grandissimo spazio a sua disposizione, sulla fascia di destra. Forse non crossa palloni sufficienti in piena area di rigore per i propri attaccanti, ma non gli si può di certo dire di non aver messo anima e tecnica al servizio della causa.
Tirloni 6 Spinge tantissimo e quel che fa non è mai banale, ma la sfortuna è purtroppo regnante. Costretto a lasciare il campo per infortunio nel momento di pressione della Baranzatese.
20' Di Bello 6 Entra senza preavviso e forse non troppo pronto. Recupera bene però col passare dei minuti in fase di copertura, trascurando forse volutamente quella offensiva. 
Iasella 7 Ondeggia tra la posizione di mediano e quella di mezz'ala destra, con effetti stupefacenti. È lui ad iniziare le azioni della Baranzatese, con lanci apparentemente innocui ma di una precisione e di un'efficacia di grande fattura. Grande legna a centrocampo e dirompente in fase di possesso palla.
Cuzmin 6.5 Tiene la linea difensiva con grande maestria, così come ha fatto per tutto il corso del campionato. Usa il fisico quando deve, sempre nei limiti del regolamento, ma non disdegna nemmeno l'impostazione dell'azione. Partecipa al concorso di colpe assieme a Livelli e compagni, quando Balboni sbuca dal nulla e fa secca la partita.
Livelli 6 Gioca una gara diligente e certosina, non balzando mai agli onori della cronaca per i suoi interventi. Non commette mai grosse sbavature, ma solamente una che alla fine risulta fatale. Si dimentica, così come Cuzmin, di seguire il taglio di Balboni che la insacca indisturbato.
Bignami 7 Esterno di corsa nel bollente trio offensivo della Baranzatese. Sfrutta la sua agilità tagliando verso l'interno del campo per mettere a soqquadro l'Orione. Preferisce l'assist alla conclusione, ispirando con continuità le azioni della squadra. Spesso e volentieri è il primo ad iniziare l'azione offensiva portando palla dalla proprietà metà campo.
Barberio 6.5 Dopo un primo tempo leggermente in ombra, dove non riesce a trovare la propria e precisa dimensione, riemerge nel secondo tempo. Cerca di sfondare con il pallone tra i piedi per creare un varco pericoloso, ma non sempre riesce nel suo intento.
Degiorgi 6.5 Viene incontro per far respirare la manovra della squadra, sorpresa dall'atteggiamento aggressivo dell'Orione. Non calcia come e quanto dovrebbe, e vorrebbe, verso la porta di Vecchi. Di grandissima importanza però il suo lavoro senza palla.
Di Iorio 7 Con la sua grande stazza non si fa problemi nel battagliare sul fisico, che utilizza per fare quasi da boa. Prende palla nel cuore della metà campo dell'Orione per poi inventare per i compagni. Non a caso, suo è il lancio dalla metà campo, che Sudano lascia rimbalzare e poi ribadisce in gol.
Sudano 7.5 Di fronte si trova un grande contendente come Mercalli che gli sta addosso dal primo all'ultimo minuto, non lo fa mai respirare. Non è clamorosamente dirompente come suo solito, ma da come tratta e calcia il pallone si capiscono le sue grandi qualità. Propizia quasi tutte le occasioni offensive della Baranzatese.
All. Lardera 6.5 I suoi ragazzi hanno un atteggiamento intraprendente e sicuro, come quello avuto per tutta la stagione. Vanno forse sotto per la prima volta dall'inizio dell'anno, e questo li coglie impreparati. Pochissime, tanto per cambiare, le distrazioni importanti della Baranzatese, ma sono errori fatali che costano il Titolo ai gialloblù.

La Baranzatese di Lardera al completo

ARBITRO
Chiappa di Milano 7 Arbitrare una finale non è mai semplice per la pressione a cui si è sottoposti. Ha polso fermo e controllo della situazione per tutta la durata della partita, riesce con merito a mantenere sempre corretta la situazione in campo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400