Cerca

AC Leon-Cavenago Under 14: Hyrgen Cico versione regionale, buono il primo test dei ragazzi di Gentile

LeonU14
Tra le squadre più interessanti del panorama provinciale brianzolo, la Leon condotta da Gentile e senza dubbio quella che già lo scorso settembre aveva destato la maggior curiosità. Il tecnico cresciuto in casa GES Monza ha trovato nel gruppo dei 2007 la materia prima ideale per sviluppare il suo ideale di calcio. Concetti che nel primo test match, vinto largamente contro il Cavenago, vengono messi in pratica molto bene. Dal giro palla a terra, per andare da un esterno all'altro cosi da aprire le maglie della difesa avversaria; al presa di responsabilità con numerose conclusioni da fuori non appena si crea il corridoio ideale fino allo spirito molto offensivo messo in mostra per tutto il tempo. Ecco allora brillare le stelle di Hyrgen Cico, attaccante letale che conta di un fisico imponente ed una tecnica devastante, e Riccardo Motta, centrocampista che fa della qualità palla al piede la sua arma migliore. Ciko da quattro. Il Cavenago di Scaramuzza, al netto del risultato, non sfigura cosi troppo: nel primo tempo infatti i suoi ragazzi riescono a tenere bene il campo con un 4-3-3 molto ordinato, dove Radaelli e Zeugou agiscono larghi per andare a servire Shijaku. Bisogna però fare i conti con la difesa ruvida della Leon che con Alviggi e Bestetti non riserva un trattamento leggero agli attaccanti giallorossi. Apre i conti proprio il numero 8 di Gentile, Riccardo Motta, con una conclusione da fuori che rimbalza all'ultimo, prende in anticipo Brioschi e termina in rete. Subito dopo è Andrea Perego ad arrotondare con una conclusione meravigliosa dalla sinistra, che scende dolcemente sul secondo palo. Gol meraviglioso per lui. Questo però è solo il preambolo del tornado che sta per abbattersi sul Cavenago. Ecco infatti venir fuori nel giro 10' minuti il poker del numero 10 di Gentile che segna in ogni modo. Prima di potenza, con un mancino da fuori terribile sul primo palo; poi con un guizzo in mezzo all'area ad anticipare la difesa avversaria, questo nel giro di un minuto. Arrotonda poi al 20' quando va a chiudere una magnifica azione iniziata dal basso conclusa a rete dopo l'assist delizioso di Massimiliano Nobili. Sviluppo eccellente anche quello che porta al 6-0 di fine primo tempo: Daniele Roccelle da il là innescando la corsa di Manuel D'Alessandro, bravo ad accentrarsi e a servire Cico che ha vita facile e da due passi spinge a rete. Bergamelli ferma Alviggi. Il Cavenago nella ripresa è oramai stremato e fatica a rimanere in partita. Il segnale migliore lo regala Emanuele Bergamelli, portiere designato per la seconda frazione di gioco, che si mette da subito in mostra con degli ottimi interventi. Il secondo tempo è un tiro al bersaglio dove lui sbarra la strada in più occasioni dando dimostrazione delle sue ottime qualità tra i pali. Il tutto culminato con il rigore parato ad Alviggi che rende meno amaro la sua mattinata. Gentile continua a sperimentare e si gode la crescita dei suoi, iniziando a prendere quelle indicazioni utili per una squadra che dal prossimo settembre sarà chiamata a confrontarsi con il campionato regionale. Le indicazioni in termini di gioco e qualità individuali sono parecchio positivi: i suoi ragazzi sono caratterialmente già pronti per un campionato di questo livello e anche tecnicamente sono avanti rispetto ad altre formazioni. Manifesto di ciò è Andrea Lo Russo, che in apertura di ripresa confeziona due grandi gol, tiro a giro angolato prima, conclusione di potenza da fuori poi. Chiudono poi i conti prima Bestetti, che trova la doppietta personale, poi Daniele Roccella che in mischia respinge a rete.

IL TABELLINO

AC Leon-Cavenago 11-0 RETI: 3' Motta (L), 9' Perego (L), 17' Cico (L), 18' Cico (L), 20' Cico (L), 24' Cico (L), 3'st Lo Russo (L), 4'st Lo Russo (L), 13'st Bestetti (L), 19'st Bestetti (L), 29'st Roccella (L). AC LEON (4-4-2): Stucchi 6, Perego 7, Nobili 7, Lo Russo 7.5, Bestetti 7.5, Roccella 6.5, Motta 7.5, Cico 8, Marino 6, Giardini 7, Tornaghi 6.5, Imbriani 6, Alviggi 6.5, D'Alessandro 6.5, Maadouri 6.5. All. Gentile 7. CAVENAGO (4-3-3): Brioschi 6, Consonni 5.5, Farinaio 5.5, Labianca 6, Meazza 5.5, Osma 6.5, Radaelli 6, Shijaku 5.5, Specchia 6.5, Zeugou 6.5, Bergamelli 7, Griesco 6, Ghisleni 5.5, Pinton 5.5. All. Scaramuzza 5.5.

I MIGLIORI DEL MATCH

AC LEON Cico 8 Si prende la scena con 4 gol e tanto altro. Tecnicamente è di un altro livello: gioca molto bene palla nello stretto e quando parte con i suoi strappi è sempre letale. Qualità utili e che di sicuro possono portare a risultati importanti nei regionali. Motta 7.5 Impressiona parecchio quanto a carisma e leadership li in mezzo al campo dove fa vedere grandi cose. Cerca sempre di dare aria al gioco o comunque di sviluppare le situazioni più interessanti sperimentando anche giocate diverse. CAVENAGO Bergamelli 7 Ottimo lo spirito con cui entra in campo quando la gara è oramai compromessa. Trova qualche ottimo intervento e si dimostra sempre molto reattivo su ogni conclusione della Leon. Ottimo anche il guizzo con cui sventa il rigore di Alviggi. Zeugou 6.5 Il migliore dei suoi quanto a qualità, purtroppo inespresse, e cattiveria agonistica. Nel primo tempo è l'unico dei suoi che prova ad infastidire la difesa di Gentile e ci riesce facendo valere il suo ottimo dribbling. Manca però un supporto adeguato.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400