Cerca

L'intervista

Vis Nova, Massimo De Luca parla del suo ritorno tra le lucertole: «Felice di essere tornato, saremo tra i favoriti per arrivare ai regionali»

Il tecnico dell'Under 14 neroverde si racconta parlando del suo rapporto con la società e del suo approccio al lavoro con la squadra

Massimo De Luca allenatore Vis Nova Under 14

Il tecnico tornato alla Vis Nova si appresta ad iniziare la stagione con i ragazzi classe 2008

Entusiasmo e determinazione sono le parole che descrivono al meglio l'approccio di Massimo De Luca, il quale allenerà nella prossima stagione la formazione Under 14 della Vis Nova. Il tecnico, che ha alle spalle più di venti anni di esperienza sulle panchine di diverse società, torna a far parte della società neroverde dopo quattro anni passati a Cantù, nella quale ha allenato i giovanissimi, sia regionali che provinciali. De Luca ha descritto il suo rapporto con la Vis Nova e della soddisfazione provata nel momento in cui la società lo ha ritenuto una figura adatta ad allenare l'Under 14, e inoltre ha voluto sottolineare quanto sia fondamentale mettere al primo posto non il risultato maturato in campo, bensì lo sviluppo di ogni singolo calciatore sia individualmente sia come parte di una squadra, ribadendo che il risultato è una mera conseguenza di tutto questo lavoro se svolto bene sin dal principio. 

Obiettivo primario: giocare da squadra. Il tecnico, in procinto di iniziare la prossima stagione alla guida dei ragazzi classe 2008, ha ben in mente quale sia l'approccio ideale per far rendere al meglio una squadra che si affaccia per la prima volta al calcio a 11, affermando che non bisogna puntare sin da subito ad applicare tutti i nuovi principi, bensì adattarsi pian piano alle nuove dimensioni del campo, pensando in primis a giocare come squadra: «Questa è un'età delicata, non ho avuto modo di conoscere bene i ragazzi, ma sono sicuro che la squadra si metterà a disposizione per arrivare pronta all'inizio del prossimo campionato. Non sono dell'idea di insegnare fin da subito tutti i principi, come per esempio il fuorigioco. Si procede step by step facendo giocare la squadra mantenendo i reparti molto vicini tra loro e una volta assimilate le distanze si potrà procedere con concetti più complessi».

Un felice ritorno. Il tecnico ha mostrato grande entusiasmo e gioia nel tornare ad allenare la Vis Nova, affermando di aver ritrovato molte persone con le quali aveva già collaborato, esaltando gli allenatori e lo staff: «Dovetti lasciare la società per motivi personali, sono molto contento di essere stato richiamato, la Vis Nova è una società che punta molto sul settore giovanile e che allena i propri ragazzi con serietà. Lo staff è molto preparato e disponibile e ciò permette lo scambio di idee e di principi e permette a tutti di allargare i propri orizzonti». Come obiettivo per il prossimo anno De Luca non si prefissa nessun piazzamento particolare: «Come già detto precedentemente, la squadra deve imparare a giocare come un gruppo, aiutandosi tra di loro, la vittoria verrà di conseguenza. Detto questo non pretendo nessuna vittoria, però siamo tra le favorite sulla carta per accedere al torneo regionale in primavera e questo probabilmente accadrà solo se applicheremo tutti i nostri principi tecnici». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400