Cerca

Under 14

Gerardiana Monza-Verano Carate: sestina per gli ospiti con una tripletta di Russo, intervallata dai gol di Servidio, Bacchini e Spinelli

Il Verano Carate vince fuori casa alla prima partita del campionato, tornando a casa con un risultato che fa sorridere anche guardando al futuro

Il Verano Carate si porta a casa la partita con la Gerardiana con uno schiacciante 0-6, conducendo un gioco pieno di entusiasmo e fame di vittoria. Entrambe le squadre, giovanissime e con giocatori alla loro prima esperienza, mettono in campo la voglia di dimostrare le loro potenzialità, e ci sono riuscite, nonostante il risultato possa far pensare ad altro. I ragazzi di Cicchi, in particolare, hanno dimostrato di saper attaccare con un mordente incredibile, mantenendo un possesso palla per quasi tutta la partita e mettendo in estrema difficoltà Formisano, il portiere della Gerardiana, dandogli poco margine di respiro continuando a cercare la porta. Se non fosse stato per qualche parata ben assestata e altrettante occasioni mancate, il risultato sicuramente non sarebbe cambiato, ma i numeri sì.

Un inizio frettoloso. Subito dopo il fischio di inizio gli ospiti portano avanti un gioco di solo attacco, provando già nel primo minuti due azioni in porta, cercando di spiazzare gli avversari. Si apprezza, come sopra, il mordente dimostrato fin dai primissimi secondi. Rispetto ai padroni di casa, un po' più lenti e con un gioco più corale, i blu sono veloci e scattanti: nota positiva, ma anche negativa, poiché si percepisce poca comunicazione fra di loro e le azioni frettolose non danno spazio a un'ipotetica strategia di gioco. Gli ospiti non danno tregua, quindi, alla Gerardiana ed emerge il giocatore in maglia numero 11, Russo, del Verano che attua un'azione solitaria verso la porta cercando subito il punto; è lui, infatti, al 9', ad aprire le danze segnando in maniera pulita il primo gol. I padroni di casa faticano a prendere campo, giocando quasi sempre in difesa e neutralizzando i tentativi degli avversari. Solo il calcio di rigore riesce a far spostare il gioco nell'altra metà del campo, ma dopo due calci d'angolo, i blu riprendono il sopravvento. Si perde quindi il conto dei tiri tentati in porta del Verano, non si possono invece contare i tentativi della Gerardiana, poiché quasi inesistenti. Troppo intenti nella difesa per permettersi di attaccare. La strategia infatti sembra quella di buttare più palle fuori possibile, così da cercare di guadagnare terreno per una possibile azione. Si conclude il primo tempo con uno 0-1 e molte speranze per i locali di poter prendere in mano la partita.

L'onda blu. Al 1' del secondo tempo, mantenendo la strategia e lo stesso animo agguerrito del primo tempo, segna il secondo gol Spinelli, che si fa notare per velocità di riflessi: un gol a tiro libero, il portiere distratto dall'azione precedente e Spinelli che non perde occasione per portare il punto a casa. Anche questo secondo tempo vede una supremazia del Verano, che sembra un onda blu in un mare in burrasca. La partita si gioca sempre in una metà del campo e non ci sono modifiche di strategie. Segna poi un bel gol da metà campo Servidio, al 18', decretando lo 0-3 per gli ospiti. Segue Bacchini con un colpo di testa ben assestato al 26' e il secondo gol di Russo al 27', quasi al limite del fuorigioco. I padroni di casa perdono velocità e mordente, scoraggiati mentalmente dalle reti subite: non si aspettavano forse una prima partita così frenetica. Continuano però molto più uniti e con una maggiore comunicazione rispetto gli ospiti. Al 33' entrambe le squadre cambiano i loro portieri e al 34', con un assist di Maggioni, segna di nuovo Russo seguito dai tre fischi di fine partita, consolidando la vittoria con il sesto gol. 

Il TABELLINO

Gerardiana-Verano Carate 0-6
RETI: 9' Russo (V), 1' st Spinelli (V), 18' st Servidio (V), 26' st Bacchini (V), 27' st Russo (V), 34' st Russo (V).
GERARDIANA (4-3-3): Formisano 6.5 (33' st Olivieri 6), Gervasoni 6, Ratti 6 (32' st Scialfa 6), Della Valle 6 (24' st Chiurazzi 6), Zangari 6, Saleh 6.5, Volpi 6, Mosca 6.5, Diligenti 6, Fadda 6 (10' st Pesacane 6), Stuani 6 (6' st Romanelli 6). A disp. Brembilla. All. Faraso 6.5.
VERANO CARATE (4-3-3): Pogliani 6.5 (33' st Sutera 6.5), Maggioni 6.5, Servidio 7.5, Cirino 6.5, Bacchini 7.5, Sacco 6.5, Bruno sv (23' Spinelli 7.5), Romano 6.5, Cericola 6.5 (33' st Magnoli 6.5), Caldarola 7, Russo 8. All. Cicchi 7.
ARBITRO: Raffa di Seregno 6.

LE PAGELLE

GERARDIANA
Formisano 6.5 Ottime parate, fa il suo lavoro per non far concludere la partita in maniera ancora più disastrosa. 
Gervasoni 6 Buona difesa, veloce nel salvare la palla in un paio di occasioni.
Ratti 6 Buon gioco pulito, cerca il possesso palla.
Della Valle 6 Ottimo centrocampista, ma tocca pochissimo la palla, mantiene più un gioco di supporto.
Zangari 6 Ottimo gioco pulito, arranca di più nel secondo tempo perdendo un po' di mordente.
Saleh 6.5 Molto presente in difesa, fa la differenza, di tutta la linea è quello che emerge.
Volpi 6 Mantiene un ottimo gioco di squadra fino a fine partita.
Mosca 6.5 Ottime azioni, non perde l'animo agguerrito cercando sempre di portare la partita dalla loro.
Diligente 6 Fa qualche errore nel primo tempo ma si riprende nel secondo senza mollare.
Fadda 6 Non emerge, ma cerca in continuazione la porta avversaria senza farsi intimorire. 
Stuani 6 Anche lui non emerge particolarmente ma conduce un ottimo gioco di squadra.
All. Faraso 6.5 porta una squadra più compatta e con molta più strategia, mantiene un'ottima comunicazione con i giocatori

VARANO CARATE
Pogliani 6.5 Poche sono state le occasioni ma mai mancate, lascia la porta solo lo stretto necessario.
Maggioni 6.5 Ottimo gioco, fondamentale in alcuni passaggi, ha fatto decisamente la differenza lottando fino alla fine.
Servidio 7.5 Pecca un po' nel primo tempo ma si riprende subito nel secondo dimostrando dei riflessi pronti a cogliere le occasioni.
Cirino 6.5 Anche lui mostra un certo animo agguerrito da inizio a fine.
Bacchini 7.5 Fondamentale in azione, salva parecchie palle.
Sacco 6.5 Ottimo gioco di difesa, non emerge ma nemmeno fa errori.
Spinelli 7.5 Entra nel primo tempo ma è solo nel secondo che emerge e fa davvero la differenza, uno dei protagonisti della partita.
Romano 6.5 Salva molte palle, anche lui fondamentale nella giocata.
Cericola 6 Non emerge ma anche lui, come il resto della squadra, si dimostra veloce e attento.
Caldarola 7 Non segna in porta ma emerge nel gioco, scattante e veloce anche lui, ha dato parecchio filo da torcere agli avversari.
Russo 8 Protagonista della tripletta, si dimostra il più veloce in campo, affamato nel gioco con tanta voglia di emergere.
All. Cicchi 7 Porta in campo una squadra meno numerosa ma parecchio agguerrita, non si fa buttare giù dalle cifre. La prima partita inizia bene sia per loro che per lui. 

ARBITRO 
Raffa di Seregno 6 Esordio per il giovanissimo arbitro, complice anche la partita molto semplice e pulita, non commette grossissimi errori, niente che possa aver fatto cambiare di molto il risultato. Un occhio più attento in futuro però, c'è molto margine di miglioramento. 

LE INTERVSITE

GERARDIANA
Faraso non è per niente deluso dai suoi ragazzi, è consapevole che qualcosa va aggiustato al di là del risultato: «C'è molto da migliorare, i ragazzi miglioreranno, ce ne sono un paio che non hanno mai giocato a calcio e altri sono ai primi anni». Complice anche la pandemia, i giovanissimi non sono riusciti ad allenarsi al meglio nè hanno avuto occasioni per mettersi alla prova: «Anche nelle amichevoli li facevo giocare in undici, così da poterli preparare a questa stagione». Ottimistica la visione a lungo termine nel campionato. 

VARANO CARATE
Cicchi è chiaramente soddisfatto della partita, considerando si tratti della loro prima giocata da giovanissimi, prima esordienti, e sopratutto per il numero inferiore rispetto gli avversari.
«Contento più che altro per loro, ma devono fare squadra, la difficoltà è che sono pochi. Venire in quattordici la domenica per loro non è gratificante». Non si pensa al futuro ma ci si concentra sul presente: «Ogni domenica giochiamo per divertirci, quindi quello che viene viene. Puntiamo più che altro a fare gruppo con i ragazzi».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400