Cerca

Under 14

Sporting TLC-Vignareal: dopo un primo tempo in svantaggio i rossoneri ribaltano le sorti della gara vincendo e conquistando i tre punti grazie a Casiraghi

Il mattatore del primo tempo si chiama Samuele Mazzola, autore di una tripletta, ma capitan Casiraghi conduce i suoi alla vittoria

SPORTING TLC UNDER 14 - FABIO CASIRAGHI

Il capitano dello Sporting, Fabio Casiraghi, segna e fa segnare i suoi compagni

È stata una partita a due facce la sfida tra Sporting TLC e Vignareal, finita 5-3 a favore dei ragazzi di D’Agostino, i quali dopo un primo tempo passato a rincorrere il gol, nella ripresa acciuffano dapprima il pareggio e poi la vittoria con due reti di scarto. Infatti se nei primi 35 minuti di gioco il risultato era tutto a favore degli ospiti, nel secondo tempo sono stati i padroni di casa a trovare la via della rete trascinati da capitan Casiraghi, uomo partita dello Sporting grazie ai suoi assist e al suo gol che mette i sigillo definitivo alla gara. Dall’altra parte invece i ragazzi di Trovati non hanno saputo dare continuità ai gol di Mazzola, autore di una tripletta, pensando più a difendere e a contenere gli assalti dei rossoneri.

Bum bum Mazzola. Non c’è nemmeno il tempo di fischiare da parte del sig. Muscella della sezione di Monza, che Mazzola si ritrova già con la palla tra i piedi pronto a segnare lo 0-1 a favore del Vignareal. La pronta risposta dei padroni di casa però non si fa attendere e già al 5’ minuto pareggiano con Manzoni che dalla sinistra palla al piede arriva dalle parti di Casu segnando sul secondo palo. Nei primi minuti si assiste a una vera e propria pioggia di gol e al 7’ è di nuovo Mazzola a riportare i suoi in vantaggio sulla sinistra vincendo il personale duello con Piazzalunga e segnando anche lui sul palo più lontano. Le occasioni di far male da parte dello Sporting non mancano e all’ 11’ è Della Rocca a insinuarsi tra le maglie avversarie, a farsi largo e a tirare centrando il palo. Tra iniziative personali e manovre collettive lo Sporting rimane costantemente nella metà campo avversaria e a rendersi pericoloso questa volta è il trio d’attacco Casiraghi, Muscolo e Manzoni, con il primo che dalla destra passa al compagno nel centro dell’area che spizza di testa con Manzoni ultimo a toccare che non riesce a ribadire in rete. Nonostante le azioni di gioco rossonere a far male ci pensa ancora una volta Mazzola, che al 20’ protegge la palla e calcia in porta con Parmeggiano che ci arriva con le punte delle dita, ma non ferma ugualmente la palla destinata a insaccarsi in rete. Sul finire del primo tempo c’è però la reazione dei ragazzi di D’Agostino che dopo un assalto alla porta di Casu e dopo un batti e ribatti tra difesa e attacco è Della Rocca al 31’ con un tiro centrale a superare l’estremo difensore e a siglare il 2-3 con cui le squadre vanno a riposo.

Sporting alla riscossa. Il secondo tempo è un monologo a tinte rossonere, con i padroni di casa avrebbero potuto rimpinguare ulteriormente il loro bottino se non fosse stato per il numero uno del Vignareal Casu che in più occasioni ha saputo tenere il risultato in bilico vincendo dei personali duelli con Casiraghi e con Muscolo. Casu che però all’11’ deve arrendersi a Muscolo, il quale approfittando della difesa ospite sbilanciata supera con un pallonetto l’estremo difensore per mettere a segno il gol del pareggio. A mettere fuori la freccia del sorpasso ci pensa invece Muscolo 10 minuti più tardi, grazie al solito Casiraghi che serve il compagno dalla destra il quale, dopo aver calciato la palla su El Bouchikhi, ribadisce in rete per il 4-3. Sempre con un intervallo di 10 minuti arriva anche il quinto gol, questa volta a opera proprio di Casiraghi, che trova la gioia personale calciando la palla sul secondo palo e mettendo fine ai giochi. Bene lo Sporting che grazie al gioco semplice e alla sua costanza si è portato a casa i tre punti. Vignareal a due velocità: più sprint nel primo tempo, meno brillante invece nel secondo.

IL TABELLINO

Sporting TLC-Vignareal 5-3
RETI (0-1, 1-1, 1-3, 5-3): 1’ Mazzola (V), 5’ Manzoni (S), 7’ Mazzola (V), 20’ Mazzola (V), 31’ Della Rocca (S), 11’ st Muscolo (S), 21’ Muscolo (S), 30’ st Casiraghi (S).
SPORTING TLC (4-3-3): Parmeggiano 6.5, Di Santo 6 (1’ st Amaru 6), Baldi 6.5, Piazzalunga 6, Trezzi 6.5, Oldani 6.5, Sciuto 6.5, Della Rocca 7, Muscolo 7.5, Casiraghi 8, Manzoni 7.5 (22’ st Damian 6.5). A disp.: Visconte, Boccasile, Bilotti, Dell’Orco, Di Maio. All. D’Agostino 6.5.
VIGNAREAL (4-4-2): Casu 7 (28’ st Dipace sv), El Bouchikhi 6, Prifti 6, Abou El Isad 6.5 (23’ st Lorenzo 6), Razzetti 6, Follesa 6, Laporta 6, Mohassine 6, Mazzola 7.5, Palumbo 6 (23’ st Trame 6.5), Niscola 6.5 (1’ st Darie 6.5). All.: Trovati 6.
AMMONITI: Darie (V), Follesa (V), Abou El Isad (V).
ESPULSO: 17’ st Follesa (V).
ARBITRO: Muscella di Monza 6.

LE PAGELLE

SPORTING TLC
Parmeggiano 6.5 Il primo gol arriva a freddo. Gli altri per un pelo non riesce a deviarli. La sua prestazione comunque è ok.
Di Santo 6 Tanta corsa lungo la sua fascia. Si aiuta molto con le sue lunghe leve. Da migliorare l’aggancio alla palla.
1’ st Amaru 6 Non si risparmia e fa capire subito agli avversari che anche lui vuole essere della partita.
Baldi 6.5 Da lui riparte la manovra della squadra. Il ragazzo “va a fuoco” e come il suo compagno si dà da fare come un dannato.
Piazzalunga 6 Il compito non è dei più facili, deve marcare e controllare i movimenti di Mazzola. È scontro tra giganti.
Trezzi 6.5 Guarda più la palla che l’uomo, fatica nel contrastare l’avversario, ma non a recuperare la sfera.
Oldani 6.5 Pochi interventi, ma giusti e fatti bene. Le idee ci sono e smista palloni interessanti per i compagni.
Sciuto 6.5 Bravo a rubare spazio scegliendo i tempi giusti d’inserimento per far male. Ritorna anche in difesa per dare una mano.
Della Rocca 7 Lavoro sporco a centrocampo, non disdegna la conclusione e fa bene. Sfortunato con il palo, ma il gol arriva lo stesso.
Muscolo 7.5 Spazia da una parte all’altra dell’attacco e non dà riferimenti agli avversari. Mina vagante.
Casiraghi 8 Bravo e pericoloso, serve i suoi compagni e quando può va alla conclusione. Suo il gol che chiude la sfida.
Manzoni 7.5 Con la giusta personalità e sempre in allerta per colpire al momento giusto. Segue bene le azioni di gioco.
22’ st Damian 6.5 Anche lui va vicino al gol, ma manca il guizzo vincente. Si fa vedere dai compagni.
All. D’Agostino 6.5 Dà costanti indicazioni. Incita e sprona i suoi che ripagano il lavoro della settimana con una vittoria.

VIGNAREAL
Casu 7 Bravo a vincere i diversi duelli con gli attaccanti. In più circostanze dimostra di farsi valere. (28’ st Dipace sv).
El Bouchikhi 6 Ha un bel da fare. È più impegnato nella ripresa, alle volte curando in contemporanea più persone.
Prifti 6 Fa il suo dovere consumando metri di campo lungo la fascia sinistra. Si comporta discretamente in ambo le fasi.
Abou El Isad 6.5 Lavoro di quantità, bene nel recupero palla e a dare ordine in campo per ripartire con i suoi.
23’ st Lorenzo 6 Impegnato nella difesa del fortino, non trova molto spazio per avanzare.
Razzetti 6 Pragmatico, preferisce non correre rischi per evitare pericoli maggiori per sé e per la squadra. 
Follesa 6 Costretto ad agire “di prepotenza” per fermare gli assalti rossoneri. Purtroppo paga con un’espulsione.
Laporta 6 Sulla fascia destra dà qualche grattacapo, si propone e poi si defila per lasciare spazio ai compagni in avanti.
Mohassine 6 Pensa più a seguire la palla. Invischiato nella bagarre a centrocampo il fisico non lo aiuta, ma non sfigura.
Mazzola 7.5 Non ci pensa due volte a segnare. Sa qual è il suo compito e non fallisce. Rimane il più avanzato di tutti.
Palumbo 6 Piccola pulce in attacco che prova a servire i suoi e a inserirsi per vie centrali.
23’ st Trame 6.5 Prova più volte una girata o una giocata che possa mettere lui o il compagno in condizione di segnare.
Niscola 6.5 Sale con la squadra, lavora sotto traccia, ma la sua presenza a dispetto della costituzione si fa sentire.
1’ st Darie 6.5 Entrato bene in campo, parte ingranando la quarta per poi finire in terza. Comunque bene.
All. Trovati 6 Le idee e i ragazzi ci sono. Serve un po’ più di continuità nell’arco dei 70 minuti.

ARBITRO
Muscella di Monza 6
Alle prime armi deve fare ancora tanta strada.

LE INTERVISTE

A fine gara il tecnico dello Sporting Tlc Renzo D’Agostino parla così della partita: «La nostra filosofia è arrivare a fare gol con il gioco. Questo è il primo anno a undici con le dimensioni del campo che sono più larghe e non è semplice adattarsi. Loro si impegnano e seguono le direttive che gli do, perciò oggi sono molto soddisfatto».

Un po’ rammaricato per la sconfitta l’allenatore degli orange Maurizio Trovati: «Siamo partiti bene, però poi ci siamo lasciati andare. La squadra avversaria ha meritato la vittoria. Noi abbiamo dalla nostra delle buone individualità, anche se il nostro obiettivo è far crescere tutto il gruppo».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400